Come eseguire il bagno a letto a pazienti degenti non autosufficienti

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come eseguire il bagno a letto a pazienti degenti non autosufficienti
Condividi

Quando il paziente non è in grado di provvedere alla pulizia del proprio corpo, il personale curante deve procedere ad un bagno completo da eseguirsi a letto. Ricordiamo che l’igiene personale è un fattore fondamentale per ogni individuo, il cui obiettivo è quello di migliorare il benessere fisico e prevenire malattie. Per questo motivo il personale curante deve attenersi a delle regole e principi ben precisi, altrimenti un’applicazione sbagliata può avere delle ripercussioni dannose sul paziente.

Cosa serve per completare questa guida:

- Occorrente per l'igiene del paziente;
- Particolare cura e delicatezza.



Istruzioni

  • 1
    Prima di procedere con il lavoro dovrete adottare tutte le misure di protezione per il paziente e informarlo su cosa state per fare. Inoltre occorre preoccuparsi della giusta temperatura della stanza, dell’acqua e preparare tutto ciò che occorre per il vostro lavoro, come sapone detergente, bacinelle, salviette monouso, tela cerata, asciugamani, spugna o guanto da bagno.
  • 2
    Quando avrete eseguito la preparazione dovete procedere con il lavaggio partendo dal viso e proseguire con il seguente ordine: collo, petto e ascelle. Ricordatevi di lavare gli occhi partendo dall’interno verso l’esterno e di adattare l’intensità del lavaggio e dello sfregamento ai desideri del paziente.
  • 3
    Successivamente dovrete eseguire il lavaggio delle braccia, delle mani, delle gambe e dei piedi. Durante questa operazione dovrete posizionare sempre un asciugamano sotto l’arto da lavare, iniziando sempre dall’arto che sta dalla parte opposta a noi. Le mani e i piedi devono essere lavati servendosi di una bacinella appoggiata sul letto ed è molto importante pulire e asciugare bene tra le dita dei piedi del paziente.
  • 4
    Il prossimo passo è il lavaggio dell’addome e delle parti intime. Durante il lavaggio dell’addome le gambe devono essere coperte con il lenzuolo e le parti intime con l’apposito asciugamano intimo. Dopo il lavaggio dell’addome dovrete togliere l’asciugamano intimo e procedere al lavaggio delle parti intime.
  • 5
    Le ultime zone da eseguire sono la schiena e le natiche che nei malati non autosufficienti devono essere sottoposte a lavaggio al momento di rigirare il paziente, quando avviene il rifacimento del letto.

Tags

, ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up