Come fare i filetti di trota glassati alle mandorle con i porri al pane ubriaco

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

La guida spiega come cucinare la ricetta.

Cosa serve per completare questa guida:

- pomodoro;
- olio di oliva;
- trota ;
- mandorle ;
- porri .



Istruzioni

  • 1
    Per preparare il piatto prendete dei filetti di trota freschi possibilmente appena pescati oppure in mancanza prendete del pesce congelato e scongelatelo bene in abbondante acqua fredda per qualche ora.
  • 2
    Mentre decongelate il pesce mettete all”interno di una bacinella di acqua fredda un po di bicarbonato in modo che il pesce congelato non acquisti un cattivo sapore ma mantenga invece il suo naturale.
  • 3
    Prendete almeno 4 tuorli di uova e separateli dalle chiare che invece metterete in una ciotolina a parte. Dopo aggiungete le uova in un piatto grande ed insaporitele bene con un pizzico di sale e del pepe macinato.
  • 4
    Prendete nel frattempo un altro piatto e dentro disponete un po di farina bianca tipo zero oppure integrale, circa 300 grammi abbondanti. Prendete poi le trote e con un coltello tagliatele a filetti piccoli.
  • 5
    Mentre le pulite chiaramente eliminate bene il capo, le code e le varie parti di scarto e lasciate solamente le parti del filetto più tenere eliminando anche le parti dure e poco saporite. Passate i filetti nella farina.
  • 6
    Cercate di ricoprire i filetti completamente di farina e dopo aggiungete sopra anche un po di sale grosso e lasciateli in infusione con un po di succo di limone all”interno di un altro piatto grande da cucina.
  • 7
    Dopo circa mezz”ora togliete quindi i filetti dall”infuso e passateli anche nel composto di uova appena sbattute cercando di immergerli dentro completamente fino a quando non saranno ben inzuppati fino all”orlo.
  • 8
    Prendete adesso una bustina di mandorle già pronte ed immergetele abbondantemente in una tazzina con dentro abbondante acqua ed un po di zucchero. Lasciatele cuocere per circa 10 minuti fino a quando non si spelleranno.
  • 9
    Scolate poi le mandorle e mettetele a freddare per qualche minuto in acqua fredda. Dopo togliete la buccetta esterna con le mani cercando di togliere ogni possibile residuo esterno e mettetele su di un piatto.
  • 10
    Passate poi le mandorle al tritatutto per qualche minuto fino a quando non saranno completamente spezzettate e dopo rimettete il composto su di un piattino piccolo ed unite anche un po di olio di oliva.
  • 11
    Mescolate bene le mandorle e dopo aggiungete all”interno anche un quadretto piccolo di burro e mescolate tutto molto abbondantemente per circa 10 minuti cercando di farlo sciogliere bene ed amalgamare alle mandorle.
  • 12
    A questo punto mettete dentro alle mandorle i filetti di trota cercando di farli aderire bene alle mandorle e mettete sopra anche un po di pangrattato tritato finemente. I filetti devono essere completamente ricoperti.
  • 13
    Prendete adesso una padella piuttosto grande e dentro lasciate sbollentare per qualche minuto l”olio extravergine di oliva fino a quando non comincerà a fumare, poi fate rosolare bene all”interno i filetti.
  • 14
    Girate i filetti in modo molto delicato una sola volta cercando di non spezzali, utilizzate possibilmente un cucchiaio ed una forchetta. Cercate di rompere i filetti altrimenti si spezzeranno e perderanno così il loro sapore.
  • 15
    Appena poi i vari filetti saranno rosolati molto accuratamente da entrambi le parti toglieteli dalla padella e scolate bene il grasso della cottura. Rimettete poi i filetti all”interno della stessa padella con il rimanente burro fresco.
  • 16
    Aggiungete dentro anche un po di burro, sale ed abbondante pepe macinato grossolanamente. Aggiungete dentro anche un bicchiere abbondante di vino bianco e fatelo evaporare completamente a fiamma alta.
  • 17
    Aggiungete nella padella anche un po di acqua se necessaria e fate evaporare completamente tutto il liquido. Dopo coprite la padella con un tappo e lasciate cuocere ancora per altri 40 minuti abbondanti.
  • 18
