Come dimagrire gradualmente e stare meglio

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Nel millennio in cui viviamo si cerca sempre di avere sempre un fisico perfetto e di mostrarsi sempre asciutti e tonici, senza un filo di grasso. Allo stesso tempo mangiamo sempre di più e sempre peggio e quando arriva l’estate ci sottoponiamo a diete massacranti, deprimenti e dai risultati scarsi o nulli. Con questa breve guida, voglio rendere partecipi voi tutti di come il giusto approccio per prendere peso non sia quello di fare il digiuno, occorre cambiare il proprio stile di vita. Questo non vuol dire che dovremo mangiare insalata per il resto dei nostri giorni, ma solamente che dovremo mangiare con criterio seguendo solo delle piccole accortezze. Su di me ha funzionato: ho perso 15 kg in un anno senza fare il minimo sforzo, mi sento un leone!! Ecco 10 piccole cose da fare per essere in forma ed in salute.

Cosa serve per completare questa guida:

- costanza.



Istruzioni

  • 1
    Per prima cosa dovete piacervi e dovete avere ben chiaro come il fine ultimo della vostra scelta di perdere peso, debba essere quello di stare meglio e di sentirvi meglio, non quello di piacere agli altri. Solo così si potranno ottenere risultati. Una confezione di patatine fritte non dovete mangiarla perché fa ingrassare ma perché fa male. Un secondo piatto di pasta non dovete mangiarlo perché poi vi sentirete troppo pieni ma perché non è salutare ingurgitare troppi zuccheri (ebbene si, i carboidrati sono praticamente zuccheri).
  • 2
    Mangiate sempre cibi freschi ed evitate quelli confezionati, quelli precotti, quelli sott’olio e quelli dove la lista dei conservanti è più lunga di quella degli ingredienti. Mangiare frutta e verdura di stagione, oltre che all’ambiente, fa molto bene al nostro organismo. Al limite, se proprio non sapete rinunciare a qualcosa di fuori stagione, mangiate i cibi surgelati o congelati.
  • 3
    Distribuite bene le quantità di carboidrati e proteine durante la giornata. Il concetto è molto semplice: a colazione ed a pranzo ben vengano i carboidrati, perché assumeremo delle cose che bruceremo nel corso della giornata; a cena proteine, le consumeremo tutte durante la notte, quando il nostro organismo pensa a ricostruire i nostri tessuti. “Mangio quello che consumo”.
  • 4
    Preferite i cibi integrali a quelli eccessivamente raffinati. Evitate il pancarrè perché troppo raffinato e perché contiene ingredienti che con il pane c’entrano poco o nulla (alcol etilico e strutto), evitate il pane bianco, meglio quello integrale:ci sazieremo ed assumeremo meno calorie e più fibre allo stesso tempo.
  • 5
    Meglio i legumi che la carne. A parità di peso, i legumi contengono lo stesso quantitativo di ferro e di proteine della carne ma sono privi di grasso. Smettetela di ascoltare le vostre nonne che vi dicono di mangiare carne carne carne! Non ci serve tutta questa carne, ne consumiamo troppa e la prova lampante è la percentuale di uomini e donne che soffrono di colesterolo alto. Le nostre nonne hanno vissuto la guerra, noi no!
  • 6
    Porzioni giuste. Mangiare troppo ci dilata lo stomaco e raggiungiamo sempre dopo il senso di sazietà, dando vita ad un circolo vizioso dal quale difficilmente si esce. Con questo non voglio dire di fare la fame, dico solo di limitarci a piatti di pasta normali ed a secondi piatti normale. Niente bis!
  • 7
    Evitate le bevande alcoliche e le bibite gassate. Anche qui, a nessuno si nega un bel bicchiere di cocacola ghiacciata ad agosto, ma mangiare ogni giorno sorseggiando questa bevanda costituita per la maggior parte da zucchero mi sembra un po’ eccessivo. Non voglio nemmeno invitare all’astensione dall’alcol (non sia mai) ma una bevuta in compagnia nel week-end è ok, una birra ogni sera davanti la tv no.
  • 8
    Movimento sempre. Anche qui, non intendo di fare una maratona ogni settimana ma di evitare le aberrazioni della vita moderna in termini di comodità (comodismo oserei dire). Non prendete l’ascenzore anche per fare un piano; non prendete la macchina per andare a comprare il pane, fatelo a piedi!
  • 9
    Che ci crediate o no, seguendo questi piccoli accorgimenti ho perso 15 kg in un anno, senza soffrire, migliorando la mi condizione fisica e di salute generale ed imparando a consuma giusto. Ne gioviamo sia noi che l’ambiente, ve lo garantisco!

Tags

,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up