Come fare a usare google maps.

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Spiegazione di come utilizzare google maps.

Istruzioni

  • 1
    Internet è diventato uno strumento indispensabile per la vita di tutti i giorni, non solo per i professionisti: si calcola che più di due italiani su tre effettuino giornalmente almeno un accesso a internet.
  • 2
    Il world net è diventato uno strumento indispensabile per la vita di tutti i giorni, non solo per i professionisti: si calcola che più di due italiani su tre efficienza a 360 gradi, dando agli utenti l’offerta informativa più ampia e libera in assoluto, garantendo equità e libertà di scelta.
  • 3
    Google è il sito internet che più di tutto ha saputo sfruttare le innovazioni e le possibilità del web, ampliando la possibilità degli utenti di sfruttarle a loro piacimento e diventando in breve tempo un colosso mondiale.
  • 4
    Google, infatti, ha saputo diventare il sito internet più visitato in assoluto nel mondo, con decine di miliardi di contatti giornalieri, staccando di gran lunga tutti i suoi diretti concorrenti nell’ambito dei motori di ricerca.
  • 5
    Grazie allo straordinario potere e agli straordinari successi ottenuti, google ha potuto sviluppare numerose applicazioni per favorire i suoi utenti nelle svariate attività informatiche quotidianamente svolte.
  • 6
    Google ha quindi creato una sorta di monopolio dei contenuti web, con una netta predominanza sugli avversari diretti, che non sono riusciti a stare al passo di questa azienda, che in pochi anni ha rivoluzionato il modo di fare e di usare internet.
  • 7
    Una delle applicazioni di maggior successo è senza dubbio google maps, l’applicazione che funge da vero e proprio navigatore o da semplice cartina stradale, per trovare e individuare un luogo o un percorso preciso.
  • 8
    Oltre alle classiche mappe, maps da la possibilità di visualizzare il panorama e i luoghi in maniera realistica, con la visualizzazione tridimensionale dei palazzi e delle strade indicate dall’utente.
  • 9
    E’ una soluzione innovativa e all’avanguardia, oltre che particolarmente utile, se si pensa che consente di passeggiare virtualmente in quelle strade dove ci si recherà in un secondo momento. Con un’idea precisa di cosa si trova.
  • 10
    Da poco google ha siluppato anche un’applicazione che consente la visualizzazione in tre dimensioni del percorso, dalla partenza all’arrivo. L’utente non dovrà far altro che seguire il programma mentre farà visualizzare automaticamente la strada da percorrere.
  • 11
    E’ infatti un ottimo strumento per orientarsi in vista di futuri viaggi,, facendosi un’idea reale e realistica di ciò che effettivamente è quella zona, invece di affidarsi alle solite mappe sterili, che spesso non sono di nessun aiuto.
  • 12
    Per utilizzare google maps non bisogna avere installato sul computer nessun programma (google earth è un’altra cosa): è sufficiente un pc, o uno smartphone, e una connessione veloce a internet per sfruttare al massimo le potenzialità.
  • 13
    Prima di tutto bisogno avviare google: il programma infatti si trova nella home page del motore di ricerca. Nella schermata iniziale, in alto a partire da sinistra, sono presenti numerose voci, tra cui quella di maps, che nella versione italiana del sito è indicato come “mappe”
  • 14
    La schermata iniziale del programma è molto semplice ma è dotata di grande impatto visivo: immediato e d’effetto, per essere facilmente comprensibile anche da chi non ha una grande attitudine all’utilizzo del computer.
  • 15
    La schermata iniziale si presenta nettamente divisa in tre parti/sezioni completamente distinte l’una dalle altre, in modo tale da non confondere l’utente: una sezione superiore e due affiancate sottostanti.
  • 16
    Il modulo superiore di google maps è formato da una barra di ricerca, assimilabile a quella classica del motore di ricerca di google. E’ affiancata a sinistra dal logo di google e a destra dal pulsante di ricerca, identificato con una lente di ingrandimento.
  • 17
