Leonardo.it

Come costruire una pista in spiaggia per giocare a biglie con i bimbi!

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come costruire una pista in spiaggia per giocare a biglie con i bimbi!
Condividi

Un gioco meraviglioso: le gare di biglie da spiaggia su pista, come fare le piste.

Cosa serve per completare questa guida:

- sabbia;
- biglie;
- legnetti;
- rastrello;
- paletta;
- secchiello;
- setaccio;
- fantasia;
- sassi.



Istruzioni

  • 1
    Quando si va in spiaggia sono molti i giochi che si possono fare, sempre se la spiaggia lo consente, ma ce n”è uno che ci fa sbizzarrire la fantasia nei modi più esagerati, il gioco delle boglie e per farlo ci ingegnamo a costruire piste magnifiche.
  • 2
    Con la guida di oggi vi spiegherò come giocarci e come costruire una pista fantastica con un sacco di varianti per farla ci serviranno:

    sabbia
    biglie di plastica da spiaggia
    paletta di plastica
    legnetti vari
    sassi
  • 3
    Cominciamo con il cercare il posto dove costruirla che sia ampio e che non dia fastidio agli altri utenti della spiaggia mi raccomando giocare si, ma sempre nel rispetto degli altri e nel rispetto della spiaggia stessa.
  • 4
    Trovato un bel posto, cominciamo a raccimolare qualche sasso, dei legnetti e mettiamoli da parte, ci serviranno per costruire tutte le varianti possibili e immaginabili della nostra magnifica superpista di biglie da spiaggia … Wow!.
  • 5
    Cominciamo con la paletta a tracciare il disegno della nostra pista, sulla sabbia e poi lo seguiremo scavando e costruendo tutte le varianti di salti, curve, rettilinei, fossati, laghi, saliscendi e tutto quello che ci passa per la testa.
  • 6
    Ora farò un elenco di tutti e le possibili varianti cominciamo con:
    i rettilinei:
    un rettilineo classico e quello piano si trova tra 2 curve di solito ed è in pianura con la sabbia ben stesa e liscia, su questo terreno le biglie prendono parecchia velocità e di solito si fabbrica con sabbia pura un po bagnata e ben stesa con la paletta.
  • 7
    Rettilineo a gobbe:
    è compreso anche lui fra 2 curve ma, non è assolutamente un pezzo di tracciato in cui le bighlie prendono velocità, anzi il contrario, per farlo si fanno un minimo di 10 gobbette di sabbia sul rettilineo precedute da un pezzeto in piano e si fa un pezzetto in piano anche dopo le gobbette.
  • 8
    Rettilineo a dossi:
    anche qui la biglia perde di velocità, conviene farla andare piano è simile al rettilineo a gobbe, ma non ci sono gobbette ravvicinate, bensì un minimo di 3 dossi più alti rispetto alle gobbe con avvallamenti e salite.
  • 9
    Rettilineo dissestato:
    questo rettilineo è più o meno lungo e si costruisce battendo bene un sottile strato di sabbia pura sul fondo della pista e poi creando conchette magari pestando qua è la con il manico della paletta o con la stessa biglia, anche in questo caso la sabbia è un po” umida.
  • 10
    Rettilineo ad ostacoli:
    il rettilineo ad ostacoli è molto insidioso, si fa mettendo la sabbia sul rettilineo come viene, magari lasciandoci dentro tutte le impurità e poi spargendo sassoilini più o meno grandi sul fondo della pista.
  • 11
    Rettilineo ripido:
    son tratti della pista a scorrimento veloce e possono essere sia in salita, in questo caso va data velocità alla biglia per superarli, sia in discesa, in questo caso la biglia acquista velocità autonomamente per la pendenza.
  • 12
    Rettilineo in stile a ponte:
    si crea battendo bene un pezzetto di pista in linea retta con della sabbia pura, e in seguito con dei trinchetti di rametti da spiaggia abbastanza regolari si ricopre tutto il fondo allineandoli uno dopo l”altro creando un effetto ponte di legno.
  • 13
    Rettilineo a schiena d”asino o a saliscendi:
    anche questo è un tratto di pista a scorrimento rapido, si costruisce in pratica unendo una salita e una discesa creando quindi una goba dolce in cui la pallina prima sale poi scende.
  • 14
    Rettilineo ad avvallamento:
    anche questo è a scorrimento veloce, si crea anche questo tipo di rettilineo con sabbia pura ben battuta, e si fa un avvallamento lieve unendo in questo caso una discesa ad una salita, è un po” il conterario del precedente.
  • 15
    Rettilineo fangoso:
    è un rettilineo in cui la sabbia non è stata battuta bene, si fa con sabbia pura finissima e si aggiunge in fine tanta acqua da formare una specie di panano che crea un effetto ventosa rallentando la corsa della biglia.
  • 16
    Veniamo ora alle curve.
    Curva dolce:
    e” una curva classica in piano con fondo liscio battuto fabbricato in sabbia pura, con sponde regolari ed è un tratto di pista a scorrimento a velocità media se si manda la biglia troppo forte picchia sulle sponde e rallenta se la si manda troppo piano si ferma.
