Leonardo.it

Come curare le gengive e i nostri denti

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come curare le gengive e i nostri denti
Condividi

Gengive: non trascuriamole, sono le “guardiane” dei nostri denti, ecco perchè è importante mantenerle sane.

Cosa serve per completare questa guida:

- gengive.



Istruzioni

  • 1
    Arrossamento: Succede soprattutto in gravidanza, quando le gengive cominciano a gonfiarsi e sanguinano al minimo contatto, per la maggiore quantità di sangue e di ormoni presente in questa fase. Dopo il parto in genere il disturbo si risolve spontaneamente. Se dà molto fastidio si possono prendere, su consiglio del dentista,antibiotici,collutori e disinfettanti.
  • 2
    Gengivite: Si manifesta con gengive arrossate e gonfie,fuoriuscita di sangue e pus, sensibilità dei denti al caldo e al freddo; a volte il disturbo spinge a rinunciare al consumo di frutta e verdura, considerato troppo fastidioso; questo peggiora la situazione, sia per il mancato apporto di vitamine sia perché il massaggio naturale dato dalla masticazione di questi alimenti in realtà è benefico.
  • 3
    Le cause sono da ricercare nell`accumulo di placca batterica oppure in traumi (malocclusioni, protesi malfatte). In genere un collutorio specifico e un’accurata seduta di igiene dal dentista migliorano la situazione. Nei casi più complessi, l’uso del laser si rileva particolarmente efficace.
  • 4
    Piorrea: Il nome tecnico è parodontopatia, la riconoscerai non solo perché le gengive appaiono molto gonfie, sanguinano e si ritraggono lasciando più in vista il colletto e a volte anche le radici, ma perché spesso i denti cominciano a dondolare.
  • 5
    Ne è responsabile una igiene scorretta, per cui placca batterica e tartaro aggrediscono la struttura di sostegno del dente nascosta dalle gengive (legamenti parodontali e osso alveolare); vi sono anche altri fattori di rischio che predispongono l’attacco batterico o alterano il sistema immunitario quali fumo, gravidanza, stress, malattie, predisposizione ereditaria.
  • 6
    Se ti rivolgi subito al dentista, il problema può essere affrontato con una cura a base di antibiotici e antinfiammatori e con sedute di pulizia dentaria superficiale (ablazione del tartaro) e profonda (sedute di levigatura delle radici) all’interno delle tasche gengivali.
  • 7
    Se i denti dondolano già, dovrai fare anche un courettage (pulizia a mano) gengivale. Dopo, occorrerà che tu ti tenga sempre molto controllata e segua scrupolosamente le prescrizioni igieniche impartite dal dentista.
  • 8
    Nel caso invece in cui i sintomi della piorrea siano stati a lungo trascurati, le tecniche conservative non serviranno e si può rendere necessaria l’estrazione dei denti più coinvolti e la loro sostituzione con impianti.
  • 9
    Retrazione gengivale: Una volta che si è intervenuti a risolvere lo specifico problema di base, quando la gengiva si è ritirata il dentista, se è il caso,ti può proporre un intervento di innesto; consiste nel prelevare una piccola porzione di gengiva dal palato trapiantandola nella zona dove si è retratta.
  • 10
    Per una buona pulizia della bocca non potrai impiegare meno di 3 minuti scegli uno spazzolino a setole medie, meglio se con il manico ergonomico per raggiungere tutti i punti della dentatura. Non dimenticare il filo interdentale e, per gli spazi più larghi, lo scovolino.
  • 11
    Colpevoli di problemi in bocca sono spesso anche il fumo e una dieta sbilanciata: consumare in particolare alimenti ricchi di vitamina C (come gli agrumi) aiuta invece a prevenire i disturbi e a guarire più in fretta.
  • 12
    In caso di infiammazione, su prescrizione del dentista puoi risciacquare la bocca con un collutorio a base di clorexidina. Se ami la medicina naturale, l’acacia è antinfiammatoria e asettica e per uso esterno è utile in casi di gengiviti, spennellata nei punti dolenti o diluita in acqua per gargarismi.

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up