Come comportarsi in caso di perquisizioni

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Accertamenti e controlli da parte della magistratura e della polizia possono riguardare anche persone del tutto estranee ad un reato per il quale le indagini vengono fatte.

Istruzioni

  • 1
    Le persone che vengono sottoposte a perquisizioni devono sicuramente collaborare con l’autorità anche perché un comportamento ostile può ritardare le indagini se non addirittura nuocere a chi si oppone.
  • 2
    Se si tratta di una perquisizioni a domicilio, questa di solito avviene con la presentazione di un mandato o un ordine di perquisizione che viene consegnato a chi si trova nella abitazione dove dovrebbe avvenire il controllo.
  • 3
    Il mandato deve contenere l’indicazione dell’autorità che lo ha richiesto, la spiegazione in modo abbreviato dei motivi che lo hanno richiesto e la sottoscrizione, vale a dire la firma del giudice. Alla perquisizione ha diritto essere presente l’interessato oppure una persona di sua fiducia. Sarebbe meglio che sia presente il proprio avvocato.
  • 4
    Quando ci sono dei motivi di particolare urgenza, la polizia giudiziaria può procedere anche senza mandato, pertanto anche in questo caso non ci si deve mai opporre alla perquisizione, però si potrà richiedere che tutti gli atti compiuti o le cose che vengono sequestrate siano indicate in modo chiaro e completo sul verbale che deve essere redatto alla fine di ogni persecuzione.
  • 5
    Se la perquisizione viene eseguita senza mandato del giudice, si può pretendere che nel verbale venga indicale le ragioni che la giustificano, questo per permettere al giudice di controllare se si sono verificate delle irregolarità.
  • 6
    Se si tratta di controlli fiscali si deve ricordare che, se si è imprenditori, commercianti o agricoltori, i funzionari della finanza possono sempre accedere ai locali dove sono custoditi i libri contabili, i documenti, le fatture e quant’altro.
    Se invece si tratta di studi professionali o abitazioni private, è necessaria l’autorizzazione del procuratore della repubblica. Ci vuole sempre l’autorizzazione del magistrato per fare perquisizioni personali, aprire buste sigillate, mobili, casseforti, ripostigli eccetera ogni volta che queste attività sono effettuate a scopi di accertamenti fiscali.
  • 7
    Si può essere perquisiti anche se non si viene imputati di alcun reato, a condizione che sia strettamente necessario. Anche in questo casi si ha il diritto di essere assistiti da un legale. Inoltre le donne hanno il diritto di essere perquisite da funzionari dello stesso sesso.
  • 8
    La perquisizione personale avvenire anche durante i controlli che i competenti funzionari effettuano nelle zone doganali, per esempio con lo scopo di prevenire il contrabbando o l’esportazione di merce o beni vietati. In questo caso potranno richiedere anche la perquisizione del veicolo o dei bagagli.
  • 9
    Se si viene fermati a un posto di blocco, il conducente deve sempre esibire i documenti di guida, il foglio di circolazione e i documenti personali, inoltre deve permettere anche il controllo del mezzo.
    La perquisizione di una macchina o di qualunque altro veicolo avviene come per la perquisizione personale e anche in questo caso è preferibile non opporsi.
  • 10
    Se dopo la perquisizione segue il fermo o l’arresto provvisorio disposti dalla polizia giudiziaria o dall’autorità pubblica sicurezza per diversi motivi, si può rischiare di finire in camera di sicurezza se si viene colti in flagranza, vale a dire durante il compimento di un reato o quando si viene indiziati di un delitto.
  • 11
    Sia l’arresto quanto il fermo di indiziati di reato rappresentano provvedimenti provvisori per i quali la polizia deve mettere a disposizioni i sospettati a disposizione della magistratura entro 48 ore.
  • 12
    Il magistrato in questo lasso di tempo deve procedere all’interrogazione del sospettato alla presenza di un avvocato e successivamente deve convalidare il provvedimento. Se questi termini non vengono rispettati si ha il diritto di essere rilasciati.
  • 13
    Il fermo di polizia invece è indipendente dall’avvenuto reato.viene eseguito da agenti di pubblica sicurezza con il fine di effettuare l’accertamento dell’identità del sospettato. Se quest’ultimo si oppone, l’autorità lo considera un comportamento ambiguo che può nascondere un documento di riconoscimento falso o contraffatto.
  • 14
    La polizia può trattenere il sospetto solo il tempo necessario per effettuare accertamenti al fine di identificarlo ad ogni modo non può superare le 24 ore. E’ necessario proprio per questo avere sempre con sé un documento di riconoscimento valido.
  • 15
    Rammentiamoci inoltre che in caso di arresto o di fermo di polizia si ha il diritto di contattare e nominare subito un legale di fiducia. Inoltre si ha anche il diritto di avvertire un familiare o comunque una persona a nostra discrezione.

Tags

, , , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up