Come fare la carne brasata con lo sformato di cavolfiore

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

La guida spiega come cucinare la ricetta

Cosa serve per completare questa guida:

- pomodori ;
- olio ;
- burro ;
- verdure miste ;
- brasato .



Istruzioni

  • 1
    Per preparare la ricetta occorre molta pazienza proprio perché è un piatto non troppo semplice da preparare e sopratutto richiede molto tempo, perché la carne deve essere cotta lentamente e con cautela.
  • 2
    Prendete della polpa di manzo di vitello, circa 900 grammi e distendetela bene su di un ripiano grande da cucina. Cercate di distenderla bene con un batticarne in modo che diventi piuttosto liscia e dopo cospargetela con un
    po di sale.
  • 3
    Prendete anche la pancetta e con l’aiuto di un coltello a punta fine dividetela in tante striscioline fini che metterete su di un piatto a parte. Dopo salatela bene, pepatela ed infilatela in diversi punti.
  • 4
    Prendete poi un gomitolo di spago da cucina e legatela molto ben stretta, poi disponetela dopo all’interno di una terrina, aggiungete anche la cipolla a fette, il sedano precedentemente lavato a ci avrete tolto i filamenti.
  • 5
    Aggiungete all’interno della terrina anche le carote già lavate, raschiate e divise a pezzi piccoli. Mettete poi dentro un po di rosmarino, i chiodi di garofano fatti a pezzi piccoli per insaporire maggiormente.
  • 6
    A piacere potete aggiungere nella terrina anche un po di pepe macinato grosso e della frutta secca triturata come mandorle, noci oppure pinoli. Versate poi all’interno del vino rosso oppure bianco come preferite.
  • 7
    Fate marinare l’intero composto per circa 3/4 ore e rigirate la carne tipo ogni mezzora in modo che possa insaporirsi bene e prendere il sapore dell’intingolo. Mettete la teglia in frigorifero per circa 1 ora.
  • 8
    Successivamente prendete un tegame capiente e all’interno fate scaldare bene l’olio ed il burro fuso per qualche minuto poi prendete la carne scolata dalla marinata appena l’avrete tolta dal frigorifero ed unitela insieme. Asciugatela, salatela e pepatela facendola rosolare per 5/6 minuti abbondanti.
  • 9
    Alla fine poi unite i pomodori dopo averli ftti bollire in una pentola di acqua calda. Spellateli e togliete i semi interni sopratutto quelli grandi. Unite all’interno anche tutta la marinata e fate cuocere a fuoco moderato per 90 minuti abbondanti.
  • 10
    Cercate durante la cottura di mescolare molto bene la carne proprio per favorire la rosolatura più completa e dopo alla fine aggiungete anche un po di spezie per far si che la carne ne prenda il sapore.
  • 11
    La carne risulterà ben cotta solo quando sarà divenuta piuttosto rosolata nella parte esterna e morbida all’interno, quasi di colore rosato. Come alternativa potete anche cuocere la carne sulla griglia.
  • 12
    Dopo aver grigliato la carne potete poi disporla in un tegame e solo allora cuocerla in umido per far si che non diventi carne lessa ma bensì piuttosto crogiolata, tenera al tatto esterno e delicata di sapore.
  • 13
    Quando sarete arrivate a cottura ultimata della carne toglietela dal tegame e mettetela all’interno di un piatto fondo tenendola da parte al caldo, ad esempio all’interno di un forno a microonde o quello normale.
  • 14
    Copritela mentre riscalda con un foglio di carta metallizzata avendo cura di avvolgere completamente la pirofila. Passate come ultima operazione le verdure al passaverdura ed anche il fondo di cottura della carne fino ad ottenere una poltiglia piuttosto densa.
  • 15
    Dopo riversate di nuovo la poltiglia all’interno del tegame e fate addensare la salsa sul fuoco moderato. Se necessario aggiungete anche un po di acqua o del vino rosso per far si che vi sia tanto liquido.
  • 16
    Mettete poi la carne brasata su di un tagliere levandola dal tegame e con un coltello da cucina fatela a fette. Disponetela su di un piatto da portata disponendola in modo piuttosto circolare. A questo punto procedete alla preparazione dello sformato di cavolo.
  • 17
    Innanzitutto preparate anche un po di besciamella. Prendete un tegame grande e dentro mettete abbondante olio di oliva fino a coprire bene il fondo del tegame. Prendete anche un pezzo di burro con una forchetta e dentro al tegame aggiungete anche due litri di latte almeno.
  • 18
