Leonardo.it

Come emettere fattura senza partita iva

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come emettere fattura senza partita iva
Condividi

Avete intenzione di svolgere un lavoro saltuario senza l’angoscia della partita iva?

Cosa serve per completare questa guida:

- Lavoro.



Istruzioni

  • 1
    Fino a 5000 euro è permesso. Il fisco vi permette di svolgere lavori occasionali fino ad un ammontare lordo di 5000 euro, senza aprire partita iva. Potrete in questo modo arrotondare le vostre entrate rimanendo in regola col fisco.
  • 2
    Pagherete solo una ritenuta d’acconto del 20%. Nel caso la fattura sia intestata ad una società la ritenuta d’acconto la pagherà la società in questione, se trattasi di clienti privati pagherete la ritenuta d’acconto in sede di dichiarazione dei redditi.
  • 3
    Aprite la partita iva solo se superate i 5000 euro di fatturato. Non affrettatevi. C’è sempre tempo! Addirittura se superate i 5000 euro potete pagare l’eccedenza come gestione separata e pagarci sopra i contributi inps pur rimanendo nel regime senza iva. Un buon caf lo sa.

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up