Come aiutare le capre a partorire

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Vediamo come aiutare le capre a partorire

Istruzioni

  • 1
    Solitamente le capre fanno nascere i loro piccoli la mattina presto o nel primo pomeriggio. Quando si entra nella stalla bisogna fare attenzione a non disturbare l’animale, perchè potrebbe provocare un ritardo al parto dell’animale.
  • 2
    Dopo che vi sarete lavati le mani bisogna controllare se il capretto si trova nella giusta posizione per poter uscire. Nel caso il capretto si trova in una posizione strana conviene chiamare il veterinario. Dopo aver controllato la posizione del capretto, non bisogna intervenire, ma si lascia uscire l’animale spontaneamente.
  • 3
    Se l’uscita del capretto va per le lunghe si può aiutare l’animale a farlo uscire. Successivamente si può tirare delicatamente il capretto. Dopo la nascita bisogna controllare che il capretto sia vivo.
  • 4
    Inoltre bisogna controllare se eventualmente vi sono liquidi all’interno della bocca e del naso ed eliminarli con le dita favorendo la respirazione al piccolo animale. Se il parto è durato a lungo può capitare che il capretto ha bisogno di essere rianimato.
  • 5
    Bisogna prendere le zampe di dietro e farle oscillare due, tre volte in avanti e indietro in modo da far circolare il sangue e permettere all’animale di respirare. Se anche questo tentativo non riesce bisogna soffiare forte nelle narici e nella bocca del piccolo.
  • 6
    In seguito il capretto va asciugato con degli stracci puliti e va disinfettato il cordone ombelicale, bisogna mettere il resto che è rimasto legato in un bicchiere con della tintura di odio per disinfettarlo. Ora non dovrà far altro occuperarsi del figlio la mamma.
  • 7
    E’ importante che il capretto si attacchi alla mammella molto rapidamente, perchè gli anticorpi li riceve solo nelle prime ore di vita. Per conservare il liquido necessario per il piccolo basta congelarlo.
  • 8
    Una volta che avete dato tutte le cure necessarie ai capretti dovrete dedicarvi alla mamma, nutrendola con acqua e fieno. Se notate che non mangia per un paio di ore non c’è da preoccuparsi perchè è normale che dopo il parto si verifica ciò.
  • 9
    Se il parto è durato molto bisogna dare una bevanda tiepida con acqua, aceto e zucchero con una bottiglia in bocca all’animale. Si devono inoltre, somministrare circa 300 grammi a pasto di mangime o cereali.

Tags

,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up