Leonardo.it

Come aiutare un bambino a combattere i problemi di stitichezza

1 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 voti
Condividi

Il problema della stitichezza è comune un pò a tutti, ma spesso tale problematica si verifica anche nei nostri piccoli bimbi.
Bhè la soluzione c’è eccovi alcuni consigli…

Istruzioni

  • 1
    E si, care mamme, veder soffrire i propri figli, anche per sole piccole cose, ci fanno star male.
    Ma niente paura, il male al pancino passerà presto, e vedrete il vostro piccolo avrà subito sollievo, e in un certo senso anche voi.
  • 2
    Per prima cosa, è di fondamentale importanza fare un massaggio sull’addome del bimbo, con dell’olio extra vergine d’oliva.
    Fate mettere il bambino disteso, per poter fare dei massaggi circolari e rotatori avendo la mano del tutto aperta.
  • 3
    Prolungate il massaggio all’addome, salendo verso le braccia, in questo modo il vostro bambino tenderà a rilassarsi.
    Spesso la stitichezza nei bambini è dovuta ad un fattore psigologico, ovvero da stress, per meglio dire da paure.
  • 4
    E’ importante che il bambino mangi tante verdure, cerali, yougurt ed anche dei buoni pop corn fatti in casa lo potranno aiutare. D’altro canto invece è meglio che eviti riso, banane, limone, patate, carote ecc.. Tutto ciò che di solito viene invece dato in caso contrario, ovvero in caso di diarrea.
  • 5
    Potete anche preparae al bambino un buon ricotto di pugne secche, mettendo a bollire per l’appunto le prugne secche, e zuccherare il succo, in modo da renderlo più gradevole.
  • 6
    Sono rimedi del tutto naturali, anche perchè per i bimbi, meglio non utilizzare medicinale, a meno che su consiglio pediatrico, il bambino non defeca da 72 ore, in questo caso il pediatra vi darà un apposito meicinale, per evitare un eventuale blocco intestinale.
  • 7
    Ma state tranquille mamme, di solito la stitichezza nei bambini è un fenomeno naturale, dovuto ai cambiamenti degli alimenti, per cui vedrete che con i nostri consigli, tutto si risolverà per il meglio.

Tags

, , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up