Leonardo.it

Come consigliare a una amica i trucchi per la correzione occhi

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Il trucco, occhi- viso, ha conosciuto negli ultimi tempi un vera e propria escalation , ubbidendo in massima parte ai messaggi imposti dai mass media, messaggi prevalentemente centrati sui canoni della bellezza , sia femminile che maschile, senza alcuna distinzione di età.

Istruzioni

  • 1
    Oggi un po’ tutte le donne, navigando in internet, o sfogliando le numerose riviste femminili, hanno appreso a truccarsi in modo ineccepibile con risultati che hanno davvero del sorprendente.
  • 2
    Questa guida, lungi dal voler insegnare qualcosa, intende solo dare dei consigli a qualche amica che, alle prime esperienze col trucco, magari si trova in difficoltà sul da farsi .
  • 3
    E nello specifico si volgerebbe maggiormente a quante non sono sufficientemente addentro alle numerose correzioni che un trucco può, ad esempio, contribuire a dare nel campo delle imperfezioni degli occhi.
  • 4
    Hai gli occhi molto ravvicinati? Non preoccuparti! Oltre ad essere un’imperfezione abbastanza comune, la si può facilmente correggere. T’indicherò il modo per poterlo fare con molta facilità e senza alcun problema.
  • 5
    Armati di una pinzetta depilante e di uno specchio che ingrandisce e, con pazienza e accuratezza, cerca di intervenire sull’attaccatura sopracciglia-naso, perché in genere negli occhi ravvicinati le sopracciglia si presentano pure esse posizionate vicine.
  • 6
    Vanno quindi distanziate non solo dal naso, ma nel contempo anche tra loro, sia a destra che a sinistra. In verità se indossi gli occhiali da vista sarai alquanto difficoltata a fare una depilazione accurata e precisa.
  • 7
    Bene, puoi chiedere aiuto alla mamma o alla sorella, che ti prestino un po’ del loro tempo e ti diano una mano a depilarti. Comunque ti darò una informazione che potrebbe tornarti utile in tale direzione.
  • 8
    Puoi ponderarla con calma e farci magari un pensierino. Si vendono delle pinzette per sopracciglia con una lente d’ingrandimento inserita nel manico e la luce a led. Credo che siano da prendere in considerazione un po’ da tutte le donne che devono depilarsi le sopracciglia.
  • 9
    Esse potranno essere di grande ausilio nell’operare, non solo, da sola la propria depilazione sopracciliare, ma, ancor più, per poterla fare in una maniera dsel tutto eccezionale.
  • 10
    Ti va nientemeno a scovare, facendoteli vedere chiaramente ingranditi, i peli più sottili e chiari, molto difficili da trovare a occhio nudo, anche per chi ha un’ottima e acuta vista.
  • 11
    Il costo è davvero irrisorio, può, senza ombra di dubbio, dirsi alla portata di qualsiasi tasca, persino in tempo di magra come questo attuale. Non ci sono problemi per trovarle, perché le puoi ordinare anche on line.
  • 12
    Funzionano con due batterie a bottone, come quelle che si usano negli orologi e sono all’insegna davvero della praticità e della funzionalità. Io le uso da tempo e mi trovo benissimo.
  • 13
    Ma ritorniamo al nostro trucco. Cominciamo dunque col depilare le sopracciglia partendo dalla loro attaccatura in prossimità del naso. Attenta però a non esagerare o meglio a non varcare il limite massimo!
  • 14
    Fermati con la depilazione appena inizia l’angolo dell’occhio. Quello che avrai fatto e ottenuto sarà più che sufficiente a farti avere la visione delle sopracciglia abbastanza distanti l’una dall’altra, calcolando oltremodo che la depilazione è avvenuta ad ambo i lati degli occhi!
  • 15
    Passa ora alla distribuzione dell’ombretto sulle palpebre. Scegline uno abbastanza chiaro e stendilo con cura. Quindi prendi la matita o l’eyeliner e sottolinea ciascun occhio.
  • 16