    Fate quindi ridurre tutto molto bene a fuoco vivo e dopo quando i filetti saranno pronti trasferiteli su di un piatto adeguato e mette sopra anche un po di fondo di cottura. Preparate anche un po di besciamella. Prendete un tegame grande e dentro mettete abbondante olio di oliva fino a coprire bene il fondo del tegame.
  • 19
    Prendete anche un pezzo di burro con una forchetta e dentro al tegame aggiungete anche due litri di latte almeno. Preparate abbondante besciamella in modo che non possa mancare perchè dovrete aggiungerla in abbondanza all”interno della zuppa.
  • 20
    Dopo fate cuocere a fiamma piuttosto alta per circa 40 minuti continuando continuamente a rimestare fino a quando non si sarà rappreso tutto completamente. La besciamella sarà pronta solo quando sarà divenuta ben densa e compatta e non prima.
  • 21
    Prendete quindi la besciamella pronta ed aggiungetela nel piatto dove avete ben sistemato i filetti di pesce. Cercate di distribuirla molto accuratamente sui filetti e spandetela bene con un coltello.
  • 22
    A questo punto procedete col preparare una salsa che dopo distribuirete sui filetti. Prendete un tegame piuttosto grande e dentro mettete abbondante olio extravergine di oliva, aggiungete anche un po di pangrattato.
  • 23
    Mettete dentro circa un cucchiaio di sale, un rametto di rosmarino e fate cuocere abbondantemente tutto il composto fino a quando l”olio non inizierà a sbollentare. Dopo mettete dentro anche un pezzo di burro.
  • 24
    Lasciate quindi rosolare bene il burro per qualche minuto e dopo aggiungete dentro anche delle carote affettate finemente, delle cipolline piccole e qualche foglia di basilico, mescolate con un cucchiaio di legno.
  • 25
    Lasciate cuocere bene la salsa a fuoco moderato e coprite con un coperchio per far ritirare quindi molto bene il liquido del fondo di cottura. Lascaite quindi cuocere per 20 minuti e dopo passate al mixer.
  • 26
    Triturate bene la salsa preparata e dopo aggiungetela sopra i filetti di pesce che avete preparato. La salsa poi che rimane versatele in un piatto piccolo ed aggiungete anche un po di peperoncino rosso.
  • 27
    Lasciate quindi la rimanente salsa in infusione per qualche minuto con il peperoncino poi versatele in un piatto da portata grande e sopra disponete il pesce preparato cercando di ricoprirlo molto bene.
  • 28
    Preparate poi un composto di latte per glassare bene i filetti di trota. Prendete una ciotola e dentro mettete circa 1 litro di latte, mezzo vasetto di yogurt ed un cucchiaio di burro fuso. Mescoalte bene.
  • 29
    Cercate poi di amalgamare bene gli ingredienti con un cucchiaio di legno e dopo passate tutto il composto al minipiner per qualche minuto. Cercate di ottenere un composto denso ma al tempo stesso schiumoso.
  • 30
    Quando poi sarà pronto versatelo sopra i filetti di pesce in modo che diventino glassati. Potete anche aggiungere sopra un po di prezzemolo tritato con l’aglio e poi mettere in forno caldo per qualche minuto.
  • 31
    Procedete adesso alla preparazione del contorno. Prendete dei porri di media dimensione, lavateli bene sotto l”acqua fredda corrente e dopo metteteli in una ciotola con un po di acqua fredda per qualche ora.
  • 32
    All”interno della ciotola aggiungete anche un po di succo di limone spremuto e lasciate quindi in infusione. Prendete adesso l”uvetta possibilmente secca e mettetela in ammollo in acqua tiepida per un ora circa.
  • 33
    Prendete poi i porri e mondateli eliminando le loro estremità, la parte verde e tutte le parti di scarto piu esterne ed interne. Con un coltello da cucina tagliateli a rondelle di dimensione piccola oppure media.
  • 34
    Prendete adesso una padella di media dimensione e dentro disponete almeno 30 grammi di burro. Fate saltare poi dentro i porri fatti a rondelle fino a quando non saranno completamente rosolati ed insaporiteli bene.
  • 35
    Prendete adesso del prosciutto possibilmente crudo e togliete con un coltello da cucina tutto il grasso ed i filamenti di grasso. Lascaite quindi la parte magra e fatela a pezzetti oppure a cubetti piccoli.
  • 36
