Come fare le seppie ripiene con le patate fritte in salsa

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

La guida spiega come cucinare la ricetta.

Cosa serve per completare questa guida:

- uova ;
- burro ;
- seppie ;
- patate.



Istruzioni

  • 1
    Per procedere con la preparazione della ricetta prendere delle seppie piccole oppure di media dimensione possibilmente fresche, oppure predete quelle congelate e fatele decongelare bene in abbondante acqua fredda.
  • 2
    Se prendete quelle decongelate state bene attenti a lasciarle in acqua fredda e non calda oppure semifredda perchè altrimenti il pesce acquisterà un cattivo sapore. Aggiungete anche un po di bicarbonato per decongelare.
  • 3
    Prendete quindi le seppie ed eliminate bene le interiora, gli occhi, la pelle e lavatele molto accuratamente, poi asgiugatele bene con un canovaccio pulito. Prendete almeno un paio di spicchi di aglio.
  • 4
    Pulite bene gli spicchi di aglio eliminando tutta la buccetta esterna e dopo asciugateli bene. Schiacciateli poi leggermente con un pestacarne in modo che diffondano il loro sapore più in fretta possibile.
  • 5
    Pulite molto accuratamente anche il prezzemolo, eliminate quindi le parti di scarto e togliete le foglie più dure. Lavate poi il prezzemolo, asciugatelo e tritatelo molto bene con il tritatutto e tenete da una parte l’aglio.
  • 6
    Prendete adesso le acciughe e lavatele accuratamente passandole sotto l’acqua fredda corrente oppure mettetele per circa 1 ora in ammollo in abbondante acqua fredda con un po di succo di limone e aceto.
  • 7
    Cercate comunque di eliminare bene dalle acciughe tutto il sale, privatele così della testa, della lisca e tritatele nel tritatutto con i capperi che avrete scolato sotto aceto cercando di amalgamare bene.
  • 8
    Mettete adesso tutto il trito formato all’interno di una ciotola piuttosto capiente ed insieme aggiungete il prezzemolo e l’aglio appena tritati. Mettete dentro anche abbondante pangrattato e 2 cucchiai di olio.
  • 9
    Aggiungete dentro al composto anche un pizzico di pepe macinato grosso e mescolate tutti gli ingredienti con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto piuttosto omogeneo e ben amalgamato al punto giusto.
  • 10
    Prendete adesso una ciotola e dentro mettete almeno un paio di litri di latte intero oppure parzialmente scremato. Aggiungete dentro anche della noce moscata, un cucchiaino di sale e qualche foglia di basilico.
  • 11
    Prendete adesso il minpiner e montate bene il composto appena preparato almeno fino a quando non risulterà piuttosto denso e schiumoso al punto giusto. Mescolate tutto con un cucchiaio di legno piccolo.
  • 12
    Versate adesso il composto montato in quello preparato precedentemente e mescolate tutto molto accuratamente. Prendete adesso le seppioline e riempitele bene all’interno con questo composto appena preparato.
  • 13
    Cercate di spinegere bene il composto in cima alle seppioline cercando quindi di non farlo fuoriuscire all’esterno e dopo cucite quindi l’estemità ingeriore con un filo bianco oppure anche incolore se volete.
  • 14
    Stringete bene il filo per sugellare le aperture e tiratelo molto accuratamente. Prendete adesso un tegame e dentro mettete un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva facendo appassire bene l’aglio.
  • 15
    Cercate di far appassire l’aglio schiacciato senza però farlo colorire troppo e dopo unite dentro anche le seppioline ripiene appena preparate. Fate quindi rosolore le seppioline per qualche minuto da ogni parte.
  • 16
    Cercate quindi di rigirare molto spesso le seppioline all’interno del tegame utilizzando o un mestolo oppure cucchiaio e forchetta. Cercate sopratutto di non romperle e di non far riuscire al di fuori il ripieno.
  • 17
    Versate poi all’interno del tegame del vino bianco che si accosta quindi molto bene alla preparazione del pesce. Lasciatelo evaporare completamente e lasciate quindi ritirate bene l’acqua di cottura sul fondo.
  • 18
    Insaporite poi le seppie con un cucchiaino di sale ed un po di pepe macinato grosso. Bagante poi le seppie almeno con un mestolino di acqua calda e continuate a cuocere per ancora un po di tempo fino a farle diventare morbide.
  • 19