    La seconda sezione del sito, invece, è un modulo di ricerca diverso dal primo, perchè consente di creare un percorso, non solo quindi individuare un luogo o una strada: funge, quindi, da navigatore virtuale.
  • 18
    Grazie a questa funzione, è stato possibile inserire google maps anche nei cellulari che offrono la funzione di navigazione, per essere sfruttato in alternativa al navigatore satellitare, anche sulle auto.
  • 19
    Questo modulo può essere anche nascosto, cliccando sull’apposito pulsante, in modo tale da avere una visualizzazione ampia della mappa senza le indicazioni stradali descritte, ma con una definizione maggiore della carta.
  • 20
    Il terzo e ultimo riquadr della schermata è, come si è capito, la mappa. Inizialmente google mostrerà la mappa dell’europa incentrata sull’italia. Una volta che si è effettuata una ricerca, la mappa verrà adeguatamente zoommata per consentire la corretta visualizzazione.
  • 21
    Come utilizzare google maps? E’ semplicissimo. Se si vuole avere l’indicazione di un singolo luogo o di una singola via da rintracciare, è necessario utilizzare il primo modulo di ricerca, la barra classica della prima sezione.
  • 22
    In quella barra è anche possibile effettuare le ricerche tematiche, ossia cercare un edificio commerciale specifico oppure una categoria di edifici commerciali (alberghi milano, parrucchieri roma, pizzerie napoli)
  • 23
    Il programma indicherà sia sulla mappa che sul modulo laterale sinistro, tutti gli edifici trovati nell’area con quelle caratteristiche. Man mano che si zooma la ricerca sarà più efficace e precisa, con anche altri locali che prima erano stati tralasciati
  • 24
    Se invece è necessario ottenere un percorso, ossia il tragitto da percorrere indicando una partenza e una destinazione, bisogna utilizzare la seconda parte della pagina, quella sulla sinistra della mappa.
  • 25
    Questa sezione è composta a due barre di ricerca: nella prima va indicata la località di partenza e nella seconda quella di arrivo; con uno degli ultimi aggiornamenti, google ha migliorato ancor di più questo sistema.
  • 26
    Da, infatti, la possibilità di inserire in via preventiva la posizione in cui si trova l’utente: in questo modo, ogni qualvolta ci si trovi a inserire il punto di partenza, google riconoscerà in automatico quello inserito.
  • 27
    Non è, tuttavia, restrittivo: infatti, la posizione può essere cambiata in qualunque momento semplicemente cliccando nel primo riquadro e inserendo la città o la via da cui si desidera partire per il tragitto.
  • 28
    Una volta indicati gli estremi e selezionato il tipo di tragitto che si vuole fare (in auto, a piedi o coi mezzi pubblici), bisogna semplicemente cliccare sul tasto cerca e il sistema renderà il percorso da fare.
  • 29
    Sulla mappa, google visualizza la grafica del percorso, indicando in blu quali sono le strade da percorrere: per visualizzare al meglio si utilizza di sfruttare al massimo lo lo strumento zoom, ingrandendo o diminuendo la mappa a piacimento.
  • 30
    Nek secondo modulo invece, il sito fornisce una descrizione del percorso step by step, con l’indicazione descrittiva del tragitto: per ogni step viene indicato lo spazio da percorrere e il tempo di percorrenza necessario.
  • 31
    La visualizzazione della mappa può avvenire sia in modo cartografico (il più leggibile), e da oggi anche in versione tre dimensioni, sia in modo realistico, con la visualizzazione dall’alto della zona per fotografie grafiche.
  • 32
    Oppure, per chi vuole di più, si può proprio passeggiare lungo il percorso scelto, cliccando col mouse sopra l’omino arancione che si trova al di sopra della barra verticale dello zoom e trascinandolo sulla mappa.
  • 33
    In questo modo si entrerà dentro la città e si ha la possibilità di scoprire come si presenta realmente quella strada e come muoversi, senza doversi affidare solo a delle mappe fredde e senza personalizzazione realistica.
  • 34
    Un’altra utile applicazione di google maps, è la visualizzazione in tempo reale del traffico sulle maggiori arterie stradali mondiali, sia cittadine che extra cittadine, con l’indicazione dell’intensità della coda.

Tags

, ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up