Leonardo.it

Come differenziare le carte geografiche

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Ci sono tanti tipi di carte geografiche, ecco il modo di capire di quale stiamo parlando

Istruzioni

  • 1
    Le carte geografiche si differenziano in base alla scala di riduczione.
    La scala di riduzione non è altro che la divisione per uno stesso numero di tutte le distanze.
  • 2
    Nella riduzione in scala tanto più il divisore è piccolo, tanto meno il territorio sarà stato rimpicciolito nella carta.
  • 3
    Una scala 1: 1000 significa che per ogni centimetro sulla carta corrispondono 1000 centimetri nella realtà, quindi è possibile calcolare la distanza di due oggetti in una carta con un semplice righello.
  • 4
    Per una riduzione fino a 1:10000 si parla di piante, cioè mappe che rappresentano uno spazio limitato ma con particolari.
  • 5
    Queste piante sono utili per muoversi in una città o in un quartiere o per riprodurre l’interno di un edificio, o di un territorio limitato.
  • 6
    Da 1:10000 a 1: 100000 si parla di carte topografiche che raffigurano uno spazio non molto esteso, come un centro abitato.
  • 7
    A partire da 1:1000000 si chiama carta geografica che rappresenta spazi molto estesi come una regione o uno stato o un continente.
  • 8
    E’ molto utile per individuare la posizione di una località o per conoscere la forma di un territorio, può essere fisica o politica.
  • 9
    A partire da 1:30000000 si parla di planisfero che mostra distesa su foglio tutta la superficie della rerra con pochissimi particolari.

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up