Come fare a dimagrire 4 – 5 kili senza soffrire

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Una dieta semplice da seguire senza soffrire!

Istruzioni

  • 1
    Questa dieta è perfetta se i chili da perdere non sono molti, perché, sembrerà strano ma , perdere 4 o 5 chili è più difficile che perderne 10!!! Il motivo? Semplice essendo pochi la motivazione a cambiare abitudini alimentari viene meno.
  • 2
    Anche perchè c’è da dire che chi ha bisogno di perdere pochi chili non mangia poi così tanto come potrebbe succedere per quelle persone che ne devono perdere 10! E quindi i risultati non sono così vistosi come nel secondo caso.
  • 3
    Quindi che fare? Seguite questa semplice guida e scoprirete che dimagrire quei 4 o 5 chili che avete sarà facile e senza sofferenze!
    Molto spesso i pochi chili che accumuliamo sono il risultato di una cattiva o sbagliata alimentazione.
  • 4
    Dobbiamo quindi darci una regolata! Innanzitutto se conduciamo una vita troppo sedentaria fare attività fisica basta anche una passeggiata in più al giorno. Per esempio se potete andare al lavoro a piede.. Fatelo!
  • 5
    Quindi in questa dieta troverete tutti i consigli su come comportarsi a tavola e riuscire a mettersi a dieta senza eccessivo sforzo e con ottimi risultati. Basta mettersi d’impegno ed essere costanti!
  • 6
    Per prima cosa la prima settimana dobbiamo condurre una dieta disintossicante con un menù ripetitivo che induce il nostro organismo ad un senso di sazietà più rapido. Inoltre questo metodo serve a preparare l’organismo perdere peso.
  • 7
    Questo metodo consente insomma alla eliminazione di scorie ed attiva il ricambio delle cellule. Nel menù che segue non ci saranno variazioni di grammatura proprio perchè si possono consumare nella quantità desiderata.
  • 8
    La domenica , esclusa dalla prima fase della dieta (infatti sono sei giorni di menù ripetitivo) possiamo concentrarci sul pranzo alternativo e la sera mantenerci comunque leggeri quindi non esagerate!
  • 9
    Finita la prima fase della dieta passiamo alla seconda. Sempre di lunedì – sabato. Con questa seconda settimana inizia una dieta “alcalinizzante” e “acidificante” in giorni alternati che prevede l’assunzione di circa 1400 kilo caloria giornaliere.
  • 10
    Questa fase quindi consiste nel consumare cibi “alcalinizzante” e “acidificante” alternando i giorni. Cosa sono questi cibi? I primi citati, sono di origine vegetale e acidi, mentre i secondi di origine animale e grassi.
  • 11
    Ovviamente gli alimenti consigliati sono poverissimi di sodio e ricchi di potassio. Arrivati alla seconda domenica della nostra dieta ci possiamo concedere un pranzo libero e la cena sempre leggere a base di sola frutta e yogurt.
  • 12
    Per finire la terza settimana di dieta seguiremo un dieta di “esclusione” vale a dire seguire una dieta che comprenda una grande scelta di alimenti ma che non tollera particolari tipi di cibo come il formaggio e tra i grassi è concesso solo l’olio d’oliva.
  • 13
    Chiarito ciò, possiamo iniziare a descrivere cosa fare per ogni nuova settimana che si presenta andando a eliminare tutti i cibi spazzatura che inevitabilmente ci attraggono nei fast food. Introducendo un nuovo stile di vita!
  • 14
    La prima settimana possiamo usare come dolcificante nelle bevande quattro cucchiaini di zucchero di canna o quattro di miele al giorno e come condimento del sale marino integrale, limone, aceto, erbe aromatiche.
  • 15
    Le bevante invece che possiamo consumare in questa prima settimana di dieta light sono acqua che non può mancare anzi vanno consumati almeno due litri al giorno! Poi abbiamo del tè verde o deteinato se si preferisce, caffè d’orzo e tisane.
  • 16
    Ok questo era a grandi linee condimenti, dolcificanti e liquidi da poter/ dover (nel caso dell’acqua) consumare in questa prima fase della nostra dieta basata sul benessere che ha come obbiettivo quello di perdere quei 4 o 5 chili di troppo.
