Come comportarsi dopo che si mette al mondo un bambino.

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Spiegazione di come comportarsi mettendo al mando un bambino.

Istruzioni

  • 1
    Neonato, letteralmente vuol dire bambino appena nato, quindi comunemente si intende il bambino nelle prime settimane di vita, cioè nel periodo in cui si compie l’adattamento di questo neonato al nuovo ambiente circostante a lui sconosciuto.
  • 2
    A questo punto è molto importante che tu sappia bene che egli inizia questa sua nuova attività subito dopo aver attraversato il canale del parto durante le operazioni di travaglio da parte della propria madre, che spesso può anche essere un trauma.
  • 3
    Detto questo, in questa fase, il neonato, non ricevendo più ossigeno dal sangue materno, il sue centro respiratorio nell’encefalo viene automaticamente stimolato a cominciare la respirazione autonoma, che ovviamente avverrà con successo e senza problemi in un bambino sano.
  • 4
    A questo punto, molto importanti sono le cure che tu dovrai dare e praticare nei confronti del nascituro stesso, dal momento della nascita alla prima poppata e così via, in modo da tenerlo sempre sotto la tua protezione e controllo.
  • 5
    Come prima cosa dovrai mostrarlo alla madre e, dopo averlo fatto, dovrai passare a mettergli subito il segno di riconoscimento che consiste nell’inserire un apposito braccialetto che solitamente è colorato in base al sesso.
  • 6
    A questo punto, dovrai immediatamente provvedere a pulire bene il bambino e ad avvilupparlo in panni caldi che potrai facilmente riscaldare, o almeno asciutti, oppure portalo in un ambiente a temperatura adeguatamente regolata.
  • 7
    Dovrai eseguire questa operazione, perché la temperatura endouterina, che è di trentacinque gradi è solitamente più alta della temperatura esterna, e quindi devi assolutamente evitare che il neonato subisca una troppo brusca perdita di calore.
  • 8
    A questo punto, è’ molto importante che tu esegua alla perfezione questa operazione e con rapidità, poiché il neonato potrebbe risentirne dal punto di vista emotivo e quindi essere molto irrequieto nella sua prima parte di vita.
  • 9
    A questo punto, dovrai procedere quindi, a misurarlo con l’apposita bilancia per bambini che si può facilmente acquistare in un negozio di sanitaria, ma anche di elettronica, in quanto è un accessorio molto richiesto, e non costa neanche tanto.
  • 10
    A questo punto, una volta fatto, dovrai misurargli bene la temperatura corporea con un’ apposito termometro e se è in condizioni ottimali, controlla l’esistenza di eventuali difetti, e infine fargli con attenzione un bel bagno con acqua tiepida.
  • 11
    Adesso, molto importante è che tu controlli adeguatamente l’acqua prima di inserire il bambino e che nell’operazione di operazione del bagnetto metta in un posto sicuro il nascituro, senza pericolo che possa cadere o cose simili.
  • 12
    A questo punto, il bagno al neonato potrai farlo in diversi modi, per esempio, di solito, dovrai utilizzare dei prodotti appositi che trovi anche questi nei negozi di sanitaria o farmacia, come antibatterici in modo da pulire per bene in bimbo.
  • 13
    A questo punto, molto importante è anche l’uso della spugnatura, infatti cerca di adoperare spugne che siano abbastanza oleose, che ogni supermercato o sanitaria o farmacia vendono e potrai acquistare senza problemi.
  • 14
    A questo punto, dopo aver lavato e asciugato il bambino, dovrai passare a regolargli il cordone ombelicale con delle forbici sterile, quindi medicalo con appositi prodotti disinfettanti e quindi fasciagli la parte mettendo un cerotto a tenere il bendaggio.
  • 15
    A questo punto, sempre a proposito di questo bendaggio, fino a quando non lo avrai tolto del tutto, dovrai fare moltissima attenzione affinchè il bambino non lo strappi con le sua manine, in modo che non possa farsi male da solo.
  • 16
    A questo punto, prima di mettergli il normale pannolino, dovrai spalmargli una crema adatta al periodo detergente sui suoi glutei e sulle anche, in modo da proteggerli la delicata epidermide che subito i bambini appena nati hanno.
  • 17
    A questo punto, dovrai procurarti della lanolina che puoi trovare anche in un qualsiasi supermercato e quindi passa a ungere i genitali con molta delicatezza e senza esagerare con la quantità di lanolina stessa, poiché ne basterà qualche goccia.
  • 18
