Leonardo.it

Come convertire un file matroska (mkv) in un normale file video

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Può capitare di ritrovarsi a dover trattare con un file video con estensione .mkv e volerlo convertire in un altro formato video, quale ad esempio avi o mpeg-4; la guida spiega come effettuare quest’operazione in pochi semplici passi.

Cosa serve per completare questa guida:

- connessione ad internet;
- MKVtoolnix;
- MkvExtractGUI.



Istruzioni

  • 1
    Innanzitutto è bene chiarire che il formato matroska (mkv) non è un formato video ma una sorta di “scatola virtuale” al cui interno vengono inseriti una serie di files. Nel caso di un film con sottotitoli, ad esempio, nell’mkv saranno presenti sicuramente 3 tipi di files:
    1) la traccia video (generalmente in mpeg-4 o avi)
    2) la traccia audio (in mp3, ac3 etc…)
    3) la traccia dei sottotitoli (in genere in formato .ass)
  • 2
    Per questo motivo, quando si ha a che fare con un file matroska, non si parla di “convertire” ma più propriamente di “estrarre”, in quanto l’operazione consiste nell’”aprire la scatola” e prendere i file in essa contenuti.
  • 3
    Per estrarre files da un file mkv sono necessari due software, entrambi gratuiti.
    Il primo è mkv toolnix: più che un programma, il toolnix è un set di strumenti per creare, modificare ed indagare la natura dei files con estensione .mkv; è reperibile gratuitamente sul sito: http://www.bunkus.org/videotools/mkvtoolnix/index.html (sito dell’autore), o anche su http://www.videohelp.com/tools/mkvtoolnix (sito secondario completo di descrizione e commenti). Scaricato l’eseguibile, è necessario installare il software, operazione veloce ed estremamente semplice.
  • 4
    A questo punto è necessario procurarsi il secondo software, chiamato mkvextractgui. E’ possibile scaricarlo all’indirizzo: http://sourceforge.net/projects/mkvextractgui-2/ (sito dell’autore) http://www.videohelp.com/tools/mkvextractgui-2 (sito secondario completo di descrizione e commenti). Questo programma non va installato: basta semplicemente cliccare due volte sull’eseguibile per farlo partire. Prima di utilizzarlo, però, è necessario copiare tutti i file contenuti nel pacchetto che avete scaricato nella cartella di mkvtoolnix, che è in genere locata in c:/programmi/mkvtoolnix.
  • 5
    Una volta effettuata l’operazione di copia, basta creare un collegamento al file mmg.exe e metterlo sul desktop: il gioco è fatto! Ora, cliccando sul collegamento, si aprirà l’mkvextractorgui, pronto ad estrarre il vostro mkv.
  • 6
    L’operazione di estrazione (muxing) è molto semplice. Innanzitutto bisogna cliccare sul bottone “add” e selezionare il file mkv di partenza; il programma, in pochi secondi, vi mostrerà nel box “tracks” i file contenuti al suo interno. Selezionate quelli che volete estrarre (ovvero audio e video) e definite il nome del file di output nel box inferiore, avendo cura di non sovrascrivere il file originale e di cambiare l’estensione del file di output: ciò significa che se il file individuato dal programma è di tipo xvid o divx, l’estensione del file di output sarà .avi, se invece è mpeg-4, allora l’estensione sarà .mp4 e così via.
  • 7
    A questo punto basta cliccare sul tasto “start muxing” ed aspettare che il programma finisca il processo di estrazione, in genere molto veloce; il vostro file video sarà così correttamente estratto.

Tags

, , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up