Come fare la messa a dimora dei bulbilli d’aglio

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Vedremo in questa guida come piantare l’aglio

Istruzioni

  • 1
    Si consiglia di mettere a dimora i bulbilli ad una distanza di 10-15 centimetri sulla fila e adottare una distanza di 25-40 centrimetri tra le file, in modo da eseguire con più facilità i lavori di coltivazione.
  • 2
    La distanza maggiore tra le file può permetterdi effettuare nella stessa aiola la coltivazione di altri ortaggi cioè di attuare la consociazione, i bulbilli si piantano con la punta rivolta verso l’alto, ad una profondita di circa 2 centimetri nei suoli più compatti mentre in quelli sciolti ad una profondità di circa 3 centimetri.
  • 3
    Se si desidera ottenere bulbi di grosse dimensioni(100 grammi e più), occorre mettere a dimora i bulbilli in autunno senza superare la densità di venti piante per metro quadrato. Per coltivare 10 metri quadrati di superfice occorrono da 0,8 a 1,2 chilogrammi di bulbilli a secondo del loro peso.
  • 4
    I bulbilli da mettere a dimora devono essere integri e sani e provenire da bulbi sani. L’aglio non ha bisogno di essere irrigato in quanto si sviluppa in un periodo in cui le precipitazioni sono più chu sufficenti.
  • 5
    Nelle primavere molto asciutte risulta indispensabile irrigare, anche se di poco, per consentire uno sviluppo ottimale della pianta. Va ricordato se vi è troppa acqua insieme ad abbontanti concimazioni azotate, può favorire l’apertura dei bulbi e il marciume.
  • 6
    Le cure di coltivazione da dedicare all’aglio consistono nel tenere pulite le aiole dalle erbe infestanti. Nelle colture piantate in autunno è opportuno smuovere il terreno a fine inverno per rompere la crosta superficiale che si è formata eventualmente.
  • 7
    Questa operazione va ripetuta se si verificano abbondanti precipitazioni, e dopo aver eseguito concimazioni in copertura, per interrare i fertilizanti. Per effettuare questi lavori va utilizzata una zappetta che consente di lavorare tra le piante con facilità.

Tags

, , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up