    Parti da metà occhio fino a raggiungere l’estremità in direzione delle tempie, con un tocco di sfumatura esterno. Non ti resta che dare un ultimo tocco col piegaciglia e col mascara.
  • 17
    Metti quest’ultimo massimamente all’esterno e curva le sopracciglia proprio nel punto dove hai messo il mascara. Darai a chi ti guarda una visione di occhio molto più allungato .
  • 18
    Passiamo ora a dire quale tipo di trucco si debba usare se si hanno degli occhi distanziati. Una volta che avrai capito il trucco da usare per gli occhi ravvicinati, non ti sarà difficile intervenire in caso di occhi che stanno all’opposto dei primi.
  • 19
    Inquadrata la visione in questa ottica oppositiva, potrai facilmente dedurne che nel caso di occhi distanziati il trucco debba procedere in senso opposto a quanto già detto
  • 20
    Indipendentemente comunque da tutto questo, mi preme sottolineare come per gli occhi distanziati si abbia molta libertà di operare con la tecnica dei chiaroscuri. Andiamo però per gradi e portiamoci più nello specifico.
  • 21
    Innanzitutto la linea degli occhi ora va allungata, ma non all’esterno come per il precedente intervento sugli occhi ravvicinati, bensì all’interno fino a portarci vicino al naso.
  • 22
    Per dare l’impressione di occhi più ravvicinati bisogna operare anche sulle sopracciglia che andranno ravvicinate al naso. In che modo? Lasciandole ben folte e se è necessario passarci anche la matita per disegnarle vieppiù in tal guisa.
  • 23
    Sempre operando sulle sopracciglia, devi dare ad esse una forma arcuata abbastanza pronunciata e allungata, rendendo però, nel contempo, alquanto sottile la parte terminale.
  • 24
    Detto questo, portiamoci agli occhi sporgenti. Cosa fare? Gli interventi devono volgersi a far sì che gli occhi appaiano il più possibile rientranti, quindi nettamente il contrario di come sono.
  • 25
    Attivati pertanto col trucco con le migliori intenzioni possibili, perché l’obiettivo, dianzi detto, sia raggiunto. Cominciamo dunque a utilizzare il gioco dei chiaroscuri e della sfumatura palpebrale .
  • 26
    Opera come ti dirò appresso. Prendi l’ombretto marrone e rimarca, scurendola abbastanza, la zona di attaccatura della palpebra alle ciglia. Poi, man mano che procedi verso l’interno palpebra, sfuma sempre di più l’ombretto marrone.
  • 27
    Marca con l’eyeliner nero l’occhio all’interno, nella parte sottostante e all’esterno, nella parte soprastante . Poi accingiti a delineare il bordo ciliare inferiore con la matita.
  • 28
    Cerca di continuare la linea di demarcazione anche fuori angolo occhio, in modo da dare all’occhio un effetto nettamente allungato. Applica abbastanza mascara alla base dell’attaccatura ciliare.
  • 29
    L’intervento di correzione su occhi sporgenti finisce qua. Ma c’è un’altra imperfezione degli occhi di cui bisogna parlare e precisamente degli occhi infossati. Non credere che sia una caratteristica rara.
  • 30
    E’ presente in molte donne. La colpa, se così si può dire, è dell’osso sopraorbitale che sporge un po’ troppo esageratamente e infossa, incamerandolo nella sua cavità, l’occhio.
  • 31
    E’ proprio per questo motivo che gli occhi infossati, se rapportati a tutto il viso, sembrano celarsi in un cono d’ombra e perdere in luminosità ed evidenza. E dunque che fare in questo caso?
  • 32
    Si può rimediare col trucco agli occhi incavati o infossati ? Certamente il trucco in questi casi può fare molto, minimizzando il difetto in maniera sufficientemente accettabile.
  • 33
    Vediamone allora come. Iniziamo dalle sopracciglia che vanno infoltite. Perché? Perché mantenendole fini non si fa altro che evidenziare ancor più la peculiarità personale dell’osso sopraorbitario.
  • 34
