Come decidere se tenere un animale domestico per il bambino

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come decidere se tenere un animale domestico per il bambino
Condividi

A tutti i bambini piacciono gli animali domestici.
Chi non ha mai sognato da piccolino di avere un cane oppure un gatto?
Vediamo i pro e i contro del tenere un animale in casa, se abbiamo soprattutto un bimbo piccolo

Istruzioni

  • 1
    A quale bimbo no piacciono gli animali?
    A tutti i bambini piacciono gli animali, soprattutto gli animali domestici come il cane e come il gatto.
    E infatti molti bambini hanno un cane oppure un gattino in casa.
  • 2
    I bambini impazziscono per un animale domestico e molto spesso sono in grado di instaurare con questo un rapporto davvero speciale, di grande intesa e di comunicazione, fatta anche solo di sguardi di giochi e di coccole.
  • 3
    Molti genitori infatti sono dell’idea che tenere un animale domestico in casa, insieme al piccolo, magari facendo in modo che crescano insieme, sia molto utile al bambino.
    Il bambino ha modo di crescere sentendosi capace e responsabile.
  • 4
    Il crescere dovendosi occupare di un cucciolo e’ per il bambino un’occasione per maturare in fretta e per sentirsi responsabile.
    Il dover badare ed accudire un cucciolo infatti fa in modo che il bambino possa essere in grado di capire l’importanza della responsabilita’.
  • 5
    Tenere in casa un cane, oppure un gatto, e’ una scelta personale dei genitori, che possono scegliere se farlo o meno.
    Gli animali sono dei compagni di giochi insostituibili per il bimbo. Soprattutto quando si tratta di cuccioli.
    Cani, gatti, pesciolini rossi, porcellini d’india, criceti, sono tutti animaletti amati dai bambini.
  • 6
    Soprattutto quando il bambino vive in un appartamento, in una grande citta’, non sono molte le occasioni di stare a contatto con la natura.
    E poi un cucciolo puo’ essere un grande stimolo per il bambino che ha modo di imparare tante cose.
  • 7
    Ma tenere un animale in casa, soprattutto se lo si tiene in un appartamento, puo’ anche essere causa di prolemi da non sottovalutare.
    Molte volte la convivenza con un animale non si rivela facile e sbaglia chi crede che prendersi cura di un cane, di un gatto oppure anche solo di un pesciolino rosso , sia semplice.
  • 8
    Curare e prendersi cura di un animale e’ molto impegnativo e l’impegno e’ continuo e costante.
    I problemi che un animale in casa puo’ comportare possono essere davvero tanti, ai quali spesso non si e’ preparati e quindi non vanno sottovalutati.
  • 9
    A volte, quando si ha gia’ in casa un cane oppure un gatto, puo’ anche succedere che con la nascita e l’arrivo in casa di un bimbo, che prima non c’era, nascano delle gelosie.
    Il cane oppure il gatto potrebbero vedere il nuovo arrivato come una minaccia alla sua presenza in casa.
  • 10
    Potrebbero nascere crisi di vera e propria gelosia, come molto spesso capita tra le persone, soprattutto tra fratellini.
    Allora diventera’ necessario controllare la situazione e tenere sotto controllo il comportamento del cane o del gatto, per la sicurezza del bambino.
  • 11
    Anche se di solito, sono piu’ frequenti i casi in cui tra l’animale che era gia’ presente in casa ed il bimbo nuovo arrivato, con il tempo, si assiste all’instaurarsi di una vera e propria intesa. Con il tempo tra l’animale ed il bimbo potrebbe crearsi un legame intenso e duraturo, fatto di giochi e di complicita’.
  • 12
    La cosa migliore da fare, se non si ha un animale ma si ha l’intenzione di prenderne uno, sarebbe prenderlo piccolino, in modo che possa crescere insieme con il bambino piccolo.
    Naturalmente questo comporta ancora di piu’ la necessita’ di seguire una assoluta igiene e di osservare dei comportamenti indispensabili.
  • 13
    Ad esempio l’animale va portato periodicamente a controllo dal veterinario, per escludere che possa essee portatore di malattie particolari o di parassiti che stando in casa, a continuo contatto con il bambino, potrebbe facilmente trasmettergli.
  • 14
    Non bisogna tenere il cane oppure il gatto nella stanzetta con il bambino.
    Potrebbe succedere che si crei l’abitudine per entrambi di dormire insieme, nel lettino del bimbo e questo non sarebbe igienico, soprattutto se il bambino e’ ancora molto piccolo.
  • 15
    Cercate di insegnare al bambino a non abbracciare e baciare il cane oppure il gatto. Cercate di fargli capire che non va bene che metta le mano in bocca dopo aver toccato il cucciolo e soprattutto fategli lavare spesso le mani.
  • 16
    Tenere un animale in casa non e’ certo una cosa facile. Soprattutto quando sia il bimbo, sia il cucciolo, sono ancora piccoli e troppo vivaci.
    Ma con il tempo e’ possibile creare le giuste regole, le giuste abitudini e gestire la situazione potrebbe diventare anche molto semplice.

Tags

, , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up