Come fare se il bambino non vuole andare a dormire

1 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 voti
Condividi

Genitori, bambini che non vogliono andare a dormire, come comportarsi.

Istruzioni

  • 1
    Molto spesso i nostri bambini non vogliono andare a letto e si oppongono in ogni modo, anche supplicando i genitori di restare sveglio ancora per un pò, promettendo di fare il bravo, e tutti i metodi a cui un bambino può ricorrere
  • 2
    Compresa la ruffianaggine se cosi la vogliamo chiamare, in questa situazione i genitori devono essere determinati e non cedere alle suppliche del bambino, quindi essere chiari e decisi e dirgli di andare a letto
  • 3
    Spiegate anche il motivo per cui il bambino deve andare a letto, ad esempio se il bambino va a scuola direte lui che alla mattina deve essere ben riposato per dare il massimo a scuola, e concentrarsi in quello che fà
  • 4
    Mentre un bambino non riposato si sveglia con poca voglia, fa fatica a riprendersi e sarà stanco per tutto il giorno, mostrandosi poco attento e concentrato nelle ore di scuola, quindi potrebbe peggiorare il suo rendimento scolastico
  • 5
    I bambini di qualunque età devono avere dei ritmi biologici, in questo si intende anche il riposo, il bambino deve conseguire almeno 8 ore di sonno ogni notte, e deve andare a dormire alla stessa ora in modo da non sconvolgere questo equilibrio
  • 6
    Quindi andando a dormire ogni sera alla stessa ora, e svegliandosi alla stessa ora il bambino manterrà un equilibrio biologico, che influisce sull’umore, sul rendimento psico-fisico, sulla concentrazione, etc
  • 7
    Un bambino che non segue regolari orari di sonno sarà un bambino possibilmente aggressivo, poco reattivo, fisicamente affaticato, disattento, mancherà di concentrazione, cattivo umore, poco appetito, etc
  • 8
    Il bambino, con l’aiuto prezioso dei genitori, deve imparare ad andare a letto da solo, senza essere ogni volta ripreso dai genitori, giunta una certa ora deve sapere da solo che è ora di andare a dormire
  • 9
    Cosi facendo il bambino ha modo di responsabilizzarsi, questo responsabilizzarsi è un aspetto positivo per la crescita e lo sviluppo di ciascun bambino. Il bambino non deve basarsi sui ritmi biologici dei genitori
  • 10
    Il bambino non può pretendere che i genitori vadano a letto con lui, nemmeno paragonarsi a loro, in quanto i genitori sono adulti e responsabili, e sanno da soli quando andare a letto (usate un tono calmo quando spiegate ciò al bambino)
  • 11
    Come per ogni cosa bisogna seguire dei ritmi, ad esempio i pasti, se anzi che pranzare alle 12.30 pranziamo alle 15 significa che alle 19 non avremo appetito, quindi avremo già scombinato l’equilibrio alimentare.
  • 12
    Se il bambino polemizza spesso il fatto di non voler andare a dormire all’ora stabilita, fate fare delle attività sportive al bambino, tipo nuoto, calcio, tennis, pallavolo, e sport di diversi generi.
  • 13
    Facendo fare dello sport al bambino facciamo in modo che il bambino attraverso lo sport consumi gran parte delle sue energie, in questo modo arriverà alla sera stanco e avrà sonno, cosi facendo dovremmo stimolarlo ad andare a dormire data la sua stanchezza
  • 14
    Nei casi di bambini iperattivi viene appunto consigliato lo sport, attività fisica per fare in modo che il bambino possa sfogare tutta la sua iperattività, facendo cosi il bambino avrà consumato gran parte delle energie
  • 15
    Altre ragioni per cui il bambino potrebbe non dormire, se date bevande eccitanti o molto zuccherine è quasi del tutto certo che il piccolo non avrà sonno date le sostanze eccitanti presenti nelle bibite, quindi evitare the, coca cola, bevande molto dolci, caffè, altre bevande energizzanti
  • 16
    Altra ragione, il bambino deve coricarsi a letto solo quando il suo processo digestivo sarà completato, per fare questo basterà non mandare a letto il bambino subito dopo cena, ma almeno 3 ore dall’ultimo pasto (per pasto intendiamo cena, esclusi gli spuntini come latte caldo, cereali, o biscotti)
  • 17
    Evitare anche di caricare il metabolismo e il processo digestivo del bambino, per fare questo dobbiamo evitare cibi particolarmente pesanti e difficili da digerire, il bambino potrebbe avvertire quindi mal di stomaco, sensazione di nausea e vomito e di conseguenza la mancanza di sonno.
  • 18
    Ad esempio i cibi fritti, formaggio fritto, peperoni, melanzane, proteine,etc hanno un processo digestivo molto lungo, quindi non basteranno solo 3 ore per permettere all’organismo di elaborare tutte le sostanze in tempo

Tags

, , , , , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up