Leonardo.it

Come e perchè insegnare a un neonato l’uso del ciuccio (senza miele o zucchero!)

1 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 voti
Condividi

Sull’uso del ciuccio esistono diverse scuole di pensiero. In questa guida troverete i motivi del sì e come abituare i bimbi più restii all’uso del succhiotto.

Istruzioni

  • 1
    INTRODUZIONE
    Per il bambino piccolo succhiare rappresenta una forma di autoconsolazione molto importante, che vi può aiutare in diverse situazioni sia per calmare un pianto inconsolabile, sia per aiutarlo ad addormentarsi.
    I primi mesi, soprattutto i neonati allattati dalla madre, non hanno grosse necessità di succhiare altro oltre al seno materno, perchè dedicano già molto tempo a questa attività. Inoltre ostetriche e pediatri raccomandano di non dare ciucci o biberon prima del compimento del primo mese, soprattutto ai bimbi che presentano un po’ di difficoltà con l’allattamento materno, perchè questo li potrebbe indurre a non esercitare in modo corretto la suzione, non stimolando più la produzione di latte.
    Tuttavia, per la mia esperienza, l’uso del “biberon di consolazione” mi ha aiutata in molte occasioni già dalle prime settimane, soprattutto in occasione delle frequenti crisi di pianto del mio bimbo, che spesso di sera e di notte soffriva delle tanto temute colichette gassose!
    L’uso del biberon mi ha consentito di dargli una fonte di consolazione che non fosse il latte materno, così da abituarlo meglio a distanziare le poppate e da non dargli la cattiva abitudine di usare il seno materno come ciuccio!
    Tuttavia ho voluto trasferire le proprietà del bibo al ciuccio.
  • 2
    Se è abbastanza semplice, perlomeno lo è stato con il mio bimbo, abituarlo all’uso del “bibo”, grazie alla fuoriuscita di un liquido per lui piacevole da ingerire, non lo è stato altrettanto abituarlo all’uso del ciuccio, con la conseguenza che gli ho dovuto far bere grandi quantitativi di camomilla!
  • 3
    I VANTAGGI DEL CIUCCIO RISPETTO ALLA SUZIONE DEL BIBERON
    Mi chiederete: ma se riesci a consolarlo e a farlo addormentare succhiando camomilla, perchè insistere nell’uso del ciuccio?
    Molte mamme inoltre si chiedono: ma far addormentare il bimbo con il ciuccio, non lo induce poi a risvegliarsi quando lo perde, piangendo e facendo accorrere la mamma più volte nella notte?

    Addormentare il lattante ingerendo liquidi, adduce un’abitudine che spinge il bimbo a ritenere di potersi addormentare soltanto bevendo, con la conseguenza che, quando sarà più grande, di notte vi sveglierà chiedendovi da bere più e più volte. Ho letto che abituare il lattante ad addormentarsi bevendo può portare a quello che viene definito un “disturbo del sonno”.
    Il ciuccio invece, come mi hanno insegnato anche al corso preparto, può essere succhiato senza l’ingestione di liquidi e per fare in modo che in futuro non vi chiami più volte nella notte reclamando il ciuccio è sufficiente toglierglielo dalla bocca non appena si addormenta, così da mantenere l’abitudine di riaddormentarsi da solo senza l’uso del succhiotto.
  • 4
    I VANTAGGI DEL CIUCCIO RISPETTO ALLA SUZIONE DEL POLLICE
    Se il piccolo non si abitua al succhiotto imparerà a mettersi in bocca le manine e poi le dita, prendendo l’abitudine di succhiarsi il pollice.
    Il pollice ha un duplice svantaggio: è di dimensioni maggiori rispetto al ciuccio e non è anatomico, motivo per cui sia gli ortodonzisti che i pediatri raccomandano l’uso del succiotto ortopedico.
    Inoltre, quando per vostro figlio, verrà il momento di abbandonare l’abitudine alla suzione con il ciuccio avrete il controllo della situazione e pian piano potrete indurlo all’abbandono del tanto amato oggetto, mentre il dito sarà sempre a sua disposizione, così non è controllabile e per voi sarà molto difficile portarlo a perdere questa abitudine.
  • 5
    ALLORA COME SI ABITUA UN BIMBO CHE ACCETTA DI BUON GRADO IL BIBO CON LA CAMOMILLA, MA SPUTA IL CIUCCIO?
    Vi riporto la mia esperienza di mamma.
    Occorre soprattutto tanta pazienza!
    Alcuni bimbi accettano da subito e di buon grado il ciuccio, altri, come il mio, si rivelano estremamente restii!
    Come detto il mio bimbo accettava di buon grado solo il bibo. Intingere il succhiotto nel miele o nello zucchero è altamente sconsigliato dai pediatri perchè il bimbo viene abituato ai sapori dolci e quando spuntano i denti può anche favorire l’insorgere della carie.
    Io allora mi sono armata di tanta pazienza e soprattutto di tanta camomilla!
    Al momento del sonno gli si offre il biberon con la camomilla in modo da tranquillizzarlo, dopo alcuni minuti, quando è quasi addormentato si sostituisce il bibo con il ciuccio.
    Le prime volte dimostrerà resistenza, ma col tempo si abituerà e imparerà a tenerlo in bocca!
    L’importante è provare e riprovare.
    Io quando il bimbo ha compiuto due mesi e mezzo, nel giro di qualche giorno sono riuscita nell’intento.

Tags

, , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up