Come fare le sarde con il cavolo

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

La guida spiega come cucinare la ricetta.

Cosa serve per completare questa guida:

- aglio ;
- olio;
- burro ;
- vitello ;
- patate ;
- piselli;
- cipolla ;
- parmigiano.



Istruzioni

  • 1
    Per iniziare a preparare la ricetta servitevi delle sarde piuttosto grosse o se possibile comunque di media dimensione. Prendete dell’uvetta secca e fatela ammorbidire all’interno di una tazzina con dell’acqua.
  • 2
    Fatele ammorbidire bene per qualche minuto e dopo scolatela ed asciugatela molto bene con l’aiuto di un canovaccio asciutto. Premetela più volte in modo che diventi piuttosto secca ed asciutta al punto giusto.
  • 3
    Prendete adesso le sarde, pulitele molto bene e dopo privatele della testa tagliandole con l’aiuto di un coltello a punta fine. Cercate chiaramente di non romperle e di non sfilettarle, devono essere intere.
  • 4
    Prendete poi i filetti di sarda, lavateli bene, asciugateli e metteteli su di un piatto grande. Aggiungete poi sopra del sale grosso, circa un paio di cucchiai oppure anche di più, in modo da coprirle interamente.
  • 5
    Lasciatele in infusione per circa 1 ora aggiungendo sopra anche un po di succo di limone strizzato. Prendete adesso una padella meglio se antiaderente e dentro mettete abbondante olio di oliva e circa 50 grammi di burro per insaporire.
  • 6
    Lasciate soffriggere per un po di tempo con la fiamma alta e dopo aggiungete dentro i filetti di sarda dopo averli tolti dall’infuso ed averli asciugati molto bene con l’aiuto di un canovaccio pulito.
  • 7
    Disponete le sarde all’interno della padella mettendole in modo piuttosto circolare e cercando quindi di non sovrapporle le une alle altre e dopo mescolate con una forchetta in modo che si amalgamino e si insaporiscano.
  • 8
    Fate dorare entrambi le parti delle sarde per qualche minuto cercando di rigirarle bene per non romperle, utilizzate possibilmente una forchetta ed un cucchiaio per aiutarvi. Dopo scolatele bene e mettetele su di un foglio di carta assorbente in modo che ritirino tutto l’olio accumulato al loro interno.
  • 9
    Sbucciate adesso circa un paio di cipolle con l’aiuto di un coltello da cucina e dopo su di un tagliare fatele bene a fettine piuttosto fini. Cercate di fare delle fettine quasi trasparenti in modo che possano prendere piu facilmente il colore.
  • 10
    Mettete poi le cipolle all’interno di un tegame di media dimensione ed aggiungete anche un po di olio rimasto. Fatele rosolare abbondantemente in modo che possano prendere il colore senza però appassire troppo.
  • 11
    Cercate poi di mescolarle bene con l’aiuto di un cucchiaio possibilmente di legno in modo da non romperle o squarciarle troppo. Versate appena saranno colorite del vino e dell’aceto all’interno ed unite del sale.
  • 12
    Mettete dentro anche abbondante pepe macinato grosso e fresco e continuate così con la cottura a fuoco moderato per almeno altri 20 minuti circa, fino a quando non saranno totalmente cotte e morbide all’interno.
  • 13
    Per essere pronte le sarde devono aver assunto all’esterno un bel colore e devono essere piuttosto rosolate, spegnete poi la fiamma a quel punto e mettete dentro anche un po di prezzemolo tritato ed uno spicchio di aglio.
  • 14
    Prima di togliere il tegame poi dal fuoco fate evaporare l’eventuale liquido rimasto mettendo la fiamma del fuoco piuttosto alta. Dopo aggiungete anche un po di erba cipollina e della maggiorana e mescolate.
  • 15
    Prendete adesso un piatto grande da portata ed all’interno disponete così le sarde ricoprendole molto bene con il composto di cipolle preparato precedentemente. Distribuite poi sopra anche l’uvetta scolata.
  • 16
    Per guarnire aggiungete sopra anche dei pinoli precedentemente sbucciati e triturati con il mixer. Cercate quindi di ottenere una salsina piuttosto omogenea e dopo aggiungete anche un po di olio di oliva extravergine.
  • 17
    Continuate a disporre le sarde nel piatto da portata alternando dei loro strati con gli strati di cipolle affettate finemente e dopo distribuite all’interno anche un po di sale. Alternate gli strati fino ad esaurimento degli ingredienti.
  • 18
    Fate adesso riposare il piatto in frigorifero per almeno un paio di ore prima di servire e guarnite tutto con delle foglie di alloro, un po di maggiorana e qualche pezzo di basilico tritato molto finemente.
  • 19
    Procedete adesso con la preparazione del contorno, preparate il cavolo cappuccio acido. Prendete un cavolo piuttosto grande per procedere alla preparazione della ricetta, sfilettatelo molto bene togliendo le parti di scarto.
  • 20
    Pulite adesso molto accuratamente il prezzemolo, poi lavatelo, asciugatelo bene e tritatelo passandolo al mixer oppure con l’aiuto di una mezzaluna fatelo più fino che potete. Sbucciate poi un paio di capi di aglio.
