Come educare al meglio il bambino quando si è a tavola

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

I bambini vanno educati a tavola, questo è fondamentale. In questa guida ti dirò come fare il tutto nel migliore dei modi.

Istruzioni

  • 1
    Dopo che il bambino avrà superato i due anni, potrai metterlo a mangiare a tavola come tutti. E’ questo di sicuro un passo che segna la sua crescita, ma è anche una responsabilità non da poco. Ci vorrà quindi un po’ di tempo prima che si adatti a questo nuovo stile di vita, educarlo in questo modo è possibile, nei passaggi successivi ti farò vedere come.
  • 2
    Devi prima di tutto sapere che nell’età che va dai due ai cinque o sei anni, il bambino tende a prendere esempio dalle persone più grandi nei modi di stare a tavola. Tu devi sempre fare in modo di dargli il buon esempio, così lui ti seguirà. Ma se però gli darai il cattivo esempio, purtroppo anche in questo caso ti seguirà. Meglio evitare dunque.
  • 3
    Elimina dalle sue vicinanze oggetti come le posate in generale, i piatti di vetro o comunque tutta quella roba che può rompersi. Devi sapere che i bambini, non avendo ancora un’educazione adeguata a tale età, tendono a buttare per terra tutto quello che hanno vicino. Di conseguenza, bicchieri o piatti di vetro, possono facilmente rompersi.
  • 4
    Nè tu nè altre persone che sono a tavola con te, dovete portarvi alla bocca quello che mangiate tramite il coltello. Se il bambino vi segue in questo cattivo esempio, rischia di farsi molto male. Eliminate quindi tutti questa abitudine e fate anche capire al bambino che non è certo questo il modo di fare, che comporta seri rischi.
  • 5
    Ecco dunque un’altra cosa fondamentale da mettere in pratica a tavola, ciò che bisogna dare da mangiare al bambino. Si sa che a tale età sono volubili sul cibo, quindi non accontentarlo in tutto e per tutto. Oltre che a quello che gli piace, devi fare in modo di dargli da mangiare anche i cibi che gli piacciono di meno. Deve infatti abituarsi a mangiare di tutto.
  • 6
    Sii sempre e comunque selettivo nel dare da mangiare al bambino. Ci sono sempre dei cibi che a quell’età non può mangiare perché deve per forza di cose aspettare di essere più grande. Faglielo capire nei modi dovuti, senza che egli rimanga traumatizzato. Una buona nutrizione del bambino, contribuirà alla sua crescita senza problemi.
  • 7
    Il bambino deve mangiare soprattutto molta frutta e verdura. Ormai i cibi per bambini, tipo quelli plasmon e simili cominciano ad essere un lontano ricordo. Devi però stare attento a quando gli dà la frutta, perché dovrai semplicemente eliminare tutte quelle parti del frutto che risultano nocive e che lui rischierebbe di ingoiare.
  • 8
    Fai inoltre capire al bambino che stare a tavola è uno dei momenti chiave della giornata con la famiglia. Fallo sempre e comunque sentire a suo agio. Se fa qualcosa che non va bene, rimproveralo, ma sempre nei dovuti modi, senza fargli pesare troppo l’errore che ha commesso. Questo vale anche per gli altri momenti della giornata.
  • 9
    Se seguirai in tutti questi passi la guida, allora i tuoi momenti a tavola con il bambino andranno per il meglio e lui potrà adattarsi a tutto questo. Non è certo un compito facilissimo, visto che fare i genitori comporta tantissime responsabilità, ma con un po’ di impegno ritengo che tu ce la possa fare, in bocca al lupo.

Tags

, , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up