Leonardo.it

Come combattere naturalmente gli afidi delle piante

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come combattere naturalmente gli afidi delle piante
Condividi

Gli afidi o pidocchi delle piante, sono piccoli insetti biancastri. Indeboliscono le piante succhiandone la linfa.

Istruzioni

  • 1
    Gli afidi hanno un corpo allungato e zampe sottili ben visibili. Non occorre la lente d’ingrandimento per riconoscerli. Si moltiplicano a grande velocità e si spostano e si diffondono ovunque.
  • 2
    Quando le piante sono attaccate, le foglie, il fusto e i fiori, diventano appiccicosi e possono ricoprirsi di una sostanza nerastra. Gli attacchi, più che curati, vanno prevenuti.
  • 3
    Preparate un’infusione con uno spicchio d’aglio in un litro d’acqua: lasciatelo macerare per una notte e poi spruzzatela sulle piante una volta alla settimana. Agisce molto bene a livello preventivo!
  • 4
    Se non amate l’odore dell’aglio potete sostituirlo con un infuso di tabacco. Mettete a macerare il tabacco di 2 sigarette sempre in un litro d’acqua. Usate i prodotti chimici che si trovano in commercio, solo se l’attacco degli insetti è massiccio!

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up