Leonardo.it

Come creare un disco di ripristino di windows 7

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Semplice guida che si propone di illustrare due metodi per creare un’immagine o un disco di ripristino per windows seven

Cosa serve per completare questa guida:

- dvd vergine;
- hard disk esterno.



Istruzioni

  • 1
    Innanzitutto accertarsi che le condizioni software del pc siano ottimali, infatti creando un disco di ripristino salviamo perennemente lo “status” del computer, con i rispettivi pregi o difetti. Accertiamoci quindi che la configurazione sia ottimale.
  • 2
    Ecco quindi pochi e semplici passaggi per avviare la procedura guidata, esemplificata al massimo nell’ultimo os di casa microsoft. Cliccare sul pulsante “start” e selezionare “pannello di controllo”. Si aprirà a questo punto la rispettiva finestra.
  • 3
    Scegliere tra le voci disponibili “sistema e sicurezza” e poi selezionare la sottovoce “esegui backup del sistema”. Notate che è presente anche la voce “ripstina backup di sistema”, utile in un secondo momento appunto per ripristinare il tutto.
  • 4
    Si avvierà quindi la procedura guidata: selezionare “crea un’immagine del sistema”. A questo punto sarà possibile scegliere il percorso per il salvataggio del backup, hd esterno oppure supporto dvd (anche multipli). Considerate le dimensioni del vostro sistema e agite di conseguenza.
  • 5
    La creazione dell’immagine richiederà un tempo variabile in base alla quantità di dati da trasferire e al supporto scelto: il salvataggio in hd richiederà decisamente meno tempo, essendo maggiore la velocità di scrittura.
  • 6
    Al termine del suddetto processo avrete un’immagine di backup riristinabile facilmente dal “pannello di controllo”, selezionando la voce “sistema e sicurezza” e quindi la sottovoce “ripristina backup di sistema”.
  • 7
    A questo punto, windows vi chiederà di ultimare il processo creando un disco di ripristino, utile in caso di danni ingenti al sistema. Infatti, combinato all’immagine, potrebbe essere utile per rispristinare l’os.
  • 8
    Completate quindi la procedura creando il suddetto “disco di ripristino”, che salverà installazione del sistema operativo, impostazioni personali di sistema e driver. I file, invece, sono lasciati al backup precedentemente creato.
  • 9
    Quindi, nel caso volessimo semplicemente riportare il sistema a una situazione precedente, è sufficiente eseguire un “ripristino di backup” dal pannello di controllo, senza la necessità di formattare il sistema.
  • 10
    Nel caso, invece, il sistema fosse soggetto ad un danno ingente, è consigliabile prima formattarlo con il “disco di ripristino” (procedura molto più rapida e personale rispetto alla formattazione standard) e poi procedere al recupero del backup di dati.

Tags

, ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up