Come fare a cibarsi durante una dieta.

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Spiegazione di come fare a cibarsi durante una dieta.

Istruzioni

  • 1
    • infatti, la carenza di alcune vitamine e valori nutrizionali, possono creare problemi sul funzionamento dell’organismo. Durante una dieta si deve quindi introdurre, tutti gli alimenti, cercando di combinarli tra loro al fine di introdurre tutte le vitamine indispensabili.
  • 2
    Dobbiamo, nell’organizzare la dieta, valutare tutti gli alimenti andando alla ricerca delle vitamine che essi posseggono. Vediamo quindi in quali alimenti troviamo le diverse vitamine.la vitamina a, pro-vitamina, si trova nelle albicocche, nelle verdure soprattutto in quelle a foglia gialla, come le carote, negli oli che si usano come condimento specialmente l’olio extra vergine d’oliva.
    La vitamina d si trova nell’anguilla, nelle uova, e nel burro che nella dieta si deve cercare di limitare.
  • 3
    Le vitamine del gruppo b si trovano nelle carni, nei cereali, nei legumi, nel latte e soprattutto nel lievito di birra.
    La vitamina a, si trova nel fegato di vitello.
    La vitamina c, la troviamo nella frutta cruda, in particolare nelle fragole, arance, pompelmi, limoni, ribes nero, oltre che nei legumi quali piselli, nelle verdure quali peperoni, cavolfiori e spinaci.
    La vitamina e si trova nell’olio d’oliva, nel fegato di vitello, nel fegato di manzo, nelle verdure soprattutto a foglie verdi.
  • 4
    Gli zuccheri, sono una vera fonte di energia. Abbiamo gli zuccheri ad assimilazione rapida che si trovano nello zucchero raffinato di barbabietola, di canna, di frutta, di miele e di latte.
    Abbiamo poi gli zuccheri ad assimilazione lenta. Si trovano principalmente nell’amido, nei cereali, nella pasta, nelle patate, nei legumi soprattutto nelle fave.
  • 5
    Dobbiamo ricordarci che gli zuccheri ad assimilazione rapida hanno una caratteristica, quella di entrare rapidamente in circolo nel sangue. La loro assimilazione è influenzata da alcuni fattori, in modo positivo se nell’alimentazione vi sono fibre ma anche dall’esercizio fisico.
    Questi zuccheri invece hanno un’influenza sfavorevole in presenza di grassi nell’alimentazione.
  • 6
    Rammentiamo quindi le proteine che sono fondamentali per la crescita, lo sviluppo e il rinnovamento del corpo. Le proteine possono essere di origine animale e le troviamo nella carne, nel pollame, nei pesci e crostacei e frutti di mare, nelle lumache, nelle uova, nel latte, negli yogurt e nei formaggi .
  • 7
    Mentre le proteine vegetali le troviamo nel riso, nella soia, nelle farine, nel, pane, nella pasta, nei pistacchi, nei fagioli bianchi, nelle lenticchie, nelle noci e nelle arachidi.un’altra fonte importante per dare energia al nostro organismo è rappresentata dai grassi o lipidi. Possono essere di origine animale e rappresentano quelli che durante una dieta debba essere ridotti al minimo se non in alcuni casi eliminati, oppure di origine vegetale.
  • 8
    I grassi di origine animale li troviamo nel burro, nei formaggi stagionati, nelle uova, nei salumi e nella carne in genere. Quelli di origine vegetali si trovano nell’olio d’oliva, di mais, di arachidi, di girasole, di soia, di palma. I grassi presenti nei pesci sono grassi prevalentemente insaturi vale a dire di origine vegetale.
  • 9
    Altro elementi indispensabili sono gli oligo -elementi. Questi elementi sono necessari in piccola quantità e quando il nostro organismo non li produce si devono introdurre con l’alimentazione. Tra questi vi sono:
    -ferro che si trova nel rognone, nel fegato, nel tuorlo ,nei legumi, nelle albicocche secche e nei fichi
  • 10
    -iodio che si trova nei pesci di mare, nei crostacei, negli spinaci e nelle uova
    -magnesio che si trova nel cacao, nei legumi secchi e nella crusca
    -selenio che si trova nel lievito di birra, nei germi di grano e nei cereali integrali
    -cromo che si trova nel lievito di birra e nei cereali integrali
    -zinco che si trova nel lievito di birra, negli spinaci e nei cereali integrali.
