Come comportarsi per tenere animali in casa

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come comportarsi per tenere animali in casa
Condividi

Qualsiasi animale, ovvero un cane, un gatto, un canarino, una scimmietta, un pesce o quant’altro, ha bisogno di cure, di affetto e di presenza fisica. Se, per qualunque motivo, non si è in grado di prendersi cura in modo adeguato, è meglio che rinunciare ad avere in casa un animale. Per poter tenere degli animali si deve tener conto dell’ambiente, dell’alimentazione, della sua salute e prevenzione e di molti altri fattori prima di decidere definitivamente di far entrare in casa propria un animale.

Istruzioni

  • 1
    L’ambiente è un importante aspetto che da valutare, in quanto riguarda lo spazio vitale che si dovrà riservare all’animale che si è deciso di tenere in casa. Non conviene ad esempio tenere in casa un cane di grossa taglia se si ha un piccolo appartamento di città, in quanto rappresenta un sacrificio sia per il proprietario che per il cane, meglio quindi che ci si indirizzi su taglie più piccole o di media taglia, maggiormente adatti alla vita di appartamento. Si deve ricordare inoltre che anche i piccoli animali hanno bisogno di sfogare la loro esuberanza, facendo corse all’aperto nel caso di cani, di svolazzare in gabbie abbastanza grandi se si tratta di uccellini. Solo in questo modo potrà garantire una vita felice ed equilibrata, sia dal punto di vista fisico che psicologico, ai propri animali.
  • 2
    Per quanto riguarda l’alimentazione, ci si dovrà documentarti al fine di conoscere quale è l’alimentazione più adatta al proprio amico animale. Si tratta di rivolgerti, a questo scopo, presso i numerosi negozi specializzati nella vendita di alimenti per animali dove si potranno ottenere tutte le informazioni in merito oppure rivolgersi ad un veterinario che nello stesso tempo aiuterà a capire quali alimenti necessitano all’animale. Qualsiasi animale è abitudinario e semplice nei suoi bisogni. Si deve quindi cercare di non creargliene dei nuovi, in quanto farebbero due gravi errori, ovvero si diventerebbe schiavi di abitudini sbagliate ed inoltre potrebbe danneggiare gravemente la salute dell’animale
  • 3
    Per quanto riguarda la salute e la prevenzione, ci si dovrà preoccuparti di mantenere in salute il proprio amico animale. Sarà necessario quindi portalo da un veterinario di fiducia che si occuperà, tra l’altro, di praticare le vaccinazioni necessarie che andranno ripetute con regolarità. La salute del proprio animale è importante anche sotto un altro aspetto, ovvero le zoonosi, cioè le malattie che degli animali possono trasmetterti che sono piuttosto frequenti più di quanto si possa immaginare.
  • 4
    Oltre ai più comuni cani e gatti, si possono avere in casa tutta una serie di piccoli animali come criceti, scoiattoli, tartarughe, volatili delle più svariate specie, pesci esotici e molto altro ancora. Se si possiede uno di questi animali si dovrà tener conto di alcune indicazioni di carattere generale che potranno essere utili, ovvero come prima cosa, sarà necessario informarsi su testi specialistici e chiedere consiglio ad un veterinario, in quanto si tratta spesso di animali che provengono da climi diversi dal nostro.
  • 5
    Si devono rammentare anche una serie di altri accorgimenti che ti potranno risultare utili prima di iniziare la meravigliosa avventura di avere un animale in casa. E’ importante ricreare all’animale un habitat il più possibile simile alle sue condizioni di vita in natura, proprio per questo si dovrà acquistare il ricovero più adatto all’animale che si è scelto di accudire e di sistemarlo in un luogo della casa sufficientemente illuminato, tenendo però conto di lasciare uno spazio in ombra dove l’animale potrà ripararsi durante i mesi estivi. Porre molta attenzione alle correnti d’aria e alle brusche variazioni di temperatura in quanto potranno risultare dannose alla sua salute. Non dimenticare di tenere sempre pulito e disinfettato il ricovero, sarà fondamentale che lo si faccia con regolarità usando prodotti specifici allo scopo di tener lontano ogni tipo di parassita.
  • 6
    Sarà fondamentale procurarsi i mangimi specifici a seconda del tipo di animale che si decide di mettere in casa. Se si vuole aggiungere ai mangimi altri tipi di alimenti, è consigliabile , prima di farlo, di chiedere sempre consiglio al veterinario. Rammentare inoltre di non dare all’animale eccessive razioni di cibo, in quanto in cattività il suo fabbisogno energetico è inferiore di quello necessario a quando viveva allo stato selvaggio. Va tenuto presente che le femmine gravide e i volati nel periodo della riproduzione avranno bisogno di una alimentazione ben bilanciata. Si troveranno facilmente in commercio una serie di integratori vitaminici che potranno essere i somministrare al proprio animale sempre sotto controllo veterinario
  • 7
    Alcuni tipi di animali per poter vivere in salute in cattività devono essere in coppia, per cui prima di optare per questi tipi di animali valutare se si ha spazio a sufficienza per tenere una coppia, anche in considerazione del fatto che potrebbero procreare e di conseguenza richiederanno ulteriore spazio. Se la coppia di animali fosse “in attesa” bisognerà procurarsi un nido adatto che andrà messo nella gabbia e che servirà alla femmina per covare e sistemare i piccoli. Va tenuto presente che esistono specie di animali, in particolare alcuni pesci ed uccelli, che possono in cattività arrivare ad uccidere i loro piccoli e a nutrirsene, pertanto andrà presa in considerazione il fatto di dover dividere i piccoli dalla madre e alimentarli separatamente.
  • 8
    Se invece si decide di mettere in casa dei pesci esotici, si dovrà adottare una estrema cura per quanto riguarda la manutenzione dell’acquario. Andrà fatta molta attenzione all’impianto di ossigenazione e di riscaldamento dell’acqua, questo per evitare nel modo più assoluto qualsiasi variazione delle condizioni ambientali. Sarà necessario svuotare e lavare l’acquario almeno due-tre volte all’anno. Si dovranno inoltre utilizzare gli appositi mangimi, senza eccedere nella quantità, somministrando il cibo due volte al giorno a soprattutto ad orari regolari. Evitare assolutamente di dare ai pesci le briciole di pane o di biscotti.
  • 9
    In particolare se sarà necessario partire per lavoro o per le vacanze, si deve rammentare di portare sempre con se il proprio amico animale. Se ciò non fosse possibile, per diverse motivazioni, affidarlo sempre a qualcuno di cui ci si fida. Spiegare sempre a chi si occuperà dell’animale , quali sia le necessità di cui ha bisogno, per evitare conseguenze sulla sua salute.

Tags

, , , , , , , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up