    Unite poi il prosciutto fatto a pezzi alla verdura preparata insieme all”uvetta dopo averla sgocciolata. Salate poi leggermente il composto per insaporirlo ed irroratelo anche con mezza tazza di brodo bollente.
  • 37
    Fate quindi prendere il bollore al composto appena preparato e dopo abbassate la fiamma e cuocete per almeno 15 minuti abbondanti fino a quando le verdure non saranno morbide e ben legate le une alle altre.
  • 38
    Adesso prendete del pane e mettetelo in una pentola coprendolo bene con abbondante acqua fredda salata. Lasciatelo bollire per qualche minuto e dopo aggiungete dentro anche un po di prezzemolo per insaporire.
  • 39
    Fate quindi bollire molto bene tutto il composto e quando il pane comincerà a sfaldarsi spegnete la pentola e scolatelo bene. Aggiungetelo poi all’interno di una ciotola grande e dentro versate un po di vino preferibilmente rosso.
  • 40
    Lasciate quindi che il pane prenda il sapore del vino e dopo aggiungete dentro alla ciotola anche un po di panna fresca precedentemente montata bene con una frusta da cucina. Aggiungete anche un po di erba cipollina.
  • 41
    Tenete il pane all’interno dell’infuso per circa mezz’ora e dopo toglietelo e mettetelo in ammollo di nuovo in acqua. Sbriciolatelo con le mani appena sarà piuttosto molliccio e dopo aggiungete dentro anche un po di zucchero.
  • 42
    Prendete il pane sbriciolato bene e mettetelo sopra i filetti di pesce. Cospargeteli bene ed irrorateli poi con abbondante olio extravergine di oliva ed un po di aceto. Mescolate bene il pesce e mettete da parte.
  • 43
    Con la parte restante del pane ubriaco farcite poi i porri che avete precedentemente preparato e metteteli da parte. Distribuite sui porri mescolando molto energicamente il composto per alcuni minuti.
  • 44
    Appena poi gli ingredienti si saranno amalgamati bene mettete il composto di porri a freddare bene in frigorifero per un ora circa fino a quando tutto non si sarà rappreso bene. Procedete adesso con la preparazione del pane.
  • 45
    Il pane preparatelo per accompagnare bene il piatto. Prendete una ciotola grande e dentro disponete abbondante farina, due cucchiai di olio extravergine di oliva ed una bustina colma di lievito di birra.
  • 46
    Mescolate tutto molto bene con le mani e se necessario montate anche tutto il composto con una frusta da cucina per qualche minuto. Dopo aggiungete dentro anche un cucchiaio di sale e mescolate molto accuratamente.
  • 47
    Dopo aver rimestato bene piu volte tutto l’impasto disponetelo poi su di un tavolo da cucina e cercate di stenderlo molto bene utilizzando possibilmente anche un mattarello da cucina. Dopo impastate bene con le mani.
  • 48
    Appena poi avete formato l’impasto costituite una palla più grande e disponetelo in una ciotola capiente che metterete all’interno del forno leggermente tiepido aspettando che lieviti e diventi piuttosto gonfia.
  • 49
    Appena poi la pasta sarà ben gonfia aggiungete dentro un’altra bustina di lievito e lasciate quindi gonfiare la pasta. Disponente poi all’interno di un vassoio da cucina dove dentro avete messo un foglio di carta da forno.
  • 50
    Lasciate quindi cuocere abbondantemente il pane in forno e dopo circa 20 minuti toglietelo ed aggiungete al suo interno qualche oliva intera per insaporire bene. Rimettete poi in forno caldo per circa 40 minuti.
  • 51
    Lasciate cuocere almeno fino a quando il pane non sarà ben cotto e croccante e dopo toglietelo dal vassoio e disponetelo su di un tagliere da cucina. Con un coltello a punta fine tagliate quindi delle fette di pane alte e spesse.
  • 52
    Disponete poi le fette di pane su di un portapane e portate il piatto preparato in tavola per accompagnare. Servite anche un buon bicchiere di vino bianco con il pesce perché si accosta molto bene al sapore.
  • 53
    Se preferite potete anche accompagnare il piatto con un altro tipo di bevanda possibilmente non troppo dolce oppure troppo secca. Deve comunque essere una via di mezzo perché si accosta meglio con il piatto preparato.

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up