Come cucinare gli spaghetti alla piastra a casa propria

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come cucinare gli spaghetti alla piastra a casa propria
Condividi

Uno dei piatti tipici della cucina cinese, gli spaghetti alla piastra si chiamano così per la caratteristica di essere presentati a tavola direttamente sulla piastra su cui vengono cucinati.

Cosa serve per completare questa guida:

- zucchine;
- germogli di soia;
- petto di pollo;
- carote;
- olio di semi;
- salsa di soia;
- sale.



Istruzioni

  • 1
    Gli spaghetti alla piastra devono essere sempre fumanti e con il condimento, in genere sempre a base di verdure e pesce o verdure e carne, che ancora friccica quando si porta il piatto in tavola. In genere le verdure si fanno saltare insieme alla pasta.
  • 2
    Nella ricetta originale, il tipo di pasta da usare per gli spaghetti alla piastra si chiama Noodle, da cui originano i tipici spaghetti di riso cinesi, ma per la nostra ricetta vanno bene anche i classici spaghetti italiani.
  • 3
    Per iniziare bisogna lavare e tagliare a tocchetti le zucchine e le carote e prima di friggere, tagliate anche il petto di pollo a listarelle sottili. Ricoprite il pollo di maizena prima di friggerlo in olio di semi.
  • 4
    Dopo aver rosolato il pollo, unite le verdure nella padella antiaderente in cui friggerete tutto insieme. Quando pollo e verdure sono ben rosolate, unire un pò d’acqua e proseguire la cottura. Intanto cuocere gli spaghetti.
  • 5
    A questo punto basta passare gli spaghetti su una piastra rovente, unire il condimento precedentemente preparato e farli sfrigolare tutti insieme. Ora gli spaghetti vanno serviti immediatamente, salvo poi aggiungere alla fine la salsa di soia.

Tags

, , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up