    Molto importante è che tu, dopo questa operazione, passi a disinfettargli gli occhi utilizzando qualche goccia di collirio al nitrato d’argento oppure con un antibiotico, in modo da adattare gli occhi del bambino al nuovo ambiente e alla nuova luce.
  • 19
    A questo punto, potrai passare a quella che è la fase più aspettata per qualunque adulto o genitore, ovvero vestire il bambino e quindi potrai porlo nelle culla in un modo molto particolare e soprattutto delicato, per non far male soprattutto al collo del neonato.
  • 20
    Quando sarai giunto a questo momento, dovrai coricarlo di preferenza sul fianco, alternando il destro al sinistro, poiché il bambino non sarà in grado ancora di muoversi da solo come si deve e quindi girarsi da solo.
  • 21
    Dovrai compiere questa operazione, anche perché dovrai evitare che, in caso di vomito, possa aspirarlo nelle vie aeree e quindi sentirsi soffocare. Quindi, il neonato presenta, al momento della nascita, particolarità fisiologiche, che non dovranno spaventarti in quanto si risolvono da sole, e ne può presentare anche di patologiche, che quindi richiederanno l’intervento da parte del medico.
  • 22
    Una volta appurato questo, tra le prime particolarità fisiologiche, le più importanti riguardano la pelle e anche i genitali, come per esempio il pene e i testicoli. A questo punto, la pelle, sempre alla nascita è ricoperta da uno strato sebaceo, che porterai tranquillamente con il lavaggio e lascia la cute di un color rosso intenso che poi si sbiadisce a poco a poco.
  • 23
    Una volta fatto, lo strato sebaceo superficiale si stacca desquamandosi a partire dal quarto giorno, la pelle delle palpebre e della fronte può presentare macchie color vino, che scompariranno entro il terzo mese dalla nascita.
  • 24
    Questo avverrà anche come per le macchie eventuali sul naso e del mento, luoghi dove possono apparire anche dei piccoli rilievi biancastri, ma questi, a differenza di quelle precedenti, spariranno entro il primo mese di vita.
  • 25
    A questo punto, in questa fase di vita del bambino, inoltre, sulla fronte può apparire un ciuffo di peli, che non è per niente una malformazione e non dovrai toccarli, perché anche questi spariranno entro il primo mese dalla nascita.
  • 26
    A questo punto, può capitare che si formi nella zona sacro coccigea del nascituro, una macchia di colore azzurrognolo, anche questa non è nulla di particolare, non dovrai preoccuparti e lasciala sparire da sola entro il primo mese.
  • 27
    Una volta giunto a questa fase, per quanto riguarda le particolarità fisiologiche che riguardano i genitali, le quali sono un fenomeno normale risalenti all’entrata in funzione degli ormoni sessuali, possono essere diversi e di diverso tipo.
  • 28
    A questo punto, nella bambina, possono verificarsi leggere perdite di sangue dalla vagina, che può durare anche qualche giorno, ecco perché si dice che le prime mestruazioni si possono avere anche da neonati, quindi non dovrai avere paura.
  • 29
    Mentre invece, nel maschio, può avvenire una leggera tumefazione del sacco dei testicoli, con conseguente comparsa di una lanugine diffusa che si sviluppa rapidamente e poi cade spontaneamente in poche settimane dalla sua stessa comparsa.
  • 30
    Adesso, sappi anche che, dopo la nascita, o durante lo stesso parto, possono avvenire, in un nascituro di entrambe i sessi, l’emissione di feci abbastanza molli e anche di color verdastro, che non dovranno affatto preoccuparti.
  • 31
    A questo punto, la più comune particolarità patologica del neonato che puoi riscontrare è la mancanza di pianto, operazione che risulta indispensabile perché apre i polmoni alla penetrazione dell’aria, all’atto della nascita.
  • 32
    Giunto a questo momento, se il bambino non piange e appare flaccido, cianotico, con il torace immobile, è quasi sempre sufficiente che lo massaggi sulla schiena e sugli arti affinchè la respirazione abbia inizio, altrimenti dovrai ricorrere alla respirazione artificiale.
  • 33
    Un’altra evenienza patologia sono le emorragie meningee,che sono eventi molto pericolosi e che noti dal fatto che il bambino assume un comportamento quasi di non vita, quella del cordone ombelicale, che spesso è dovuta ad una fasciatura mal fatta, ma anche a disturbi respiratori, le cutanee e sottocutanee.
  • 34
    A questo punto, er qualunque cosa riscontrassi di differente da quello riportato in questa guida, dovrai rivolgerti immediatamente a personale specializzato più di te, in modo da risolvere eventuali problematiche sorte sul nascituro.

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up