Come effettuare lavori sul pesco e nettarina

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Vediamo come svolgere i lavori per ottenere delle buone nettarine e pesche.

Istruzioni

  • 1
    Per ottenere dei buoni frutti di pesco e nettarina bisogna effettuare una buona preparazione del terreno, perchè è molto importante per ottenere delle piante cariche di frutti. Nel mese di novembre quando c’è ancora il sole e il terreno è bagnato potete eseguire le lavorazioni del terreno con degli attrezzi.
  • 2
    Il periodo migliore per fare questi lavori è settembre-ottobre, quando il terreno è asciutto e si può lavorare facilmente. Se avete i terreni argillosi o sciolti dovete fare una lavorazione profonda 70 centimetri.
  • 3
    Questo lavoro va fatto con un ripuntatore che permette di muovere facilmente il terreno. La ripuntatura è importante perchè serve per muovere il terreno in profondità, rompendo strati di terreno, dove si possono trovare ristagni d’acqua.
  • 4
    Questo permette di raccogliere l’acqua anche negli strati più profondi del terreno e fa crescere rapidamente le radici giovani delle piante. La sistemazione del terreno delle piante viene fatta nel mese di novembre-dicembre.
  • 5
    Nei terreni dove si presenta molta acqua bisogna eliminarla altrimenti le piante non sopravvivono. Per fare un drenaggio che dura per molto tempo dovete fare un fosso profondo di 1 metro e deve essere largo 50 centimetri.
  • 6
    Inoltre, questo fosso deve avere una pendenza dove sul fondo dovete sistemare un tubo foratodi cemento di 30 centimetri di diametro. Sopra questo tubo sistemate uno strato di pietre che devono avere uno spessore di 30-40 centimetri.
  • 7
    Prima di coprire tutto con la terra, stendete un foglio di nailon per impedire che il terreno otturi gli spazi tra le pietre. Infine coprite il tutto con uno strato di terreno di circa 30-50 centimetri.
  • 8
    Inoltre, dovete eliminare le vecchie piante, facendo questo lavoro dovete eliminare anche la maggior parte delle radici e successivamente, dovete eliminare anche le altre radici di piccole dimensioni. Questo lavoro si può fare a mano o con degli attrezzi specifici.
  • 9
    Se dovete sistemare vari tipi di piante vi conviene fare l’analisi del terreno per sapere se ci sono elementi nutritivi utili per le piante. Queste informazioni servono per la scelta del portinnesto e per la concimazione.
  • 10
    Per i nuovi impianti, dopo aver sistemato il terreno, dovete sistemare un impianto di irrigazione perchè è difficile ottenere delle ottime pesche se manca l’acqua. Infine possiamo dire che i portinnesti che si possono usare per il pesco sono molti. Alcuni riescono a far sviluppare la pianta in modo elevato, altri resistono a diversi tipi di terreno.

Tags

, , , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up