  • 17
    Curva a gomito:
    e’ un tratto di pista a velocità bassissimo si fa anche questa con sabbia pura battuta molto bene e lisciata sul fondo stradale e sponde ben definite
    ha di solito un angolo inferiore ai 90 gradi.
  • 18
    Curva secca a 90°:
    e” una classica curva a 90 gradi in cui 2 pezzi di rettilineo si incontrano perpendicolarmente e si può percorrere anche a velocità elevate se si usa il trucco della sponda cioè far rimbalzare con un angolazione giusta la biglia su una sponda per farle fare la curva tutta di botto.
  • 19
    Curva parabolica:
    la curva parabolica è una curva con una pendenza elevata verso l”interno è una curva a scorrimento veloce con fondo in sabbia pura finissima e ben battuta, non deve avere sconnessioni altrimenti le biglie saltano via dalla curva.
  • 20
    Curva semi parabolica:
    la semi parabolica è una curva che ha anch”essa pendenza verso l”interno, ma minore, e ha una sponda per impedire alle biglie di fuoriuscire dalla pista se arrivano con troppa velocità, di solito la sponda stessa non è verticale ma asseconda la curva.
  • 21
    Curva sporca:
    e” una curva che è più un incrocio fra una semiparabola e una curva dolce, ma è dissestata è circondata da una sponda ed è anche presente sul fondo materiale di ostacolo, tipo sassolini e alghe varie.
  • 22
    Curva fangosa:
    si crea con la stessa tecnica del rettilineo fangoso e cioè creando un pantano in una curva piana dolce, mentre nel rettilineo però il rallentamento è causa di svantaggio una curva pantanosa può essere usata per andare a velocità sostenuta nel rettilineo prima e rallentare rapidamente in curva.
  • 23
    Dopo le curve passiamo ora ai salti.
    Salto normale:
    un salto normale si fabbrica compattando una rampa inclinata in sabbia battuta, con davanti una parete verticale è un tratto veloce in cui la biglia prende velocità prima e poi spicca un vero e proprio salto di un tratto della pista.
  • 24
    Salto con pozza:
    il salto con pozza non è semplice da realizzare, ma se verrà fatto bene darà un non so chè di spettacolare alla nostra pista
    si fa una rampa classica inclinata e oltre la rampa del salto si scava una pozza, quindi si tappezza la pozza di alghe e si bagnano per impermeabilizzare il tutto, quindi si riempie la pozza di acqua, il salto con pozza va preso a velocità sufficiente per non finire in acqua con la biglia.
  • 25
    Salto con ostacoli:
    anche il salto con ostacoli nasconde insidie, la rampa del salto con ostacoli finisce con un piano con sassi disseminati, per cui dobbiamo far viaggiare la biglia abbastanza veloce da saltarli per non fermarci dentro e rallentare la corsa.
  • 26
    Passiamo in fine agli elementi di contorno
    pozza con ponte:
    facciamo una pozza a mezzo di un rettilineo piano con lo stesso sistema del tapezzamento di alghe usato per la pozza del salto, quindi facciamo un ponte di legno con legnetti trovati in spiaggia dove la nostra biglia dovrà viaggiare precisa per non finire nel fosso.
  • 27
    Fossati laterali:
    per rendere più pericoloso un rettilineo piano e regolare e nascondere qualche insidia possiamo creare degli scavi laterali con la paletta in modo tale che se la biglia esce di strada ci cade dentro e rallenta di colpo.
  • 28
    Fosse di curva:
    oltre le curve paraboliche che son curve veloci e pericolose possiamo creare dei fossi scavando nella sabbia in modo tale che se si arriva troppo veloce e si esce di curva la pallina finisca nel fosso e sia difficile uscirne facilmente.
  • 29
    Gallerie:
    possiamo creare montagnole di sabbia bucate in alcuni punti dove la biglia deve passarci per forza attraverso, delle vere e proprie gallerie che le biglie devono ltrepassare da sole senza il nostro aiuto sperando che non si fermino dentro.
  • 30
    Varianti:
    le varianti son difficili e lunghe da creare, sono ad esempio pezzi di pista che allungano lievemente il tracciato che si è costretti a percorrere se si sbaglia un salto cadendo in un fosso per tornare sul tracciato originale.
  • 31
    La pista può essere ad anello, cioè avere la partenza e l”arrivo che coincidono con lo stesso punto, opure può avere un punto di partenza e uno di arrivo separati, il vantaggio del primo caso è che si può decidere di fare più giri di pista.
  • 32
    Cosa state aspettando non avete visto quante possibilità e variabili esistono per costruire una magnifica pista per biglie da spiaggia costruitela anche voi e scrivetemi se vi siete inventati qualcosa di nuovo oltre a quello che ho scritto io. Buon divertimento!

Tags

, , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up