Come creare, assieme ai vostri bambini, lavoretti inerenti la storia di gulliver (parte 5:...

di
2 votes, average: 5,00 out of 52 votes, average: 5,00 out of 52 votes, average: 5,00 out of 52 votes, average: 5,00 out of 52 votes, average: 5,00 out of 52 voti
Condividi

Ecco l’ultima guida della “serie” di guide che contiene dei consigli per creare dei lavori manuali volti ad “animare”, con i vostri bambini, la favola di gulliver.

Istruzioni

  • 1
    Come racconta la favola, gulliver, durante una delle sue tante avventure, conobbe una terra molto affascinante: si tratta dell’isola di laputa, che significa “isola voltante”. È Un’isola – così come la descrive gulliver – con una particolarità.
  • 2
    L’isola di laputa aveva, al suo interno, una calamita a forma di spola ed un cilindro che la attraversava tutta al centro, in modo che, muovendo un poco quel cilindro, si poteva modificare la direzione dell’isola stessa a piacimento.
  • 3
    Se, ad esempio, si decideva di orientare la punta del cilindro verso il basso, il potere di attrazione portava l’isola in questione verso la terra; se si orientava lungo la parte più larga della calamita, allora l’isola andava verso l’alto, volando.
  • 4
    Bene, vediamo allora in che modo i bambini potranno realizzare concretamente l’isola volante. Ecco i materiali di cui i bambini avranno bisogno: un piatto di cartone; del cartoncino bianco, giallo, azzurro, blu, verde scuro e verde chiaro.
  • 5
    Avranno, poi, anche bisogno di un pennarello nero; di bastoncini di legno per spiedini; colla vinilica; tubo di cartone lungo; spago; forbici; nastro adesivo; tempera di colore giallo; pennello; un coperchio per scatole di cartone.
  • 6
    Per prima cosa, i bambini dovranno ritagliare alcune strisce di cartoncino verde chiaro e scuro, creando delle frange, delle parti appuntite, come se si trattasse di ciuffi di erba. Questi dovranno essere incollato al fondo del piatto, alternando verde scuro al chiaro.
  • 7
    Adesso, i bambini dovranno dipingere il tubo di cartone giallo, dal quale poi un adulto dovrà ritagliare una piccola finestra. Dovranno poi disegnare sul cartoncino bianco un cerchio che abbia il diametro uguale al tubo, creando 4 alette.
  • 8
    Successivamente, i bambini dovranno ritagliare e chiudere con questa sagoma un’estremità del tubo stesso. Poi, dovranno piegare a metà i cartoncini colorati e dovranno disegnare su di essi tre stelle, un edificio (un palazzo, un castello) ed una luna.
  • 9
    La luna dovrà essere ricavata dal cartoncino giallo; le stelline dovranno essere ricavate dal cartoncino azzurro; il palazzo o il castello (insomma, qualunque sia l’edificio che i bambini hanno deciso di realizzare) dovrà essere blu.
  • 10
    Adesso, i bambini dovranno ritagliare ed incollare le due sagome di ogni elemento con in mezzo il bastoncino di legno. Dovranno forare al centro il piatto di cartone e dovranno poi attraversarlo con il bastoncino che ora vi dirò.
  • 11
    Il bastoncino di cui stiamo parlando è un bastoncino da spiedino su cui è collocato il palazzo (o l’edificio9 blu; al di sopra, nella parte superiore, dovrà essere collocata la luna e, sulla luna, stessa, dovranno incollarsi le piccole stelline.
  • 12
    Adesso, i bambini dovranno costruire un arco con un bastoncino di legno, tendendo un po’ di spago e tenendolo fissato con il nastro adesivo alle due estremità. Dovranno poi introdurre il bastoncino con il piatto nel tubo di cartone.
  • 13
    I bambini dovranno poi far uscire l’estremità dalla finestrella realizzata nel tubo di cartone e dovranno avvolgerla con lo spago dell’arco. Poi, dovranno tornare ad inserire lo spago nel tubo. Con questo gioco è possibile divertirsi.
  • 14
    Il gioco appena costruito, infatti, consente di far ruotare l’elemento costruito sul piatto (in questo caso l’isola), muovendo avanti ed indietro l’arco. Ovviamente, l’isola potrà essere sostituita con qualsiasi altro soggetto preferito dai bambini.
  • 15
    La favola delle avventure di gulliver narra che gulliver, ad un certo momento, il medico si imbatté in un colono (gigante) che, credendolo un animale, lo prese e lo regalò a sua figlia, glumdalclicth, per vederla contenta.
  • 16
    Gulliver, in quella circostanza, divenne famoso per il suo aspetto e finì, con la bambina, per essere ospitato presso il palazzo della regina che lo volle a corte con sé per vederlo muoversi come fosse una vera e propria marionetta.