    Alcune estetiste consigliano anche di scurirle con una matita per aumentare l’intensità dello sguardo e per incorniciare ancor più l’occhio. In merito poi alle ciglia, specie quelle dell’arco superiore, bisogna fare in modo che essere possano fuoriuscire dalla cavità.
  • 35
    Per ottenere questo non resta che provare ad infoltirle, aggiungendo in particolare delle ciglia finte abbastanza lunghe. Una volta che si è disposta la lunghezza di esse in maniera ottimale, è importante piegarle, rivoltandole all’insù.
  • 36
    In ordine poi all’ombretto diciamo subito che sarebbe il caso di parlare di ombretti al plurale, perchè per gli occhi infossati vanno usati due tonalità diverse di ombretti.
  • 37
    Dobbiamo sceglierne alcuni che abbiano una tonalità chiara e siano molto luminosi ( sul tipo madreperlato o iridescente) e altri invece di tonalità più scura, magari di media tonalità.
  • 38
    I primi serviranno a regalarci il cosiddetto “punto luce” , necessario non poco per ingrandire l’occhio infossato, ma anche e soprattutto per illuminare di molto lo sguardo, che appare di per sè abbastanza smorto.
  • 39
    E’ preferibile stendere questo ombretto con uno sfumino su parte della palpebra superiore, con partenza dall’angolo interno dell’occhio. Cosa fare invece con l’ombretto di tonalità media, un po’ più scura?
  • 40
    Dovrebbe semplicemente essere applicato partendo dal centro della palpebra , per poi proseguire pian piano verso l’angolo esterno, operando una sfumatura verso la tempia.
  • 41
    Consiglio a chi è portatrice di occhi infossati di non usare né la matita né l’eyeliner . Il risultato non sarebbe affatto piacevole. Se ne ricaverebbe solo un ulteriore affossamento visivo degli occhi già per natura infossati .
  • 42
    Se s’intende intervenire con il rimmel è preferibile che lo si usi solo ed esclusivamente per le ciglia della palpebra superiore. E per l’osso sopraorbitale cosa è possibile fare?
  • 43
    Prendi un colore luminoso simile al color della pesca e sfumalo su tutto l’osso in modo da renderlo meno visibile possibile. Vedrai che l’effetto sarà davvero sorprendente.
  • 44
    E ora passiamo a parlare degli occhi tondi. E’ un tipo di occhio che avrebbe bisogno, come è facilmente intuibile, di essere in massima parte allungato con un intervento di trucco ben fatto.
  • 45
    Questo è quanto appunto chiedono le donne che ne sono portatrici. Innanzitutto l’attenzione va rivolta alle sopracciglia e alla necessità di allungarle. Questa procedura è già stata esplicitata in passi precedenti e appare superfluo ripetersi.
  • 46
    Passiamo invece a dire come usare la matita nera o l’eyeliner. Parti da metà palpebra superiore e traccia con molta accuratezza una linea fino ad arrivare alla fine dell’occhio.
  • 47
    Puoi continuare ancora per poco, per dare un effetto più allungato all’occhio, così come puoi sfumare benissimo questo tratto di matita all’insù e anche nel senso della lunghezza.
  • 48
    Opera alla stessa maniera per la palpebra inferiore, sia tracciando una linea all’interno sia all’esterno molto sottilmente. Ricordati però di iniziare sempre dalla metà dell’occhio.
  • 49
    Per quanto riguarda il mascara, se preferisci, puoi applicarlo solo alla due estremità, sulle ultime ciglia esterne, lascando stare tutto l’occhio. Infatti se lo applichi sull’intero arco ciliare non potrai che avere un occhio ancora più tondeggiante.
  • 50
    Non avrai invece sorprese del genere se segui le indicazioni date. Vedrai ridursi di molto l’effetto rotondeggiante. Se vuoi applicare l’ombretto usa un tipo illuminante, per esempio l’avorio, sotto l’arcata sopraccigliare e un altro di colore marrone sulla palpebra, sfumandolo man mano che procedi verso la piegatura.

Tags

, , , , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up