  • 11
    Il nostro organismo ha anche necessità dei sali minerali, sono fondamentali per mantenere l’equilibrio dei liquidi nel nostro corpo ma anche per rafforzare le ossa e il funzionamento di muscoli. Questi sono:
    -calcio che si trova nei formaggi, nelle mandorle, yogurt e nel latte scremato
    -fosforo che si trova nei legumi, nei formaggi, nelle uova, nei pesci, nei fagioli e nei piselli
    -potassio che si trova nelle albicocche, nei pistacchi, nell’avocado, nelle .banane, nel prezzemolo e nei kiwi
  • 12
    Nella dieta dobbiamo anche aggiungere in quantità di due litri al giorno di acqua, utile per il mantenimento del nostro corpo. L’acqua non fa ingrassare e non fa dimagrire ma favorisce l’eliminazione dei liquidi e quindi l’eliminazione delle tossine ed inoltre aiuta a tenere sotto controllo la fame.
  • 13
    Per assicurare un buon funzionamento dell’intestino, in particolare quando si è a dieta, si deve assumere delle fibre che sono in grado di eliminare alcune sostanze indesiderate. Le fibre assorbendo l’acqua danno un senso di sazietà e quindi aiuta durante le diete, inoltre
  • 14
    Facilitano il transito intestinale. Si trovano nella crusca, nel riso non decorticato, nelle mele, nelle germe di grano, nei cereali integrali,nella frutta, nelle verdure e nei legumi.le fibre aiutano a dimagrire proprio per il fatto che danno sazietà
  • 15
    Durante le diete non si devono eliminare gli alimenti, infatti si deve arrivare ad un equilibrio nutrizionale, cercando di preparare un menu abbinando tra loro gli alimenti al fine di raggruppare tutti gli alimenti che sono necessari al nostro organismo.
  • 16
    Tutto questo perché non ci sono alimenti giusti o sbagliati, ma piuttosto alimenti che servono al buon funzionamento del nostro organismo, si tratto solo di mangiarne quantità ridotte, ma mangiare di tutto senza mai esagerare.
  • 17
    Si deve imparare a cucinare senza grassi e cercare di condire gli alimenti con olio extra vergine d’oliva a crudo. Oppure si può utilizzare sempre a crudo anche l’olio di riso, l’olio di mais o di soia.una volta stabilito un corretto menu, vario e ben strutturato a seconda delle vitamine, per aiutare il nostro organismo a perdere qualche chilo si tratta di bruciare alcune calorie facendo esercizio fisico.
  • 18
    Il consumo di calorie varie a seconda dell’attività svolta e della durata dell’esercizio. Il consumo inoltre varia anche a seconda del sesso. Ad esempio un’ora di sonno fa bruciare 55 calorie alla donna e 65 all’uomo
    un’ora di lavoro d’ufficio fa bruciare 110 calorie all’uomo e 90 alla donna
    un’ora di passeggiata fa bruciare 250 calore all’uomo e 200 alla donna
    un’ora di lavoro mentale fa bruciare 105 calorie all’uomo e 85 alla donna
    un’ora di jogging intenso fa bruciare 590 calorie all’uomo e 540 alla donna
    un’ora di bicicletta fa bruciare 400 calorie all’uomo e 350 alla donna
    un’ora di nuoto fa bruciare 600 calorie all’uomo e 500 alla donna
  • 19
    Rammentiamo che conoscendo la quantità di calorie che sono necessario ogni giornaliero al nostro organismo, si deve fare in modo che non provengano tutte dalla stessa fonte, in quanto ci sono sostanze nutritive indispensabile e che per assumerle è necessario variare l’alimentazione. La proporzione ideale tra le varie sostanze nutritive deve essere per il 56 percento dagli zuccheri, il 50 percento dai grassi e il 14 percento dalla proteine.
