Leonardo.it

Come fare simpatiche creazioni con i palloncini colorati

1 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 voti
Foto Come fare simpatiche creazioni con i palloncini colorati
Condividi

Chi avrebbe detto che con dei semplici palloncini colorati si potessero ottenere opere da guinnes?! Ho visto realizzare soggetti tra i più disparati unendo più palloncini insieme e ne sono rimasta affascinata! Letteralmente rapita da questa forma d’ arte che appassiona grandi e piccini.. Seguendo la vostra creatività (e questi semplici step) potrete sbizzarrirvi tra buffi animaletti e qualsiasi creazione la fantasia vi suggerisca. Buon divertimento!!!

Istruzioni

  • 1
    Munitevi di.. Palloncini adatti allo scopo! Che potete trovare in cartolerie, negozi di giocattoli e centri commerciali; una buona pompa; tanta fantasia e manualità. Può capitare che un palloncino di tanto in tanto scoppi facendo un solo un gran rumore, niente di pericoloso.. è Normale! Dovrete pazientemente ricominciare. Non acquistate troppi palloncini perchè col tempo si deteriorano non assicurando più le caratteristiche tecniche iniziali. Attenzione a unghie, anelli, screpolature alle mani, superfici ruvide e cerniere. Col freddo il palloncino s’ indurisce: conservate ogni palloncino in luogo asciutto e caldo, non eccessivamente però, e al riparo dalla luce. Non fate avvicinare troppo i bambini per evitare che si spaventino in caso di scoppio. Per evitare lo scoppio improvviso consiglio di lasciare una parte sgonfia alla fine del palloncino, che sparirà durante la creazione del modello. Ricordo inoltre di ponderare la scelta del colore, soprattutto per le creazioni più impegnative, in quanto la resistenza del palloncino varia anche in base a questo fattore. Per un’ esibizione durante una festa: se il numero di animaletti da realizzare è alto preferite soggetti semplici, in modo da accontentare tutti; se, invece, è un bell’ applauso quello a cui mirate via libera alle strutture complesse! La prima tecnica è adatta anche a piccoli flash di palcoscenico, la seconda per abbellire le vetrine dei negozi in occasione di festività o eventi particolari, durante i matrimoni e le altre celebrazioni. Un animale verosimigliante si dovrà riconoscere al primo colpo d’ occhio: usate dei pennarelli indelebili per aggiungere dettagli al pupazzetto (ad esempio le strisce sul corpo dell’ ape).
  • 2
    Gonfiaggio: molte persone hanno difficoltà a gonfiare i palloncini le prime volte.. Bisogna esercitarsi. Non gonfiate con le guance ma con il ventre. Riempite i polmoni d’ aria e soffiate nel pallone facendo rientrare lo stomaco. Soffiare con le guance può sembrare più semplice, ma via via che gonfierete palloni vi ritroverete decisamente spossati, senza contare il rischio di far scoppiare le vene delle tempie!!! Cominciate distendendo il palloncino in tutta la sua lunghezza, tenendolo stirato introducete poca aria fino a gonfiarne 5cm al massimo, poi, in un unico soffio, riempite d’ aria il resto: dei soffi successivi creerebbero segni esteticamente poco simpatici. Provare ripetutamente questa manovra vi consentirà di capire quale sia il modo più giusto di procedere nel gonfiaggio e quindi di acquisire la tecnica. In alternativa potete tranquillamente utilizzare una pompetta adatta, questo vi farà risparmiare tempo e fatica.
  • 3
    Per quanto riguarda i nodi per chiudere l’ estremità del palloncino, sappiate che esistono diversi modi di eseguirli. Il più semplice: il pallone è tenuto nella mano destra, si lascia uscire un po’ d’ aria, è preso dalla mano sinistra, la mano destra tira l’ imboccatura, l’ imboccatura passa sotto il medio sinistro, l’ imboccatura stirata è passata poi fra l’ indice e il medio della mano sinistra, queste due dita lo stringono fortemente mentre la mano destra lascia la presa,
    la mano destra si attacca al corpo del pallone mentre le dita della mano sinistra scivolano attraverso l’ ansa tirando l’ estremità dell’ imboccatura, le due mani si allontanano e il nodo è fatto.
  • 4
    Le torsioni sono molto importanti perché consentono di dare ai palloncini diverse forme. Esistono torsioni di diversi tipi: la torsione semplice, la torsione ad anello,la torsione ad orecchio e la torsione a mela .
    La torsione semplice consente di dividere il palloncino in due parti!
