Come fare per igienizzare il bucato del bambino

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

E’ importante seguire alcune semplici regole per igienizzare il bucato di vostro figlio senza nessuno stress e, soprattutto, sfatando alcuni luoghi comuni.

Istruzioni

  • 1
    Quando il mio piccolo aveva solo qualche mese ero abbastanza paranoica poichè cercavo in tutto e per tutto di essere la mamma perfetta. Di conseguenza cercavo di fare tutto in modo impeccabile salvo poi rendermi conto che tutta questa mia presunta perfezione andava a discapito di mio figlio, di mio marito e anche di me stessa.
  • 2
    Premesso questo (tanto per ricordare a tutte voi di non pretendere mai troppo da voi stesse) mi permetto di suggerirvi alcune piccole e semplici regole da seguire per rendere sicuro il bucato del vostro bambino.
  • 3
    Prima di tutto non riponete mai nello stesso cesto gli indumenti del vostro bambino con quelli del resto della famiglia. I panni sporchi vanno sempre separati. Tenete presente che il cesto della biancheria è una potenziale fonte di infezione. Qui, infatti, i germi, i virus, i batteri si moltiplicano velocemente ed è quindi necessario tenere i vostri panni sporchi separati da quelli di vostro figlio.
  • 4
    In ogni caso (e questo vale sia per gli indumenti del piccolo che per quelli del resto della vostra famiglia) i capi sporchi non vanno lasciati per troppo tempo senza essere lavati proprio perché i germi si diffondono davvero molto rapidamente.
  • 5
    La seconda regola da seguire è quella di scegliere un detersivo specifico: considerate che tutti i detersivi contengono additivi ma (almeno in teoria e speriamo sia davvero così)i detersivi per bambini ne contengono di meno.
  • 6
    Queste sostanze sono nocive e la pelle del bambino (in modo particolare quella del neonato) è molto sensibile e soggetta ad irritazioni soprattutto nel caso di bambini che hanno dei problemi di carattere allergico.
  • 7
    Tutti i detersivi sono comunque più o meno nocivi per la cute per cui è preferibile non abbondare con la quantità di dosaggio. Se poi avete già avuto modo di verificare che vostro figlio è un soggetto a rischio, dunque allergico, è consigliabile fare un doppio risciacquo.
  • 8
    Ed è esattamente per questo motivo che è consigliabile lavare sempre gli indumenti di vostro figlio in lavatrice piuttosto che a mano. Con la lavatrice, infatti, i capi vengono risciaquati diverse volte.
  • 9
    Va sfatato il mito del dosaggio: alti dosaggi, infatti, non garantiscono affatto l’igiene dei capi anzi, al contrario, aumentano i residui e quindi la possibilità di allergie o irritazioni della pelle del vostro bimbo.
  • 10
    Stessa cosa dicasi per quanto riguarda gli additivi: forse non tutte lo sanno ma ci sono degli studi secondo i quali un eccesso di igiene e di pulizia sono tra i fattori che scatenano le reazioni allergiche!
  • 11
    Infatti in questo caso i bambini non entrano in contatto con i germi e i batteri e di conseguenza non sviluppano anticorpi. Insomma tenete sempre presente: va bene l’igiene ma non bisogna mai esagerare!
  • 12
    E comunque non ha molto senso igienizzare tutto. Pensateci un attimo: che senso ha far indossare al vostro bebé un indumento sterilizzato se poi un qualsiasi componente della famiglia lo prende in braccio (senza che i suoi indumenti siano altrettanto sterilizzati?). Nessuno …
  • 13
    Ad ogni modo per evitare che rimangano nei tessuti tracce di detersivo é sempre bene non caricare troppo la lavatrice e non usare ammorbidenti. Io non ho mai usato ammorbidente anche se sarebbe bello avere sempre i capi morbidi.
  • 14
    Invece dell’ammorbidente potete usare del bicarbonato che risulta sempre una valida alternativa: il bicarbonato, infatti, garantisce a tutto il bucato l’igiene che tutte voi desiderate. E rende anche tutto il bucato privo di cattivi odori!
  • 15
    Soprattutto nei primi mesi di vita del vostro bambino è bene lavare sempre gli indumenti nuovi prima di farli indossare. Io l’ho sempre fatto poi con il passare del tempo e con la crescita di mio figlio, sinceramente, non più.
  • 16
    Altro mito che va sfatato: le temperature troppo alte. Non rendono più sicuro e più igienizzato il bucato di vostro figlio anzi … Spendete solo più soldi (di energia elettrica) senza ottenere il giusto risultato.
  • 17
    Non lasciate mai i panni lavati nel cesto della lavatrice: gli indumenti (e anche questo vale per i capi di tutta la famiglia) non possono rimanere umidi troppo a lungo in quanto, oltre a sviluppare cattivo odore, l’umidità sviluppa germi e batteri.
  • 18
    Per lo stesso motivo non dovete mai riporre nell’armadio o nei cassetti la biancheria che non è stata perfettamente asciugata. Altro consiglio: stendete i panni al rovescio per impedire che il sole li ingiallisca.

Tags

, ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up