Come fare le sogliole impanate

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come fare le sogliole impanate
Condividi

La guida spiega come cucinare le sogliole impanate.

Istruzioni

  • 1
    Prendete del pesce fresco, preferibilmente delle sogliole di prima qualitò mettetele per un po di tempo a bagno con del succo di limone e quindi lascaitele a bagnomaria per circa 25 minuti abbondanti senza rimestarle troppo.
  • 2
    Prendete adesso delle zucchine fresche, con un coltello tagliatele quindi a fettine sottili nel senso della lunghezza. Dopo pepate e cospargete con qualche foglia di maggiorna i filetti di sogliola precedentemente preparati.
  • 3
    Prendete adesso delle zucchine fresche, con un coltello tagliatele quindi a fettine sottili nel senso della lunghezza. Dopo pepate e cospargete con qualche foglia di maggiorna i filetti di sogliola precedentemente preparati.
  • 4
    Prendete adesso delle patate novelle, con un coltello sbucciatele molto accuratamente eliminando quindi ogni possibile residuo esterno e le varie parti di scarto, avvolgetele quindi all’interno di un po di carta stagnola.
  • 5
    Cuocetele bene adesso alla brace opppure anche in forno se preferite a 170 gradi circa. Di tanto in tanto giratele e lascaite quindi cuocere bene per almeno 45 minuti circa. Dopo apritele, sbucciatele e schiacciatele sempre in modo molto grossolano.
  • 6
    Conditele adesso con un po di scorza di limone, del sale ed anche un po di pepe nero macinato molto finemente, aggiungete poi sopra anche qualche ciuffetto di prezzemolo, un ciuffetto di maggiorana ed un po di rosmarino con un paio di foglie di salvia.
  • 7
    Cuocete adesso le varie girelle alla brace oppure anche alla piastra per 10 minuti a lato, servitele poi con le patate ben condite ed aromatizzate con delle erbe, completando a piacere con un po di pomodori triturati.
  • 8
    Per accompagnare il piatto preparate anche un po di focaccia, in una ciotola capiente impastate bene 250 grammi di farina con 170 dl di acqua, in cui avrete ben sciolto del lievito di birra ed anche una presa abbondante di sale.
  • 9
    Lasciate quindi lievitare bene tutto l’impasto fino a quando non sarà raddoppiato di volume. Dopo stendetelo bene, ungetelo con un po di olio extravergine di oliva e cospargetelo con un paio di cucchiai di trito aromatico.
  • 10
    Impastate ancora molto accuratamente tutto quanto il preparto per almeno altri 20 minuti. Dopo stendete quindi di nuovo tutto quanto l’impasto preparato e disponetelo su di una placca unta molto bene.
  • 11
    Mettetelo quindi all’interno di un anello unto di olio dal diametro di circa 23 centimetri. Spruzzate quindi la pasta preparata con un po di acqua e poi lasciate livitare bene in circa 30 minuti, infornate poi a 180 gradi circa.
  • 12
    Lasciate cuocere bene per almeno venti minuti, dopo sfornate quindi la focaccia e fate freddare tagliandola poi a metà fino ad ottenere un paio di dischi. Frullate poi la stracciatella con 4/5 foglie di basilico, poi unitela quindi alla ricotta, salate e pepate bene fino a riuscire ad ottenere una crema piuttosto omogenea.
  • 13
    Sciogliete quindi sul fuoco la gelatina già ammollata e lievemente strizzata, poi unitela quindi alla crema. Disponete poi il disco di base della focaccia su di una placca da forno senza bordi foderata di carta da forno, circondate poi con l’anello e distribuite dentro la crema.
  • 14
    Livellate molto accuratamente la superficie e lascaite quindi raffreddare in frigorifero per almeno un paio di ore abbondanti. Dopo togliete quindi la torta dal frigorifero e sformatela in modo molto accurato.
  • 15
    Dividete quindi il secondo disco facendolo bene a piccoli spicchi. A questo punto distribuite pi sulla crema, lungo il bordo, almeno 5 pomodorini tagliati bene a metà e poi anche gli spicchi di focaccia, completate poi disponendo al centro anche l’ultimo pomodorino tagliato bene a metà e poi anche qualche filetto di acciuga.
  • 16
    Preparate anche una bevanda da portare in tavola con il piatto appena preparato. Prendete una ciotola piuttosto capiente e dentro mettete 3/4 di campari, 2/3 di gin e qualche foglia di menta triturata molto finemente.
  • 17
    Con il mixer mescolate molto bene tutto quanto e dopo unite dentro anche qualche cucchiaio di zucchero. Versate quindi il composto in alcuni bicchieri da liquore e poi servite quindi in tavola il composto con il piatto preparato precedentemente, buon appetito!

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up