    Preparte abbondante besciamella in modo
    che non possa mancare perchè dovrete aggiungerla in abbondanza all’interno della zuppa. Dopo fate cuocere a fiamma piuttosto alta per circa 40 minuti continuando continuamente a rimestare fino a quando
    non si sarà rappreso tutto completamente.
  • 19
    La besciamella sarà pronta solo quando sarà divenuta ben densa e compatta e non prima. Prendete adesso il cavolfiore, eliminate tutte le parti di scarto togliete anche le foglie più grosse e sopratutto dure.
  • 20
    Preparate il cavolo, tagliatelo a pezzi su di un tagliare da cucina con un coltello a lama fine e dopo aggiungete un po di burro all’interno di un tegame grande.fate rosolare bene il burro fino a quando non si sarà completamente sciolto e dopo aggiungete dentro anche un po di vino bianco e delle spezie per insaporire.
  • 21
    Buttate dentro i pezzi di cavolfiore e le relative foglie e fate cuocere tutto molto bene fino a quando non sarà divenuto piuttosto tenero all’interno e
    croccante nella parte esterna e d in quella più superficiale.
  • 22
    Successivamente prendete un cucchiaio di legno e mescolate il cavolo fino a quando non sarà completamente cotto cercando di non farlo attaccare al fondo del tegame e quindi bruciare la pietanza in modo irreversibile.
  • 23
    Prendete dopo del rosmarino e fatelo a piccoli pezzi dopo averlo lavato bene.
    Mettetelo in una ciotola e versate dentro anche un po di olio di oliva e qualche filetto di acciuga salata per insaporire bene.
  • 24
    Aggiungete dentro anche il cavolfiore appena cotto e mescolate bene fino a quando non si sarà completamente amalgamato. Preparate poi una salsa di pomodoro. Prendete una pentola e dentro aggiungete un po di
    olio di oliva con uno spicchio di aglio grande dopo averlo precedentmente lavato bene e tolto la buccetta esterna.
  • 25
    Fate rosolare bene l’aglio fino a quando si sarà imbiondito e dopo quando sarà pronto aggiungete dentro un po di passata di pomodoro precedentmente preparata, scongelata dal freezer oppure dei pomodori a pezzi.
  • 26
    Salate la salsa e aggiungete anche un po di pepe macinato in modo piuttosto fine. Mescolate bene fino a quando la salsa non sarà completamente
    pronta e dopo mettete dentro anche un po di peperoncino in modo che acquisti un sapore piuttosto acuto.
  • 27
    Versate poi la salsa di pomodoro all’interno della ciotola nella quale avrete messo il cavolfiore e mescolate utleriormente per far si che tutto sia amalgamato e ben pronto per essere aggiunto alla ricetta.
  • 28
    Mettete poi dentro alla ciotola anche un po di foglie di basilico e ponete in frigorifero a freddare per circa 40 minuti. Versate poi il cavolo all’interno di una pirofila da forno e sopra copritelo con la besciamella che avrete preparato prima dopo averla fatta freddare per un po di tempo.
  • 29
    Ponete poi la pirofila in forno a 280 gradi circa per 40 minuti, fino a quando lo sformato non si sarà completamente formato e sopra si sarà formata una crosticina piuttosto densa e spessa nella parte superficiale.
  • 30
    Losformato sarà pronto solo quando all’interno sarà piuttosto morbido e si potrà infilare bene con una forchetta. Prendete poi la carne brasata, aggiungete sopra anche un po di suchetto per amalgarmarlo molto bene e intorno al piatto disponete anche dei pezzi di sformato appena preparato.
  • 31
    Aggiungete sopra anche una spruzzata di peperoncino e servite in tavola con un bicchiere di vino bianco, rosso oppure rosè. Cercte di servire il piatto in tavola ancora caldo poichè acquisterà un maggiore sapore e sarà più gradevole al palato.
  • 32
    Come alternativa allo sformato di cavolfiore potete preparare delle verdure miste grigliate da unire alla carne brasata proprio perché si accostano molto al suo sapore e sopratutto sono di ottimo accostamento.
  • 33
    È molto importante che non accompagnate il piatto con delle verdure lesse oppure crude perché non si accosterebbero bene al tipo di carne appena preparata. Potete cuocere le verdure a vostro piacimento.
  • 34
    La cosa importante è che siano cotte in abbondante olio oppure grigliate. Potete servire comunque il secondo piatto come completo sopratutto se aggiungete delle patate miste novelle magari fatte anche al forno. Buon appetito a tutti!

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up