  • 17
    Per prima cosa inizieremo dalla prima colazione per poi passare allo spuntino abbastanza leggero e sano per arrivare al pranzo ricco di ricette sfizziose e leggere che troverete se continuerete a leggere la guida e per finire lo spuntino pomeridiano e la cena.
  • 18
    - colazione – come abbiamo detto in questa guida possiamo consumare una tazza di tè per quanto riguarda le bevande. In quanto dolcificante scegliete tra le due opzioni date sopra: zucchero di canna o miele.
  • 19
    Ma solo il tè non basta per arrivare senza divorare la scrivania dell’ufficio allo spuntino di metà mattinata che vedremo tra poco! Infatti insieme al tè consiglio di consumare anche un pacchetto di pavesini oppure tre fette biscottate con del miele.
  • 20
    - spuntino – come spuntino se siamo a lavoro e abbiamo l’abitudine di andare a mangiare fuori questo “pasto” ci farà risparmiare denaro e chili! Si perchè ci basterà portare 250 grammi di frutta, opportunamente sbucciata se preferiamo , di stagione!
  • 21
    -pranzo – giunti all’ora di pranzo possiamo preparare una gustosa verdura cotta. Gli ingredienti li possiamo scegliere noi tra : patate, zucchine, fagiolini, asparagi, carciofi e carote; insieme consumiamo del riso condito con un cucchiaino di olio e uno di burro.
  • 22
    -spuntino – a metà pomeriggio se ci viene fame possiamo concederci altra frutta di stagione altri 250 grammi. Che ci consentirà di arrivare a cene senza avere quell’odioso buco allo stomaco. E poi la frutta fa sempre male.
  • 23
    - cena – altra verdura cotta con la scelta degli stessi ingredienti citati per l’ora di pranzo. Questa volta variamo il secondo che sarà a base di carne bianca lessata per esempio tacchino pollo o coniglio!
  • 24
    Insieme alla carne consumiamo dell’ottimo pesce ricco di potassio utile per la concentrazione. Il tipo di pesce dipende dai vostri gusti. Una cosa è certa evitate quello in scatola perché il potassio non è presente come in quello fresco!
  • 25
    Prima di parlare della seconda settimana devo ricordarvi di bere sempre. Se come me vi “dimenticate” prendete l’abitudine di bere un bicchiere d’acqua prima di pranzo e un prima di cena. E poi se bevete anche il tè va benissimo.
  • 26
    In questa settimana il martedì, il giovedì e il sabato possiamo concederci 15 grammi di olio d’oliva da suddividere nei pasti della giornata. Come dolcificante invece solo tre cucchiaini di miele sempre distribuiti nell’arco della giornata.
  • 27
    Iniziamo con la nostra seconda settimana. Lunedì: – colazione – abbiamo per colazione caffè più250 grammi di latte parzialmente scremato. Quindi ci facciamo un bel caffè latte. Oltre a questo aggiungiamo della frutta: ananas e banana.
  • 28
    Lunedì: – pranzo – a pranzo la storia non cambia perchè abbiamo nel menù altro latte scremato oppure se vogliamo qualcosa di fresco possiamo optare per uno yogurt alla frutta oppure ancora 200 grammi di ananas o mela o pera o agrumi.
  • 29
    Lunedì: – cena – la sera sempre 250 grammi di latte scremato parzialmente oppure cambiare ma con lo yogurt 250 grammi e finiamo con 100 grammi di banana, 400 grammi di ananas oppure di pera o mela. ..
  • 30
    Martedì: – colazione – questa volta consumiamo solo il caffè ma oltre a questo mangiamo dello yogurt magro alla frutta del gusto che più vi piace ( 125 grammi ). E per finire sette belle prugne secche.
  • 31
    Martedì: – pranzo – oggi andrà meglio non avremo più solo latte o yogurt! Avremo quindi 300 grammi di spezzatino di coniglio preparato con le verdure e un po’ d’oli consentito, si fanno insaporire le verdure insieme al coniglio tagliato a pezzettini. Aggiungere un purea di pomodori e fare cuocere il tutto
  • 32
    Martedì: – cena – alla sera stiamo più leggeri e consumiamo 150 grammi di frutta di stagione poi ancora 150 grammi ma stavolta di paillard di vitello. Continuiamo con una lattuga al prezzemolo e infine 50 grammi di pane integrale.
