Leonardo.it

come creare vasi belli ed originali

1 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 voti
Foto come creare vasi belli ed originali
Condividi

A volte ci servirebbe un vaso per guarnire e dare quel tocco in più ad un mobile o ad un angolo della casa…il problema è che molto spesso i vasi già pronti costano e non sono realistici come quelli fai da te poichè i materiali usati sono spesso scadenti e quasi sempre artificiali…mettiamo invece in moto noi stessi la fantasia e proviamo a creare dei vasi veramente belli dei quali essere orgogliosi…ecco alcune idee…

Istruzioni

  • 1
    VASO 1: Per il primo vaso ci servono delle conchiglie di varia grandezza ma non eccessiva(comprate o ancora meglio se trovate in spiaggia), dei sassolini di vetro di un colore chiaro (possibilmente verde acqua o celestino), sassolini di media grandezza e sabbia (meglio se bianca e comunque dello stesso colore dei sassi), lucidante per superfici con pennello, vaso di media grandezza trasparente ed abbastanza capiente di una forma originale possibilmente (non proprio dritto magari un pò smussato). Si tratta di tutti materiali che si trovano facilmente anche nei centri commerciali e in alcuni negozi specifici per bricolage molto diffusi.E’ necessario che il vaso sia trasparente (non colorato) e non opacizzato poichè bisogna vedere l’interno.
  • 2
    Per prima cosa bisogna prendere un grosso quantitativo di sabbia e metterla nel vaso; in questo caso è preferibile prenderla bianca per evitare troppi colori diversi nel vaso; riempire il vaso con la sabbia quasi fino a metà.
  • 3
    Prendere i sassi (in quantità minore della sabbia) dello stesso colore della sabbia e metterli accuratamente sopra allo strato precedente in modo tale da non mischiare sabbia e sassi ma da rendere l’effetto di due strati separati tra loro.
  • 4
    CONSIGLIO: Per facilitare questa seconda fase è preferibile bagnare leggermente la sommità della sabbia nel vaso così da evitare che i due strati si mischino.
  • 5
    A questo punto inserire i sassi in vetro sempre senza farli mischiare con i sassi sottostanti e riporli con cura cercando di creare un’altro piccolo strato netto come gli altri.
  • 6
    La maggior parte del lavoro è fatto, ora bisogna prendere le conchiglie più belle e passare sopra ad esse il lucidante per renderle più brillanti. Fare una prima passata di lucido e lasciar riposare per almeno qualche ora. Fare poi una seconda passata e lasciar riposare le conchiglie per un giorno.
  • 7
    Il giorno seguente le conchiglie saranno pronte a questo punto iniziamo ad inserirle nel vaso sopra i sassi di vetro nella disposizione che più preferiamo.E’ preferibile ad esempio mettere quelle piatte e più grandi in piedi appoggiate al vetro e quelle più piccole sdraiate orizzontalmente.
  • 8
    Ora il vaso è pronto…per evitare che si impolveri internamente si può poggiare sopra un sottile strato di pellicola trasparente.
  • 9
    IL TOCCO IN PIU’: Per una decorazione aggiuntiva si può fare così:prima di inserire tutti i sassi si può prendere un pò di sabbia e colorarla (è facile basta mischiarla con un tocco di ombretto, magari blu in modo tale da ricordare il mare) e finire lo strato di sabbia con quest’ultimo colorato.
  • 10
    VASO 2: Per il secondo vaso l’occorrente è un vaso largo alla base e più stretto verso l’apertura, sabbia bianca (in mancanza va bene anche il sale),sassolini di vetro colorati (sempre meglio verde acqua o celestini), conchiglie abbastanza grosse (ottimali quelle delle lumache di mare).Lucidante
  • 11
    Prima di tutto mettere sul fondo del vaso quanta più sabbia (o sale fino) possibile poichè bisogna riempire almeno tutta la parte bassa e larga del vaso in modo tale da creare un grosso strato iniziale.Il sale da lo stesso effetto e perlopiù brilla ed è facile da trovare (chi di noi non ha del sale?)
  • 12
    A questo punto mettere i sassolini di vetro sopra allo strato di sabbia/sale. In questo caso i sassolini possono essere disposti anche in modo disordinato, l’effetto è comunque bello.
  • 13
    Anche in questo caso bisogna lucidare ogni conchiglia con il siero lucidante e fare quindi una prima passata per poi lasciar riposare qualche ora e riprendere la lucidatura, dopodichè lasciar riposare per tutto il giorno.
  • 14
    A questo punto le conchiglie sono pronte e possono essere inserite nel vaso nella disposizione che preferiamo.
  • 15
    Il vaso è pronto, e anche in questo caso, per evitare che si impolveri, si può porre sopra uno strato di pellicola trasparente.
  • 16
    CONSIGLIO: Le conchiglie devono essere grandi e vanno messe nella parte centrale larga del vaso quindi non bisogna riempire di sabbia e sassolini il vaso fino all’imboccatura altrimenti non ci sarà spazio per le conchiglie da inserire.
  • 17
    VASO 3: Per il terzo vaso servono tre ceppi di piante lunghe verdi simili al bambù, sono delle piante orientali molto in voga in questo periodo, un vaso alto stretto che si pare all’imboccatura, palline di plastica che si gonfiano con l’acqua, si trovano in negozi di casalinghi, supermercati o vivai.
  • 18
    Prendere le palline (potete scegliere qualsiasi colore) e mettetele in un recipiente molto grande come potrebbe essere una pentola o una bacinella piena d’acqua e lasciatele lì dentro per una nottata…il recipiente deve essere grande perchè le palline si gonfieranno molto!
  • 19
    Quando si sono dilatate il più possibile (sono diventate un pò più grandi delle biglie) mettetele nel vaso riempiendolo fino all’orlo.
  • 20
    Inserite le tre canne, magari disponendole così: una in fondo al vaso orientata verso sinistra, una in fondo orientata verso destra e una piegata in avanti posta nella parte centrale.
  • 21
    Il vaso è pronto e non richiede molta cura se non ogni tanto quando le palline si rimpiccioliscono molto, è necessario riempire quanto più possiibile il vaso con l’acqua per far gonfiare di nuovo le palline e lasciare così idratate le piante.
  • 22
    VASO 4: L’occorrente è un vaso di qualsiasi grandezza e forma, dei sassi abbastanza grandi(possibilmente trovati in spiaggia), una candela larga (magari bianca e profumata).
  • 23
    Inserire nel vaso i sassi fino circa a metà.
  • 24
    Mettere sopra ai sassi la candela al centro del vaso.
  • 25
    Riempire lo spazio vuoto intorno alla candela con i sassi (fino ad arrivare a coprire metà candela).
  • 26
    Il vaso è pronto…un consiglio: lo stoppino della candela deve trovarsi in superficie quindi all’imboccatura del vaso oppure poco fuori dal vaso, questo perchè altrimenti la candela rischia di non avere ossigeno e non bruciare. Perciò i sassi vanno inseriti in modo tale da sollevare abbastanza la candela.

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up