Come fare se il vostro bambino non vuole andare a scuola

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

In questi step vi spiegherò cosa fare se il vostro bambino non vuole frequentare la scuola

Istruzioni

  • 1
    Uno dei dilemmi più tragici che coinvolgono la vita di un bambino è quello di frequentare la scuola. Dai bambini che frequentano l’asilo, ai ragazzi che frequentano le superiori. A volte ricorrono a stratagemmi per saltarla.
  • 2
    Il dilemma si presenta anche per le madri che lavorano e non sanna a chi affidare i propri bambini.
    Addirittura ci sono genitori che affidano i bambini agli asili nido che sono scuole frequentate da bambini che presentano una fascia d’età inferiore a quella dei bambini che frequentano l’asilo.
  • 3
    Quando un bimbo non vuole andare a scuola, è compito del genitore capire le motivazioni per le quali il figlio agisce in quel modo e vorrebbe prendere tali decisioni. Si potrebbero celare cause da non escludere.
  • 4
    Se il bambino non vuole andare a scuola solo per il motivo che si scoccia allora il genitore deve spiegargli che non c’è motivo per scocciarsi a scuola, e che lì si va, non solo per imparare, ma anche per divertirsi.
  • 5
    Se il bambino non vuole andare a scuola perchè c’è un amico che potrebbe fargli del male, è buona cosa che il genitore intervenga immediatamente. La cosa non è da sottovalutare, e può essere provocata anche per un futile scopo
  • 6
    Adesso il bimbo potrebbe aver deciso di non frequentare la lezione solo perchè non si sente bene. è Compito del genitore prendersi cura di lui
    e saltare la giornata all’ufficio o, almeno chiamare la baby sitter.
  • 7
    Il padre, così come la madre, si deve occupare del proprio figlio e se necessario prendere qualche giorno di ferie perchè, ricordiamo, i genitori sono due, e non sarebbe giusto addossare la preoccupazione alla madre.
  • 8
    Può anche avvenire che il ragazzo non voglia andare a scuola. Si potrebbe aggiungere una motivazione in più: non ha studiato.
    Se i ragazzi non studiano vogliono saltare la giornata scolastica pur di non prendere un voto basso
  • 9
    Ai ragazzi infatti importa possedere una buona media per evitare di avere un voto di diploma basso. Questo determina il loro lavoro o la fatidica e difficile ammissione universitaria che li tiene in bilico.
  • 10
    Inventano scuse più disparate per evitare le lezioni. Dalla scusa che le lezioni erano terminate a quella che non stanno affatto bene. Se i genitori si impongono e imparano a capire le bugie, i ragazzi saltano le lezioni in segreto.
  • 11
    Occorrerebbe che i genitori stessero vicino ai propri figli, specialmente se grandi e quindi distratti da maggiori interessi e poco motivati nelle attività scolastiche che vengono scelte dalla scuola.
  • 12
    I videogiochi sono una grande fonte di demotivazione scolastica perchè i ragazzi preferiscono sicuramente quelli allo studio, essendo per loro più divertenti e meno impegnativi rispetto a certe lezioni.
  • 13
    Occorrerebbe che i professori siano più interessati ai loro allievi e che li incentivino a studiare, fornendo loro situazioni di riflessione e allo stesso tempo di concentrazione. In questa maniera i ragazzi sono più attenti.
  • 14
    Adesso il padre, e la madre devono dimostrare di essere contenti dei risultati ottenuti, anche se il miglioramento proviene da una situazione di voti carenti e poco soddifacenti sotto il punto di vista scolastico

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up