    Continuate quindi a cuocere a tegame coperto e sopratutto a fuoco moderato. Aggiungete poi all’interno del tegame anche un bicchiere di latte e fate sbollentare bene l’olio sul fondo fino a quando non si ritirerà tutto.
  • 20
    Appena poi il liquido si sarà ritirato togliete il tappo dal tegame e lasciate ritirare ancora bene. Sbucciate poi una cipolla bianca che si adatta molto bene alla preparazione del pesce e togliete la buccetta estera.
  • 21
    Con un coltello tagliate quindi la cipolla a fettine fini quasi del tutto trasparenti. Disponete quindi le fettine di cipolla sopra le seppioline preparate e mescolate tutto molto energicamente con un cucchiaio.
  • 22
    Preparate adesso un piatto grande e nel fondo disponete un po di succo di limone, 4 cucchiai di aceto ed un po di panna liquida meglio se precedentemente montata. Prendete poi le seppie e disponetele sopra.
  • 23
    Passate adesso alla preparazione del contorno. Prendete delle patate di media dimensione, possibilmente di qualità novelle, sbucciatele con un coltello da cucina e dopo lavatele molto bene all’interno di una bacinella.
  • 24
    Potete anche lasciarle rinvenire per un po di tempo in una bacinella con un po di acqua calda e del bicarbonato. Questo procedimento aiuterà a togliere le impurità dalle patate e ad acquistare un maggiore sapore.
  • 25
    Appena le patate saranno pronte con un coltello da cucina tgliatele su di un tagliare facendole a spicchi grossi oppure a fette o addirittura patate pie. Potete anche tagliarle bene con un affettaverdure.
  • 26
    Appena avrete quindi tagliato le patate mettetele su di un piatto a parte e nel frattempo preparate una padella dove dentro avrete messo almeno un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva per coprirne il fondo.
  • 27
    Mettete poi la padella sul fuoco a fiamma piuttosto alta e lasciate scaldare abbondantemente l’olio per almeno qualche minuto. Prendete nel frattempo una ciotola e dentro preparate la pastella per friggere.
  • 28
    Prendete un paio di tuorli di uova e metteteli all’interno della ciotola cercando di sbatterli bene con una forchetta. Dopo aggiungete dentro anche un po di sale ed un paio di cucchiai di farina per amalgamare.
  • 29
    Unite anche un cucchiaio di olio e preparate così la pastella per la frittura. Passate dentro le patate cercando di ricoprirle interamente con la pastella e dopo mettetele su di un piatto grande a parte.
  • 30
    Appena poi l’olio all’interno della padella comincerà a fumare aggiungete le patate a friggere per qualche minuto almeno fino a quando non saranno belle croccanti all’esterno e soffici al proprio interno.
  • 31
    Lasciatele quindi friggere per pochi minuti e dopo scolatele in un piatto a parte dove sul fondo avrete ben disposto la carta assorbente da cucina. Cercate di far rapprendere bene l’olio contenuto al loro interno.
  • 32
    Appena poi le patate saranno pronte mettetele in forno a circa 100 gradi in modo che non freddino troppo e lasciatele li per un po di tempo. Prendete poi una ciotola piuttosto grande e dentro mettete un po di farina.
  • 33
    All’interno della ciotola versate anche qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva e mescolate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e piuttosto fluido. Togliete adesso le patate dal forno e passatele in questa pastella.
  • 34
    Preparate anche un po di besciamella. Prendete un tegame grande e dentro mettete abbondante olio di oliva fino a coprire bene il fondo del tegame.prendete anche un pezzo di burro con una forchetta e dentro al tegame aggiungete anche due litri di latte almeno.
  • 35
    Preparte abbondante besciamella in modo che non possa mancare perchè dovrete aggiungerla in abbondanza all’interno della zuppa. Dopo fate cuocere a fiamma piuttosto alta per circa 40 minuti continuando continuamente a rimestare fino a quando non si sarà rappreso tutto completamente.
  • 36
    La besciamella sarà pronta solo quando sarà divenuta ben densa e compatta e non prima. Appena quindi la besciamella sarà pronta aggiungetela all’interno del composto appena preparato e ricoprite le patate.
  • 37
    Prendete adesso una pirofila grande da forno e cercate di ungere bene il fondo con un foglio di carta scottes immerso nell’olio extravergine di oliva. A piacere potete anche distribuire sul fondo un po di burro.
  • 38
