Come capire se il gatto soffre di diabete

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come capire se il gatto soffre di diabete
Condividi

I gatti, così come noi esseri umani, possono soffrire di diverse patologie metaboliche. Una delle più frequenti è senza dubbio il diabete, il quale, se non diagnosticato e curato in tempo, può portare al decesso dell’animale. Il diabete altro non è che un’eccessiva presenza, nel sangue, di zuccheri i quali, a causa di questa patologia, non vengono utilizzati dall’organismo. E’ quindi indispensabile rendersi conto, con anticipo, se il nostro amico a quattro zampe è affetto da una simile malattia, per poterlo curare.

Cosa serve per completare questa guida:

- Attenzione;
- analisi del sangue;
- analisi delle urine.



Istruzioni

  • 1
    Per prima cosa è importante saper riconoscere i primi segni che possono indicare la presenza di questa malattia nell’organismo del gatto. Il primo, più evidente, è senza dubbio l’eccessivo sovrappeso. Questo segnale è, inoltre, una delle principali cause di tale patologia e, pertanto, bisogna prestare molta attenzione all’eventuale aumento di peso dell’animale.
  • 2
    I principali sintomi che il nostro amico peloso mostra in caso di diabete sono tre: aumento della sete, maggiore frequenza dell’urinazione e progressivo aumento della fame. Il diabete può essere diagnosticato con certezza mediante l’analisi combinata del sangue e delle urine. Nelle prime la malattia viene evidenziata da un valore eccessivamente alto della glicemia, e nelle seconde da una presenza di zucchero e glicosuria superiore alla norma.
  • 3
    Se non diagnosticato, è possibile che il diabete causi, nell’animale, delle crisi ipoglicemiche che si manifestano con svenimenti improvvisi, che possono portare fino al coma. Non esiste, purtroppo, una cura che possa portare alla guarigione definitiva del felino. La terapia, infatti, consiste in un monitoraggio periodico e costante dei valori e nella somministrazione quotidiana di insulina.
  • 4
    Un valido aiuto per convivere con questa patologia è certamente la dieta, che deve essere specifica per un gatto diabetico e somministrata da un veterinario, e che deve contenere al suo interno cibi altamente digeribili e ricchi di fibre.

Tags

, , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up