  • 17
    Vediamo, allora, come i bambini potranno realizzare questa marionetta della regina. Ecco i materiali di cui i bambini avranno bisogno per realizzare questo lavoro: cartoncino di vario colore (giallo, arancione, rosa, verde, marrone e blu).
  • 18
    Inoltre, i bambini dovranno procurarsi anche questi materiali: un foglio di cartone ondulato di colore blu; una matita; un paio di forbici; colla vinilica; un pennarello; dello spago; una puntatrice; bastoncini di legno per spiedini.
  • 19
    Come avrete avuto modo di notare, la marionetta di cui stiamo parlando sarà realizzata esclusivamente con cartoncini; non dovendo essere usati per questo lavoro i tessuti, i bambini potranno lavorare anche da soli, senza l’aiuto di un adulto.
  • 20
    Per prima cosa, i bambini dovranno avvolgere a cilindro il cartoncino verde a dovranno poi fissare i due lati corti con la puntatrice; poi, dovranno graffettare la base aperta del cilindro con tre punti, di cui uno centrale e due laterali.
  • 21
    È importante lasciare alla base degli spazi leggermente aperti, in modo che in un secondo momento si potranno inserire le gambe delle marionette. I bambini, poi, dovranno graffettare l’altra base del cilindro in direzione perpendicolare alla precedente.
  • 22
    Il risultato che i bambini dovranno ottenere sarà quello di un cartoncino verde che avrà la forma di una sorta di piramide tronca, di cui la parte stretta rappresenterà il collo della marionetta e la parte larga costituisce la parte inferiore del vestito.
  • 23
    Adesso, i bambini dovranno ritagliare alcune strisce di cartoncino giallo e arancione e le prime dovranno essere un po’ più strette delle seconde. I bambini dovranno poi graffettare le estremità di due strisce gialle in modo da realizzare una “l”.
  • 24
    Le due estremità, poi, dovranno essere piegate una sull’altra in modo alternato, fino ad ottenere una fisarmonica. La stessa procedura, poi, dovrà essere seguita per le strisce di cartoncino di colore arancione (serviranno per le gambe).
  • 25
    Se i bambini dovessero accorgersi che le strisce risulteranno troppo corte, dovranno allungarle con la stessa tecnica appena indicata. Le fisarmoniche dovranno essere due gialle (per le braccia della marionetta) e due arancioni (appunto, per le gambe).
  • 26
    Adesso i bambini dovranno piegare a metà il cartoncino rosa e sopra dovranno disegnare la sagome di una mano e poi dovranno ritagliarla (ottenendo, in questo modo, le due mani, identiche, per la marionetta da creare).
  • 27
    Adesso, le due mani dovranno essere incollate alle estremità delle fisarmoniche gialle con un pezzo di spago abbastanza lungo nel mezzo. Adesso, vedremo come realizzare la collana della marionetta, una sorta di collare da porre al collo.
  • 28
    I bambini dovranno ritagliare due strisce sottili, una di colore arancione ed una gialla. Poi, dovranno intrecciarla e realizzare la fisarmonica, così come spiegato nei passi precedenti. Tenete da parte questa collana.
  • 29
    Ora, i bambini dovranno piegare a metà il cartoncino di colore blu e su di esso dovranno disegnare una scarpa e poi ritagliarla, ottenendo così due. Dovranno infine incollarle alle estremità delle fisarmoniche arancioni con un pezzo di spago abbastanza lungo nel mezzo.
  • 30
    Successivamente, i bambini dovranno piegare a metà il cartoncino di colore rosa e, dopo aver disegnato il volto della marionetta, dovranno ritagliarlo. Il volto rosa dovrà poi essere disegnato, con occhi, bocca, naso eccetera.
  • 31
    Utilizzando, poi, come modello la parte superiore del volto, i bambini dovranno disegnare e poi ritagliare dal cartoncino blu ondulato una corona, che abbia la curvatura inferiore un po’ più aperta. Anche la corona dovrà essere messa da parte.
  • 32
    Adesso, i bambini dovranno ritagliare alcune strisce di cartoncino marrone e, dopo averle arricciate con una matita, dovranno attaccarle con la colla vinilica sul volto (nella parte superiore) della marionetta, per realizzare i capelli.
  • 33
    Adesso i bambini potranno incollare la corona tra la testa e i capelli della marionetta. Ora, i bambini potranno cominciare ad assemblare la marionetta. Dovranno innanzitutto incollare le gambe introducendole negli spazi rimasti fra le graffette nella parte inferiore della piramide.
  • 34
