Come classificare i conti di una azienda

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Come classificare i conti di una azienda

Istruzioni

  • 1
    I conti possono essere classificati, oltre che in conti bilaterali e conti unilaterali, secondo vari criteri. A seconda delle quantità che vi vengono rilevate: 1) conti a quantità fisiche, rilevano le quantità fisiche ( chilogrammi, metri, numeri ) di un determinato oggetto, per esempio i conti accesi alle merci e ai prodotti depositati in magazzino; 2) conti a quantità monetarie ( valori), rilevano le variazioni intervenute nel denaro in cassa, nei crediti, nei debiti, nei costi e nei ricavi; in italia e nei paesi dell’ unione economica monetaria il valore è espresso in euro.
  • 2
    A seconda dell’ estensione dell’ oggetto: 1) conti analitici, accesi a un oggetto elementare che non può essere ulteriormente scomposto; per esempio, il conto corrente aperto presso una determinata banca, il conto intestato a un fornitore o a un cliente, il conto intestato a una specifica merce; 2) conti sintetici, accesi a un oggetto che risulta dall’ insieme di più oggetti elementari; come, per esempio, il conto acceso alle banche , che riassume il valore dei saldi dei conti correnti di corrispondenza aperti presso più banche, oppure il conto debiti verso fornitori, che riepiloga i movimenti intervenuti nei diversi conti analitici intestati ai singoli fornitori.
  • 3
    A seconda delle informazioni fornite: 1) conti descrittivi, contengono diverse informazioni sull’ oggetto quali la data, la descrizione dell’ operazione e il valore; 2) conti sinottici, forniscono ridotte informazioni sull’ oggetto, riportando solo la data e il valore oppure solo il valore.
  • 4
    A seconda della forma del prospetto: 1) conti a una sezione, ( conti a forma scalare), presentano la data, la descrizione , il segno dell’ operazione e una sola colonna per gli importi; 2) conti a due sezioni, contengono due colonne per gli importi oltre alle colonne della data, della descrizione e le eventuali annotazioni.
  • 5
    Tali conti possono avere: a) forma a sezioni divise ( o contrapposte ) prevede la separazione delle colonne contenenti gli importi, la data e la descrizione. La sezione di sinistra è riservata agli adempimenti ( dare), la sezione di destra agli accreditamenti ( avere); b) forma a sezioni accostate che prevede la separazione delle colonne dare e avere, contenenti gli importi, mentre le colonne della data e della descrizione sono comuni.

Tags

,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up