Come comportarsi con i figli adolescenti

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

L’adolescenza si sa, è un periodo difficile nel rapporto genitori figli. Ecco qualche consiglio per affrontarla meglio.

Istruzioni

  • 1
    Capita a tutti i genitori, all’improvviso vostro figlio non è più un bambino e vi sembra di non riconoscerlo, diventa chiuso e comunicare con lui è difficile, talvolta poi vi contraddice giusto per il gusto di farlo.
  • 2
    Questo mette a dura prova anche il genitore più paziente, possibile che vostro figlio faccia sempre esattamente il contrario di quanto gli consigliate voi? E poi perchè è così rancoroso?
  • 3
    Spesso ci si dimentica di quando siamo stati adolescenti anche noi, di quanto ci sembrassero ottusi e antiquati i nostri genitori, magari non li rispondevamo con la sfacciataggine dei ragazzi di oggi, ma quante gliene mandavamo dietro con il pensiero.
  • 4
    Ricordandoci di come siamo stati noi alla loro età, impariamo a non prendere ogni loro attacco come un fatto personale, per crescere hanno bisogno di staccarsi da noi, e questo è l’unico modo per farlo.
  • 5
    Anche se vorremmo sempre sapere tutto di loro, lasciamogli la loro privacy, evitiamo di essere insistenti nel domandare cosa fa, con chi sta, diamogli sempre l’impressione di fidarci di loro.
  • 6
    Questo non significa lasciargli fare qualsiasi cosa disinteressarci di loro, i ragazzi hanno comunque bisogno di sapere che noi ci siamo, che ci interessiamo a loro, che hanno le spalle coperte.
  • 7
    Lasciamoli parlare, anche quando a metà discorso abbiamo già capito quello che vogliono dire e sappiamo che è sbagliato, i ragazzi devono sapere che ci interessano le loro opinioni.
  • 8
    Non giudichiamo i loro ammici, evitiamo di criticarli, a questa età il gruppo è più importante di mamma e papà, soprattutto evitiamo di dire che un amico ha una cattiva influenza su di lui.
  • 9
    Infatti così da un lato lo spingeremmo verso quell’amico perchè ciò che è proibito attrae di più, dall’altro dimostreremo di non avere stima di lui, pensa e agisce con la sua testa, non con quella degli amici.
  • 10
    Non impartiamo ordini senza possibilità di replica. Gli adolescenti hanno bisogno di capire il motivo di una proibizione, altrimenti alla prima occasione cercheranno di ingannarci.
  • 11
    Meglio un’accesa discussione, magari spiacevole sul momento che un silenzioso malcontento. Cerchiamo di essere un pò più elastici con gli orari anche se in maniera commisurata all’età di nostro figlio.
  • 12
    Diamogli un pò di autonomia, non possiamo pretendere che voglia essere accompagnato a scuola a 14 anni, evitiamo anche manifestazioni eccessive di affetto davanti agli altri.
  • 13
    Ricordiamoci che è vero che dobbiamo proteggerlo, ma dobbiamo anche lasciare che paghi i suoi errori, inutile cercare di risparmiargli ad ogni costo una delusione se se la è meritata.
  • 14
    Infatti crescere significa anche imparare ad assumersi le proprie responsabilità, ovviamente non possiamo lasciargli passare un guaio, ma possiamo per esempio fargli avere un debito scolastico senza andare mille volte dal professore per farglielo evitare.
  • 15
    Lasciamolo libero, ma se ci sembra che abbia comportamenti strani o sospetti non trascuriamoli, proviamo a parlarne con altri adulti che lo conoscono, potrebbe esere una nostra impressione, ma vale la pena porci un pò di attenzione in più.

Tags

,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up