Leonardo.it

Come apprendere il concetto di confine/regione esterna e interna

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Siamo sempre nell’ambito di concetti da far acquisire ad un bambino di sei anni , oltremodo importanti e funzionali ai futuri studi di geografia e geometria. Sottolineo anche in questa guida che i giochi menzionati possono benissimo essere usati da un animatore di feste per bambini, unendo l’utile al dilettevole.

Istruzioni

  • 1
    Come si dovrà operare perché un bambino di classe prima acquisisca il concetto di regione interna /esterna e di confine? Tutto dovrà avvenire , come sempre, attraverso semplici e divertenti giochi motori e grafico-pittorici.
  • 2
    Portiamo i nostri bambini in un cortile, magari approfittando di una bella giornata di sole e disponiamo a terra, ad una certa distanza l’uno dall’altro, dei cerchi ginnici.
  • 3
    Nel caso che non si disponga di essi si può benissimo disegnare col gesso, o con un punteruolo se ci troviamo in presenza di terra battuta, vari cerchi.
  • 4
    Ogni bambino dovrà avere davanti a sé un percorso di cerchi distanziati , da portare a termine. Egli saprà che lo spazio all’interno del cerchio sarà la sua regione interna, di possesso, lo spazio fuori dal cerchio invece sarà la regione esterna comune a tutti i bambini e il bordo del cerchio rappresenterà i confini che delimitano e separano la sua proprietà da quella esterna altrui.
  • 5
    Dovrà percorrere il tratto che ha davanti a sé, fatto di spazi comuni e di cerchi, facendo salti da canguro ogni qualvolta sentirà azionare la musica, messa come sottofondo di accompagnamento.
  • 6
    Stopperà il suo corpo all’istante e resterà fermo nella posizione in cui si troverà, appena sentirà la musica arrestarsi . In questa posizione, ciascun bambino sarà chiamato ad indicare a viva voce, in quale regione si trova.
  • 7
    Il suo corpo è posizionato sul cerchio, e quindi sul confine di sua proprietà? Fuori del cerchio, nella regione esterna oppure dentro il cerchio e quindi nella regione interna?
  • 8
    Chi si sbaglierà nell’indicare la regione giusta o il confine, starà fermo un giro di musica e la stessa cosa succederà a chi si troverà con i piedi sul confine del cerchio ginnico. Vincerà la gara colui che giungerà per primo alla fine del percorso.
  • 9
    A parità di arrivo, cosa peraltro assai improbabile perché i passi da canguro non sono tutti uguali, la vittoria sarà aggiundicata a colui che ha commesso meno errori durante il percorso.
  • 10
    Posto che un solo gioco non sarà sufficiente all’acquisizione dei concetti prestabiliti, potenzieremo l’acquisizione introducendo altri giochi ancora.
  • 11
    Vediamo il secondo gioco. Questa volta i bambini avranno in mano una palla e a terra saranno posizionati un po’ alla rinfusa i vari cerchi ginnici.
  • 12
    L’animatore, o chi per esso, dirà loro che la palla, che recano in mano, dovrà essere collocata nella sezione di cortile, che sarà possibile evincere dal numero di fischi, proveniente dal suo fischietto.
  • 13
    Se i bambini sentiranno un solo fischio, questo starà a significare “palla nella regione interna ”, due fischi “ palla sul confine” , tre fischi “palla nella regione esterna” .
  • 14
    Per ogni errore compiuto ci sarà una penalità e allo stesso modo sarà considerato l’eventuale toccarsi e urtarsi col compagno di gara, una volta che saranno lasciati liberi di camminare disordinatamente nella regione esterna.
  • 15
    Il gioco ha inizio e il vincitore sarà colui che avrà commesso meno errori. Come verifica conclusiva dell’acquisizione dei concetti, che ci si è prefissi di raggiungere, possiamo dire ai bambini di riprodurre la situazione del primo gioco e di colorare con colori diversi la regione interna (il cerchio all’interno), la regione esterna (il prato del cortile) e i confini (il bordo dei cerchi).
  • 16
    Un’altra scheda operativa sarà elaborata esclusivamente dai bambini. Essi saranno invitati, una volta muniti di foglio da disegno, matita, gomma e colori, a disegnare delle nuvole in cielo con un bel sole, qualche montagna all’orizzonte e un bel prato a tutto foglio, con al centro un laghetto.
  • 17
    Una volta disegnato il tutto, dovranno colorare di verde la regione esterna (per capirci tra di noi, il prato) e disporre in essa tanti alberi di varia grandezza.
  • 18
    Fatto questo, dovranno disegnare delle ochette nella regione interna (il laghetto) e colorare in rosso tutte le linee di confine ( esempio il contorno della nuvole, degli alberi , del laghetto ecc.. ) Che si trovano nel disegno fatto.

Tags

, , , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up