Come fare se lo sciacquone perde

1 vote, average: 1,00 out of 51 vote, average: 1,00 out of 51 vote, average: 1,00 out of 51 vote, average: 1,00 out of 51 vote, average: 1,00 out of 51 voti
Foto Come fare se lo sciacquone perde
Condividi

Può capitare che lo sciacquone del bagno non funzioni più bene. L’acqua che scende ininterrottamente nella tazza determina una perdita considerevole di litri all’ora con effetto negativo sulla bolletta. Se poi l’abitazione usufruisce di una fossa biologica, c’è anche il rischio di un aumento del livello nella fossa stessa, con possibile traboccamento.

Istruzioni

  • 1
    Innanzitutto, togliete il coperchio dello sciacquone e fate scorrere l’acqua per vedere cosa succede. Se il galleggiante è anche parzialmente sommerso o si lascia spingere sott’acqua con facilità, occorre sostituirlo. Si svita il vecchio galleggiante dal braccio metallico girandolo in senso antiorario; quindi montate il nuovo girando in senso orario.
  • 2
    Se il galleggiante è sopra il livello dell’acqua, sollevatelo un pò; se in questo modo l’acqua smette di scorrere, piegate il braccio verso il basso per aumentare la pressione sulla valvola quanto basta perché rimanga chiusa.
  • 3
    Se lo sciacquone non si riempie o se è necessario scuotere la maniglia (o premere più volte il pulsante) perché il galleggiante faccia tappare lo scarico, provate a modificare la lunghezza o la posizione della bacchetta collegata alla maniglia. Se ciò non è sufficiente, sostituite il tappo. Il tappo che chiude la valvola di scarico deve caderci sopra con precisione.

Tags

, , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up