Come consigliare la scelta fra terreno lavorato o inerbito per il vigneto

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Consigliare quale scelta fare per il terreno del vigneto

Istruzioni

  • 1
    Con la lavorazione del terreno che viene fatto al vigneto si possono ottenere diversi vantaggi di cui si eliminano le erbe infestanti, si interrano i concimi, e in più si favorisce l’infiltrazione di acqua.
  • 2
    Lavorare il terreno, fertilizarlo specialmente con il letame migliora le condizioni ambientali per la vita. L’effetto è molto positivo sullo sviluppo delle viti, in quanto si hanno tralci robusti lunghi molto produttivi.
  • 3
    Ma se questo va bene per i vigneti di uva da tavola, per la vite da vino, che deve produrre grappoli che dovranno diventare ottimo vino. Con l’inerbimento del terreno del vigneto si hanno una serie di effetti che condizionano la produzione e la qualità dell’uva.
  • 4
    L’erbaconsuma acqua e soprattutto nei primi tre quattro anni di inerbimento si ha una forte competizione con la vite, l’inerbimento viene utilizzato sempre di più soprattutto per chi ha disposizione l’irrigazione perchè si ottengono uve che forniscono vini di alta qualità.
  • 5
    L’inerbimento del terreno garantisce un rapido assorbimento di eventuali ristagni dopo le piogge, evita l’erosione del terreno, aumenta la sostanza organica, richiede meno lavoro, facilita il passaggo del trattore e delle macchine, evita danni alle radici con le lavorazioni.

Tags

, ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up