    Appena avrete quindi unto ed ammorbidito bene il fondo della pirofila disponete sotto uno strato di besciamella avanzato. Poi sopra aggiungete le patate disponendole bene a fila l’una accanto all’altra.
  • 39
    A questo punto mettete sopra un altro strato di besciamella e spandetelo molto bene con l’aiuto di un coltello fino a ricoprire tutti i lati della pirofila. Procedete adesso con la preparazione di una salsa di pomodoro.
  • 40
    Prendete un tegamino piuttosto piccolo ed all’interno mettete un po di olio extravergine di oliva. Fate scaldare molto bene sul fuoco a fiamma alta e dopo mettete dentro anche uno spicchio di aglio schiacciato.
  • 41
    Preparate poi i pomodori, prendete un tagliare e con un coltello affettate a fettine sottili i pomodori tondi maturi oppure fateli a cubetti anche utilizzando un affettaverdure, metteteli poi in un piatto a parte.
  • 42
    Metteteli poi nel tegamino e fateli cuocere per almeno una ventina di minuti abbondanti sempre avendo cura nel mescolare la salsa costantemente con un cucchiaio di legno grande. Aggiungete a dine cottura uno spicchio di aglio.
  • 43
    Appena poi la salsa di pomodoro sarà pronta mettetela a freddare all’aria aperta e quando sarà completamente tiepida versatela sulle patate preparate prima e coprite tutto con uno strato di parmigiano grattugiato.
  • 44
    Disponete ancora uno strato di besciamella sulle patate preparate e dopo l’ultimo strato di patate in superficie coprendo con un po di salsa di pomodoro. Distribuite poi sopra la noce moscata ed un po di pepe.
  • 45
    A questo punto mettete la pirofila di patate a cuocere in forno per circa 40 minuti abbondanti a 350 gradi, a metà cottura toglietela e mettete sopra un po di pangrattato in superficie. Le patate saranno cotte solo quando avranno acquisito colore.
  • 46
    A questo punto togliete poi le patate dal forno e mettetele a freddare per stiepidire un po. Appena saranno tiepide tagliate la torta di patate con un coltello e fatela bene a fette piuttosto spesse ed alte.
  • 47
    Mettete poi le fette di patate su di un piatto grande da portata disponendole bene l’una accanto all’altra e dopo aggiungete accanto anche le seppie che avete preparato mettendole assieme ma non troppo vicine.
  • 48
    Potete accompagnare poi il piatto in tavola con un po di vino rosso oppure bianco perché si intona meglio al piatto preparato oppure con qualche bevanda dal sapore non troppo acido oppure dolce. Portate insieme al piatto anche un po di pane fritto.
  • 49
    Per procedere alla preparazione del pane fritto prendete una ciotola e dentro mettete almeno un paio di tuorli di uovo stando bene attendi a separarli dalle chiare dell’ uovo che metterete in una ciotolina a parte.
  • 50
    Prendete poi il pane raffermo oppure meglio se fresco e tagliate dei cantucci oppure delle fettine piuttosto fini. Aggiungete poi all’interno del composto precedentemente preparato anche un bicchiere di latte.
  • 51
    Mettete dentro anche un po di burro precedentemente fuso a fiamma del fuoco alta e qualche cucchiaio di margarina e con un cucchiaio sbattete tutto molto energicamente fino a diventare piuttosto spumoso.
  • 52
    Quando poi il composto sarà divenuto amalgamato e denso tuffate dentro le fette di pane cercando di ricoprirle bene da entrambi i lati fino alla corteccia e dopo mettete una padella con dell’olio di semi a scaldare.
  • 53
    Fate scaldare molto bene l’olio all’interno e dopo tuffate le fette di pane a friggere per qualche minuto avendo cura nel rigirarle da una parte e dall’altra. Preferibilmente potete anche metterle a grigliare prima di friggerle.
  • 54
    La grigliatura infatti donerà alle fette di pane un sapore maggiore perchè saranno più croccanti anche dopo che saranno state fritte e quindi è preferibile metterle prima sula gratella per un po di tempo su entrambi i lati.
  • 55
    Quando poi le fette saranno cotte e fritte da entrambi le parti toglietele e mettetele disponendole bene su di un piatto dove sul fondo avrete prima messo un po di carta assorbente da cucina. Fate ritirare bene l’olio.
  • 56
    Prendete dopo le fette di pane e su ognuna a parte mettete anche un po di burro fuso spargendolo bene in superficie con un coltello a punta fine. Mettetele poi disponendole in un portapane e servitele in tavola con le pietanze.

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up