  • 20
    La percentuale di zucchero è da dividere in modo equo tra verdura, frutta, amido e zucchero, tenendo presente che solo il 5,8 percento deve derivare dagli zuccheri semplici, vale a dire dallo zucchero, dai dolci, dalle bevande alcoliche e dalla frutta, mentre il restante 50,2 percento deve derivare dal pane, dalla pasta, dal riso …
  • 21
    Si tratta di fare tre pasti al giorno, prima di tutto iniziando da una colazione salutare e nutriente che è essenziale per incamerare l’energia per la giornata, quindi pranzo e cena, ricordando che la cena deve essere molto più leggera in quanto durante la notte, l’organismo non ha necessità di grande energia.
  • 22
    Quando mangiamo assorbiamo di solito il cinquanta percento di alimenti energetici di troppo, infatti le calorie sono sempre maggiori rispetto a quello che il nostro organismo ha bisogno. Quindi per dimagrire si tratta prima di tutto di dare all’organismo meno energia di quanto si consuma durante la giornata.non si deve dimagrire in fretta
  • 23
    In quanto i chili persi troppo velocemente tornano altrettanto velocemente. Il grasso va eliminato in modo durevole, pertanto si tratta di creare una dieta equilibrata, riducendo gli apporti calorici, ogni giorno, almeno del trenta percento.
  • 24
    Una dieta rispettata e ben equilibrata fa perdere due chili al mese, ma attenzione che non tutte le persone dimagriscono allo stesso modo e nello stesso tempo. Per restare magri a lungo, si deve dimagrire lentamente.
  • 25
    Durante la dieta, si deve mangiare regolarmente, saltare i pasti non è positivo sull’organismo e tanto meno sulla dieta, prima di tutto perché si rischia di mangiare di più al pasto successivo, senza dimenticare che non mangiare più mutare la funzionalità del metabolismo
  • 26
    Prima di iniziare la dieta, ci si deve fissare un peso obiettivo e ricordarsi di pesarsi una volta alla settimana, possibilmente sempre alla stessa ora. Non sospendere al dieta nel momento in cui ci si rende conto di non dimagrire, in quanto questo passaggio è normale, in quanto una dieta equilibrata fa scendere il peso per gradi.
  • 27
    Dopo aver memorizzato i valori nutrizionali che si trovano negli alimenti e deciso di iniziare una dieta, si tratta di decidere quale fare. Per prendere questa decisione si tratta di seguire alcuni passaggi che servono per scegliere il regime alimentare più adatto .
  • 28
    Questi passaggi sono:
    -scrivere i propri dati personali
    -stabilire il proprio livello di attività fisica che si pratica o si praticherà durante la dieta
    -calcolare il peso ideale
    -calcolare il metabolismo basale
    -calcolare il fabbisogno di energie
  • 29
    -calcolare il sovrappeso
    -calcolare le calorie necessarie per fare la dieta.
    -Calcolare il sovrappeso
    -calcolare le calorie necessarie per fare la dieta.
    Per calcolare il metabolismo basale si deve prendere il considerazione il sesso e la data anagrafica.
    Per gli uomini:
    -età tra i 16-29 anni,per il metabolismo basale si moltiplicherà il peso per 15,5, al risultato si aggiungerà 675
  • 30
    -età tra 50-50, per il metabolismo basale si moltiplicherà il peso per 11,6, al risultato si deve aggiungere 870
    -età dopo di 60 il metabolismo basale si otterrà moltiplicando il peso per 12, 5 e al risultato si deve aggiungere 600
    per le donne invece:
    -età tra 16-29, il metabolismo sarà dato dalla moltiplicazione tra peso e 14,7 a cui si deve aggiungere 495
    -età tra 50-50, si moltiplicherà il peso per 14,7 a cui si deve aggiungere 495
    -età dopo i 60 anni, si moltiplicherà il peso per 9 e si aggiungerà 680

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up