  • 33
    Mercoledì: – colazione – iniziamo con del caffè insieme a 250 grammi di latte parzialmente scremato. Aggiungiamo anche della frutta tipo 100 grammi di banana. Oltre a questo consumiamo anche 100 grammi di ananas.
  • 34
    Mercoledì: – pranzo – 150 grammi sempre di frutta di stagione a seguire prepariamo 50 grammi di gnocchi di patate al pomodoro aggiungendo un po’ di gusto al pasto di questa giornata. Siamo solo a metà della settimana!
  • 35
    Mercoledì: – cena – i nostri consueti 150 grammi di frutta di stagione e in questo pasto abbiamo in programma una scodella di minestrone anche surgelato va bene. Insieme ovviamente ai nostri 50 grammi di pane integrale.
  • 36
    Giovedì: – colazione – va sempre il nostro caffè come prima colazione di questa giornata, insieme ovviamente ai 125 grammi di yogurt alla frutta del gusto che più ci piace e delle prugne secche precisamente sette.
  • 37
    Giovedì: – pranzo – i nostri immancabili 15 grammi di frutta di stagione a cui non possiamo più rinunciare per la riuscita della nostra dieta. Continuiamo con 200 grammi di pollo e lattuga al prezzemolo.
  • 38
    Giovedì: – cena – ancora frutta di stagione e una scodella di minestrone e i 50 grammi di pane integrale. Avete notato che più o meno i menù si ripetono molto frequentemente proprio per far si che l’organismo perda le scorie a favorisca la perdita di peso.
  • 39
    Venerdì: – colazione – 250 grammi di caffè mischiato con il solito latte parzialmente scremato. Insieme al latte macchiato possiamo variare questo primo pasto con quattro cucchiai di fiocchi d’avena o di orzo.
  • 40
    Venerdì: – pranzo – i soliti 125 grammi di frutta di stagione a seguire troviamo sul nostro menù dietetico 100 grammi di fagioli secchi oppure se preferiamo cotti sgocciolati preparati insieme a del sedano cipolla e finocchio insieme a del pane integrale.
  • 41
    Venerdì: – cena – di nuovo i 125 grammi di frutta e insieme a questo una scodella di minestrone come sempre questo menù si ripete molto spesso per il motiv che dicevo poco più sopra. E per finire 50 grammi di pane integrale.
  • 42
    Sabato: – colazione – sempre il nostro caffè più 125 grammi di yogurt alla frutta sempre. E le nostre ormai abituali prugne secche sette di numero. Possiamo rilassarci perchè questo è l’ultimo giorno di questa seconda fase.
  • 43
    Sabato: – pranzo – questo particolare pasto lo riempiamo con una novità! Spinaci o bietola all’agro : lessate gli spinaci e conditeli con un goccio di olio e una spruzzata di limone che genera ferro. Poi passiamo ai 200 grammi di paillard alla piastra. In più 125 grami di yogurt.
  • 44
    Sabato: – cena – anche questo pasto cambia dal solito perchè prevede dei fagiolini all’agro: lessati e conditi con olio e limone. Andiamo avanti e troviamo 300 grammi di trota alla grigia e i nostri soliti 125 grammi di yogurt.
  • 45
    Domenica: – colazione – sempre caffè una tazzina andrà benissimo.. Insieme a 125 grammi di latte parzialmente scremato accompagnati da quattro fiocchi d’avena oppure di orzo scegliete voi a vostro piacimento.
  • 46
    Domenica: – pranzo – 150 grammi di frutta di stagione come sempre.. Seguiti da 200 grammi di petto di pollo cucinati come più vi piace ma non fritti! Accompagnato da del pane integrale (50 grammi) e 125 grammi di yogurt intero al naturale.
  • 47
    Domenica: – cena – sempre la nostra solita frutta di stagione 150 grammi. Per poi scorrere la lista del menù e trovare della verdura mista (finocchi, sedano, carote, pomodori). Ci concediamo una piccola porzione di formaggio magro e 125 yogurt magro alla frutta.

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up