    Poi, dovranno incollare anche le braccia ai lati della piramide stessa. Poi, dovranno graffettare un pezzo di spago nella punta superiore. Poi, dovranno incollare la testa e la collana al collo della marionetta (la collana è messa a mo’ di collare).
  • 35
    Ora, i bambini dovranno tagliare le punte delle bacchette di legno a metà; dovranno attaccare e annodare due bacchette di legno ad una terza creando una sorta di lettera “h” maiuscola. In ciascuna delle 4 punte, dovranno annodare l’altra estremità dello spago fissato alle braccia e alle gambe.
  • 36
    Infine, i bambini dovranno legare l’altra estremità dello spago fissato sulla punta della piramide a metà della bacchetta centrale. Ecco che, una volta assemblati tutti i pezzi, la vostra marionetta è pronta. Con questa i bambini potranno giocarci e divertirsi.
  • 37
    Durante il soggiorno di gulliver presso la regina, gulliver viaggiava spesso nei pasi limitrofi e, sempre con un animaletto un po’ strano da osservare, veniva trasportato da un paggetto delle regina all’interno di una piccola gabbia.
  • 38
    Un giorno, tuttavia, il paggetto dimentico la gabbia su un prato e , all’improvviso, gulliver avvertì che si stava sollevando da terra: era un’aquila che aveva afferrato l’anello della gabbia per portarlo via con sé, scambiandolo per un animaletto.
  • 39
    Vediamo, quindi, in che modo i bambini possono realizzare manualmente l’aquila. Ecco i materiali: cartoncini giallo e verde; tubo di cartone (della carta igienica); pallina di polistirolo (o qualsiasi pallina ricoperta di carta velina); fermacampioni; bastoncini da gelato.
  • 40
    Poi, serviranno anche questi materiali: tempera bianca, blu, verde e rossa; pennello; vernice trasparente; colla vinilica; bastoncino di ciniglia (scovolino); bastoncino di legno di quelli usati per gli spiedini; coperchi di plastica; matita.
  • 41
    Per prima cosa, i bambini dovranno rivestire il tubo con il cartoncino verde e praticare sotto ad uno dei suoi bordi due tagli verticali, uno di fronte all’altra. Dovranno disegnare e ritagliare dal cartoncino bianco la sagoma di un’ala.
  • 42
    Col il modello così ottenuto, i bambini dovranno poi realizzare quattro ali uguali di cartoncino verde. Poi, dovranno incollare insieme a due a due le sagome delle ali, con in mezzo un bastoncino di legno da gelato. Dovranno lasciare seccare il tutto mantenendo con mollette da bucato.
  • 43
    Ora, per fare la testa dell’aquila, i bambini dovranno infilare il bastoncino per spiedino nella pallina di polistirolo e dovranno dipingerla di verde; poi, dovranno dipingere gli occhi di bianco e le pupille di nero. Poi, dovranno ritagliare tre piume dal cartoncino giallo e dovranno incollarle sulla testa.
  • 44
    Per realizzare il becco dell’aquila, i bambini dovranno dipingere con la tempera arancione un bastoncino da gelato, tagliandone le estremità che dovranno essere infilate nella pallina, creando appunto i due lati del becco.
  • 45
    Con la tempera blu, poi, i bambini dovranno dipingere le piume sulle ali e sul tubo rivestito. Poi, dovranno incollare al corpo le piccole piume che dovranno essere disegnate e poi ritagliate dal cartoncino di colore giallo.
  • 46
    Adesso, i bambini dovranno forare alle estremità i bastoncini delle ali e dovranno introdurli nelle fessure del tubo di cartone. Dovranno poi forare l’estremità di un terzo bastoncino da gelato e dovranno fissarlo agli altri due, all’interno del tubo con i fermacampioni.
  • 47
    Adesso, i bambini dovranno piegare a metà un bastoncino di ciniglia e dovranno attorcigliarlo attorno alle due alette del fermacampioni. Poi, dovranno incollare l’altra estremità del bastoncino di ciniglia ed infilarlo nella pallina di polistirolo.
  • 48
    Quando il lavoro è terminato, i bambini non dovranno fare altro che rivestire tutto il lavoro con della vernice trasparente, aiutandosi con un pennello, poi, dovranno far asciugare bene il lavoro ed avranno ottenuto una simpatica aquila.
  • 49
    Ed ecco terminata la realizzazione della favola di gulliver. Questa guida si pone a chiusura di un ciclo di guide che, come avete notato, hanno tutte ad oggetto lavori manuali che consentono ai vostri bambini di “materalizzare” la favola.
  • 50
    Ovviamente, nulla impedisce ai bambini (e agli adulti che sono con loro) di ricavare nuove idee dalla favola di gulliver, realizzando altri particolari della storia, prediligendo questo o quel personaggio, questo o quell’oggetto. Buon divertimento!

Tags

, ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up