Come affrontare la toxoplasmosi

1 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 voti
Condividi

Alcuni consigli su come affrontare la malattia del micio: la toxoplasmosi.

Istruzioni

  • 1
    La toxoplasmosi è una malattia che colpisce il gatto e altri felini, e può essere pericolosa per le donne nel periodo della gravidanza. Questa malattia è causata da un protozoo che si moltiplica nell’intestino dei felini.
  • 2
    Ora vediamo innanzitutto come riconoscere i sintomi di questa malattia, anche se la maggior parte dei gatti non presenta sintomatologia. Alcuni felini mostrano sonnolenza, perdita di appetito e febbre.
  • 3
    Alcune volte si associa una difficoltà respiratoria, dovuta ad una polmonite, causata dal parassita. Altri sintomi evidenti che potrebbero insorgere sono vomito, diarrea, ittero, a volte c’è il trattenimento delle feci, urina e alterazione della deglutizione.
  • 4
    Se la toxoplasmosi viene riconosciuta si cura tranquillamente con un antibiotico specifico per questa malattia. è Opportuno, se avete il sospetto che il vostro micio sia stato contagiato, tenerlo sotto controllo per poter procedere con velocità alla risoluzione del contagio.
  • 5
    Questa malattia può essere pericolosa se viene contratta da una donna in stato di gravidanza, perchè il parassita può avere conseguenze anche gravi sul feto. è Dunque necessario fare attenzione quando si è in questo stato e si ha in casa dei felini.
  • 6
    Come evitare il contagio al vostro micio? Facile, seguendo alcune importanti precauzioni, come tenerlo lontano dalla spazzatura, evidando di dargli cibo non cotto e cercare di tenere il micio lontano da roditori e uccelli.
  • 7
    è dunque necessario dare ai nostri mici carne sempre ben cotta e cibi già preparati commercialmente, per qualsiasi dubbio o circostanza che vi faccia pensare al contagio, rivolgetevi subito al veterinario, il quale procederà a controlli mirati.
  • 8
    Vediamo anche qualche piccolo consiglio sul come fare se si è in gravidanza e se in casa c’è la presenza di un gatto, per prima cosa ricordatevi che va consumata carne ben cotta anche all’interno, evitando così l’annidarsi del parassita.
  • 9
    Quando si deve prendere in mano carne cruda, ricordarsi di lavarsi subito le mani. Evitare anche il consumo di insaccati, veicolo preferito di parassiti. Un’altra cosa importante è quella di lavare accuratamente frutta e verdura.
  • 10
    La donna in gravidanza non dovrà assolutamente pulire la lettiera del gatto, ma far fare questa operazione ad altre persone. Spesso il contagio non avviene con i felini ma attraverso carni crude e verdure poco lavate.
  • 11
    Dunque, con questi semplici accorgimenti vi sentirete molto più tranquilli evitando così pericoli di contagio e di trasmissione. Vi ricordo che se avete dubbi e incertezze è sempre consigliato rivolgersi al proprio medico di fiducia.

Tags

, , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up