Come fare a tenere sotto controllo l’affanno e l’agonia

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Spiegazione di come tenere sotto controllo l’agonia e l’affanno.

Istruzioni

  • 1
    • l’alimentazione e l’ansia sono spesso collegate tra loro, infatti molti stati emotivi agiscono all’interno dell’organismo. Quando si è in uno stato di ansia due parti del cervello, l’ipotalamo manda un messaggio di aiuto all’ipofisi che a sua volta comunica alla corteccia surrenale che serve cortisolo, ormone dello stress. Questo meccanismo sottrae energia agli organi come il fegato e i reni per darla ai muscoli e alla vista.
  • 2
    Gli stati di stress e di ansia portano il nostro organismo a produrre maggior quantità di cortisolo e di adrenalina che portano a desiderare di mangiare zuccheri. Pertanto la prima cosa da fare si tratta di comprendere quali sono le cause che creano stati di ansia con il fine di ridurle se non eliminarle.
  • 3
    Successivamente si tratta di fare attenzione alla nutrizione, cercando di non consumare alcuni cibi e di assumerne in quantità minore altri, arrivando a preferire cibi che invece sono utili per attenuare gli stati di ansia.
  • 4
    I cibi da consumare sono:
    - i latticini, quali la mozzarella, gli yogurt e il latte che rappresentano le fonti migliori di calcio allo scopo di regolare la trasmissione degli impulsi nel sistema nervoso centrale
  • 5
    - i carboidrati. Questi cibi contengono triptofano, un aminoacido che viene trasformato in serotonina, una molecola che porta all’organismo il buonumore, all’interno del nostro corpo. Vanno assunti in quantità ridotta per evitare di ingrassare
  • 6
    - le arachidi. Questa frutta secca è ricca di acido pantotenico che è utile per attivare i processi di sintesi del nostro organismo, oltre alla attivazione della serotonina. E’ ricca di coenzima a che ha la proprietà di favorire la produzione di energia all’organismo
  • 7
    - il salmone, è uno dei pesci che ha una buona quantità di omega 3 che ha la proprietà di costituire le membrane cellulari. Inoltre stimola il cervello facilitando la trasmissione dei segnali vincolati all’umore.
  • 8
    - cereali integrali in quanto sono ricchi di di magnesio. Questo minerale ha un elevato effetto sedativo che riesce a sintetizzare la serotonina. I cereali integrali andrebbero assunti almeno due o tre volte a settimana.
  • 9
    - la frutta secca o meglio pistacchi, nocciole, mandorle e noci appartano all’organismo una buona quantità di magnesio.
    Va inserita nella nutrizioni ogni giorno, in quantità ridotta, in quanto alquanto calorica.
  • 10
    - il cioccolato. Ha la capacità di dare il buonumore in quanto ricco di magnesio e di triptofano. E’ preferibile consumare il cioccolato fondente in quanto non contiene colesterolo. Va aggiunto alla nutrizione non più di una o due volte a settimana e sempre in quantità ridotta.
    In 100 grammi di cioccolato fondente troviamo 91 mg. Di magnesio.
    In 80 grammi di pane integrali abbiamo circa 49,5 mg. Di triptofano.
  • 11
    I cibi che si devono assumere raramente o addirittura evitarli troviamo i cibi proteici e gli alcolici.
    I cibi proteici, quali la carne, devono essere assunti in quantità limitata, non oltre due o tre volte a settimana, questo in quanto contengono proteine formate da aminoacidi a lunga catena, che competono con il triptofano per il passaggio verso il cervello.
    Mangiare troppa carne e salumi questo aminoacido non riesce ad arrivare al cervello.
  • 12
    Gli alcolici sarebbe meglio non assumerli, soprattutto nei periodi di elevato stress e stati di ansia. All’inizio quando si assumo si avverte un senso di tranquillità ma in seguito la loro assunzione subentra uno stato eccessivo di ansia e tensione.
  • 13
    Per distendere i nervi si dovrebbe seguire la seguente dieta, almeno per due settimane.
    La colazione di ogni mattina dovrà essere composta da quattro-cinque cucchiai di muesli con una tazza di latte parzialmente scremato oppure da una tazza di tè verde con un cucchiaino di miele con una spremuta di agrumi.
  • 14
    Primo giorno
    pranzo
    maccheroni al pomodoro e basilico
    una pera con un pezzo di grana
    un panino integrale
    a metà pomeriggio
    uno yogurt con due noci
    cena
    minestrone di verdura
    una fetta di torta salata con i funghi
    insalata mista condita con un cucchiaio di olio d’oliva
    una mela
  • 15
    Secondo giorno
    pranzo
    riso bollito con basilico e pomodoro condito con un cucchiaino di olio d’oliva extra vergine
    macedonia di frutta
    un panino integrale
    una pallina di gelato
    metà pomeriggio
    due mandorle con un succo di pomodoro o di agrumi
    cena
    petto di pollo cotto ai ferri
    insalata di carote, finocchi e rucola
    un panino integrale
  • 16
    Terzo giorno
    pranzo
    spaghetti aglio, olio e peperoncino
    caprese con mozzarella
    un caco
    metà pomeriggio
    due noci con una mela
    cena
    minestra di verdura con sedano, pomodori, lenticchie e spinaci
    una fetta di pesce spada alla griglia
    zucchine alla griglia
  • 17
    Quarto giorno
    trancio di pizza alle verdure
    insalata verde mista con carote, sedano, finocchio, peperoni condita con un cucchiaino di olio extra vergine di oliva
    uva
    metà pomeriggio
    un cucchiaio di pistacchi con una pera
    cena
    pinzimonio di verdure
    branzino al sale
    patate al forno
  • 18
    Quinto giorno
    pranzo
    fusilli alle melanzanecrema di zucchine
    salmone alla grigliametà pomeriggio
    una macedonia di frutta con due nocciole
    cena

    patate a vapore

    insalata mista con fontina
    un pompelmo e melagrana
  • 19
    Sesto giorno
    pranzo
    una fetta di pesce spada alla griglia o a vapore
    insalata di pomodori
    un panino integrale
    una macedonia di frutta
    metà pomeriggio
    uno yogurt con due noci
    cena
    linguine ai frutti di mare
    insalata mista
    una pesca cotta al forno con aggiunta di amaretto e cioccolato fondente
  • 20
    Settimo giorno
    pranzo
    scaloppine di vitello con i funghi
    insalata verde mista condita con un cucchiaino di olio extra vergine di oliva
    ricotta al cioccolata preparata mischiando 50 grammi di ricotta con 15 grammi di cioccolato fondente e un cucchiaio di panna
    metà pomeriggio
    due mandorle con un succo di agrumi
    cena
    risotto con i funghi
    macedonia di frutta con succo di limone

Tags

,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up