Come avvicinarsi a dreamweaver cs4

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Innanzitutto occorre determinare dove dovranno essere memorizzati i vari file che creeremo; occorre esaminare i requisiti e lo scopo del sito web che stiamo per costruire. Occorre considerare le limitazioni dei browser, così come le modalità di accesso degli utenti. Partiamo dal pannello file: questo serve per aggiungere, modificare o eliminare cartelle varie e file, modificando l’organizzazione del sito stesso.

Cosa serve per completare questa guida:

- dreamweaver cs4.



Istruzioni

  • 1
    Inoltre il pannello file contiene strumenti utili per la gestione del sito e il trasferimento dei file, oltre che l’impostazione per la gestione dei file, in modo da impedirne la sovrascrittura. Permette anche la sincronizzazione dei documenti presenti sui siti remoti o locali. Il pannello risorse serve invece per organizzare le risorse di un sito web e trascinarle dentro l’area di lavoro di dreamweaver.
  • 2
    Con il pannello file possiamo modificare o eliminare cartelle e file; inoltre ci sono strumenti per la gestione del sito web. Ricordate che la codifica manuale delle pagine web fornisce strumenti di editino visivo facili, oltre ad un complesso ambiente di codifica. Riguardo alle pagine web dinamiche che permettono all’utente di visualizzare informazioni presenti su un database, è possibile crearne su dreamweaver a patto di configurare un server web e un server applicazioni, mentre si crea o si modifica un sito web e ci si connette ad un database.
  • 3
    Per aggiungere un contenuto di manico ad una pagine basta trascinarlo sull’area di lavoro; è possibile definire origini diverse di contenuto dinamico. Sappiate che questo programma fornisce diversi pannelli, finestre di ispezione e di opzione; per aprire i pannelli o le finestre utilizzate il menu finestra.
  • 4
    La parte superiore della finestra dell’applicazione è la sede di un commutatore dell’area di lavoro, dei menu e di altri controlli dell’applicazione. La barra degli strumenti documento, invece, contiene i pulsanti che servono per le diverse visualizzazioni della finestra del documento in modi diversi tra loro, come progettazione vs vista codice.
  • 5
    Non visualizzata di default nell’area di lavoro è la barra degli strumenti standard: qui trovate i pulsanti per le operazioni comuni da eseguire dai menu file e modifica. Se volete visualizzare questa barra ciccate su vista>barre degli strumenti>standard. Visualizzata solo nella vista codice è invece la barra degli strumenti codifica.
  • 6
    Questa barra include i pulsanti utili per eseguire operazioni di codifica standard. Abbiamo poi la barra degli strumenti di stile di rendering, che non è visibile di default; contiene pulsanti per visualizzare l’aspetto del lavoro su diversi supporti, laddove siano stati utilizzati fogli di stile dipendenti dal supporto stesso. Inoltre c’è il pulsante per attivare o disattivare gli stili css.
  • 7
    Abbiamo poi la finestra del documento: qui durante le operazioni di creazione e modifica vedremo il nostro documento. La finestra di ispezione proprietà consente di visualizzare e modificare proprietà dell’oggetto testo o del testo selezionato. Ad ogni oggetto corrispondono diverse proprietà. Per default, questa finestra non è espansa nel layout dell’area di lavoro programmatori.
  • 8
    Troviamo quindi un selettore di tag: si trova nella parte inferiore della finestra del documento e visualizza la gerarchia dei tag che contengono la selezione corrente. Facendo click su un tag nella gerarchia si seleziona il tag specifico e il relativo contenuto. I pannelli servono per monitorare e modificare il lavoro, un esempio sono i pannelli inserisci o quello stili css, o quello file. Facendo doppio click sulla relativa linguetta si espande un pannello.
  • 9
    Nel pannello inserisci troviamo i pulsanti per inserire oggetti nel documento, come immagini e tabelle: ogni oggetto è una porzione di codice html, e questo vi permette di impostare diversi attributi mentre lo inserite. Il pannello file consente invece di gestire i file e le cartelle, sia che siano su un server remoto o in locale. Questo pannello consente di accedere a tutti i file sul disco locale in una struttura simile ad esplora risorse di windows.

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up