Come comportarsi se si resta bloccati in ascensore

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Può capitare di rimanere bloccati in ascensore, situazione che può causare a chi rimane intrappolato, attacchi di panico, oppure può dare origine a tentativi inutili spesso rischiosi attuati nella speranza di uscire

Istruzioni

  • 1
    In una situazione del genere come prima cosa si tratta di mantenere la calma e cerca di convincersi che un vero pericolo non esiste. Infatti anche se le funi di sostegno della cabina dovessero rompersi, questa non cadrebbe in quanto è munita di freni meccanici, con un funzionamento automatico, che all’inizio della caduta si bloccano sulle guide verticali in acciaio arrivando a bloccare la cabina dell’ascensore. Poiché il loro funzionamento non richiede energia elettrica, in caso di assenza di energia elettrica non esistono pericoli.
  • 2
    Si deve inoltre evitare di forzare le porte dell’ascensore in quanto ci si potrebbe ferire e ovviamente, vista la situazione, non ci si potrebbe medicare e tanto meno essere aiutati. Non introdurre nessun oggetto tra le porte, sempre nel tentativo di aprirle, potrebbe essere non solo pericoloso ma anche complicare la situazione.
  • 3
    Evitare anche di uscire dal portello che quasi sempre si trova nel soffitto della cabina dell’ascensore, con lo scopo di raggiungere da lì le porte fisse di un piano. Inoltre si avrebbero anche poche probabilità di riuscire in quanto si arriverebbe in un luogo buio, scivoloso a causa della presenza di grasso e oli, e pericoloso per la presenza di cavi e organi meccanici. Senza dimenticare che l’ascensore potrebbe anche rimettersi in movimento improvvisamente.
  • 4
    Pertanto l’unica cosa da fare, una volta bloccati nell’ascensore, è quella di azionare il pulsante d’allarme. Se l’ascensore ha la predisposizione di telefono o di interfono, si tratterà di telefonare, componendo il numero che è sempre presente nella cabina, dando tutte le spiegazioni utili per permettere i soccorritori di intervenire in modo veloce e corretto.
    Se nell’ascensore sono presenti persone con problemi respiratori o cardiaci informare i soccorritori indicando le loro condizioni fisiche.
  • 5
    Se l’allarme non dovesse funzionare o non venisse raccolto, converrà gridare, battere con i pugni o con una scarpa contro la porta e le pareti della cabina allo scopo di attirare l’attenzione di chiunque passi in zona.
  • 6
    Se non si riesce a dare l’allarme, di sera o durante i giorni festivi, in un edificio occupato quasi esclusivamente da uffici, si tratterà di prepararsi alla sia pur remota eventualità che la richiesta di aiuta resti a lungo senza risposta. In questo caso si tratta di mantenere la calma, dopo aver tentato di richiamare l’attenzione, mettersi seduti e respirando profondamente ritrovare la calma, quindi tendere l’orecchio con lo scopo di sentire il passo di qualcuno come una guardia notturna o un custode. Al primo rumore, battere sulla cabina con battiti regolari e costanti.
  • 7
    Nel caso, anche se quasi improbabile, si dovesse attendere il trascorre del week- end o meglio la ripresa della vita lavorativa nell’edificio, tenere sempre presente che non ci sarà altro pericolo se non l’attacco di fame e di sete. Restare seduti e praticare una respirazione lenta e prolungata, quindi controllare nelle eventuali borse, borsette o zaini, se ci sono oggetti che possano essere utili come cuscini o come coperta. Una volta sistemati, stendersi sopra e cercare di rilassare la muscolatura pensando a qualcosa di piacevole e rilassante.

Tags

, , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up