  • 21
    Prendete adesso lo speck, tagliatelo facendolo a dadini piuttosto piccoli e mettetelo all’interno di un piatto piccolo condendolo con un po di olio extravergine di oliva a crudo. Prendete poi una mela.
  • 22
    Sbucciate la mela molto accuratamente privandola del torsolo e della buccetta esterna, poi lavatela e con un coltello a punta fine cercate di fare delle fettine piuttosto sottili e fini, poi mettetele in infusione con l’aceto.
  • 23
    Tenete la mela in infusione per un po di tempo, almeno 1 ora circa e aggiungete anche un po di pepe nero macinato finemente e qualche goccia di succo di limone. Nel frattempo mondate il cavolo cappuccio.
  • 24
    Tagliatelo molto bene facendolo a listerelle, poi lavatelo e scottatelo per qualche minuto abbondante in acqua salata messa a bollire, poi scolatelo e tenetelo da parte su di un piatto grande a parte.
  • 25
    Prendete poi una casseruola piuttosto grande e dentro mettete abbondante olio extravergine di oliva, fate appassire all’interno un trito di aglio e prezzemolo aggiungendo anche qualche fettina di cipolla.
  • 26
    Cercate di far appassire il trito aggiunto senza però farlo colorire troppo ed aggiungete all’interno anche lo speck fatto a dadini piccoli e le fettine di mela messe precedentemente in infusione nell’aceto.
  • 27
    Fate rosolare così tutti gli ingredienti per qualche minuto tenendo il tegame a fuoco vivo e mescolando con un cucchiaio di legno cercando di non rompere tutti gli ingredienti e di tenerli ben compatti.
  • 28
    Versate poi dentro dell’aceto quando sarete a metà cottura circa e fatelo ben evaporare a fuoco vivace. Unite adesso anche il cavolo fatto precedentemente a listerelle ed anche un mestolino abbondante di acqua calda.
  • 29
    Insaporite poi tutto il composto con un cucchiaino scarso di sale e del pepe macinato grosso e continuate con la cottura a fuoco moderato e tenendo sempre il recipiente coperto per circa 45 minuti abbondanti.
  • 30
    Se necessario aggiungete durante la cottura qualche cucchiaio scarso di acqua calda ed a fine cottura cospargete il cavolo cappuccio con il prezzemolo tritato molto finemente, mettetelo poi in forno al caldo.
  • 31
    Disponete adesso entrambi i piatti preparati all’interno di uno stesso piatto da portata e guarnite tutto molto bene con un po di prezzemolo tritato e qualche cucchiaio di farina bianca tipo zero oppure integrale.
  • 32
    Se gradite adesso potete anche preparare un po di besciamella da distendere bene sopra il cavolo cappuccio. Prendete un tegame grande e dentro mettete abbondante olio di oliva fino a coprire bene il fondo del tegame.
  • 33
    Prendete anche un pezzo di burro con una forchetta e dentro al tegame aggiungete anche due litri di latte almeno. Preparte abbondante besciamella in modo che non possa mancare perchè dovrete aggiungerla in abbondanza all’interno della zuppa.
  • 34
    Dopo fate cuocere a fiamma piuttosto alta per circa 40 minuti continuando continuamente a rimestare fino a quando non si sarà rappreso tutto completamente. La besciamella sarà pronta solo quando sarà divenuta ben densa e compatta e non prima.
  • 35
    Appena poi la besciamella sarà pronta cospargete entrambi i piatti con questa cercando di disporla un po ovunque sia sulla pietanza preparata che sul contorno e distendete bene con un coltello da cucina.
  • 36
    Appena avrete disposto la besciamella aggiungete anche un po di noce moscata per insaporire molto efficacemente entrambi i piatti e dopo mettete tutto al caldo. Potete servire il piatto in tavola accompagnandolo con del buon vino rosso.
  • 37
    Preparate poi anche una salsa a parte da disporre interamente sopra il cavolo cappuccio. Prendete una ciotola e dentro mescolate bene l’olio con un po di prezzemolo tritato e qualche grano di pepe nero.
  • 38
    Aggiungete poi dentro anche un paio di filetti di acciuga sotto sale per insaporire il composto e dopo mescolate tutto molto abbondantemente in modo che gli ingredienti si amalgamino insieme molto bene.
  • 39
    Con un cucchiaio di legno mescolate tutto molto bene in modo da ottenere un composto omogeneo e dopo aggiungete sopra al cavolo cappuccio cucinato precedentemente cercando di distribuire tutto molto bene.
  • 40
    Con il piatto portate in tavola anche del pane raffermo precedentemente grigliato bene oppure arrostito. Strofinate poi sopra le varie fette almeno uno spicchio di aglio grande cercando di inumidirle bene.
  • 41
    Se necessario aggiungete sopra anche un po di salsa di pomodoro già pronta per insaporire e mettete anche dell’olio extravergine di oliva. Accompagnare il piatto con questo tipo di pane donerà un maggiore sapore. Buon appetito a tutti!

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up