    La torsione ad anello è la torsione più comune, dopo aver eseguito una bolla di circa 20 cm chiudila con le mani al centro ed effettua un avvolgimento.. La torsione è completata!
    La torsione ad orecchio si utilizza principalmente per gli animali e gli angoli. Forma un salsicciotto di circa 8 cm, poi un altro di circa 3 cm. Ora afferralo e giralo su se stesso prestando attenzione ad eseguire la manovra con una certa rapidità!
    La torsione a mela è una torsione poco utilizzata (sciabola, tulipano, fiore). Dopo aver gonfiato il palloncino inserisci il dito indice sul nodo e spingi facendolo entrare nel palloncino per circa 4 cm. Afferra il nodo nel palloncino con l’altra mano ed effettua una torsione… La torsione è pronta!
  • 5
    Ed ecco alcune tra le moltissime figure che potrete creare ;) .
    Il fiore è sicuramente il palloncino più desiderato dalle bambine! Per realizzarlo occorre disporre di tre palloncini, di cui uno di piccole dimensioni (in alternativa si può usare un palloncino modellabile poco gonfio). Gonfia un palloncino rosso, chiudilo ed effettua un nodo a cerchio. Esegui una torsione semplice per dividere il palloncino in due parti uguali. Dividi il palloncino in due parti uguali con una torsione ad anello. Effettua al centro di nuovo una torsione ad anello per realizzare i petali. Gonfia un palloncino verde lasciando sgonfi circa 10cm. Realizza le foglie con due torsioni ad anello. Gonfia un palloncino giallo di piccole dimensioni. Unisci il tutto con due nodi avendo cura di eliminare le eventuali parti eccedenti. Il fiore è pronto.
  • 6
    Per realizzare l’ ombrello, invece, gonfia completamente tre palloncini e poi sgonfiali appena in modo da ottenere dei palloncini un po’ morbidi. Presta attenzione che siano tutti e tre della stessa lunghezza. Individua il centro. Esegui una torsione ad orecchio avendo cura che le sei bolle che formeranno i raggi siano di dimensioni uguali. Dividi i raggi al centro con una torsione semplice e collegali al raggio successivo per mezzo di una bolla di circa 3cm. Ripeti l’ operazione per cinque volte ed infine modella il manico.
  • 7
    La sciabola e la spada sono le sculture preferite dai maschietti e le
    più richieste perchè possono essere utilizzate come strumento di gioco vero e proprio. La realizzazione non presenta particolari difficoltà. Gonfia il palloncino completamente lasciandolo piuttosto morbido e annodalo. Esegui una torsione ad anello di circa 10 cm. Effettuane un’ altra e ancora un’ altra, così da avere tre anelli uguali. Ed ecco la spada.
    A differenza di quest’ ultima, la sciabola è più difficile da realizzare a causa della torsione a mela presente alla base dell’elsa. Effettua una torsione a mela. Esegui una torsione ad anello di 20cm. Esegui tre torsioni semplici di 3cm per ottenere l’impugnatura. Infila il palloncino nell’ anello per formare la sciabola… Ecco la sciabola dei pirati :) .
  • 8
    Il topolino è una figura semplice da realizzare, grazie alle sue dimensioni contenute è adatto ai bambini più piccoli. Per la sua costruzione è necessario un solo palloncino. Gonfia un palloncino per circa 30cm lasciando sgonfia l’estremità che andrà a formare la coda del topolino. Esegui una torsione semplice di circa 4cm che costituirà la testa, poi due torsioni ad orecchio di circa 3cm, di seguito una torsione semplice di circa 4cm per formare il collo. Esegui due torsioni ad orecchio di circa 4cm per formare le zampe anteriori. Successivamente una torsione semplice di circa 4cm per formare il corpo. Termina con due torsioni ad orecchio di circa 4cm per formare le zampe anteriori lasciando una torsione semplice di circa 2cm per fare la coda. Il topolino è pronto.
  • 9
    Per realizzare il ragno bisogna procedere prima realizzando il corpo e poi le zampe. Nonostante sia una scultura di notevoli dimensioni è considerata di media difficoltà. Per realizzare il ragno bisogna procedere prima realizzando il corpo con un nodo a cerchio. Esegui una torsione semplice per dividere il palloncino in due parti uguali.
    Individua i 2/5 della lunghezza. Esegui una torsione ad anello. Avvicina i due anelli ottenuti e chiudi la parte eccedente con una torsione semplice per formare la testa. Ruota la testa nei due anelli che formeranno il corpo. Gonfia tre palloncini della stessa lunghezza, accostali ed esegui una torsione semplice. Inseriscili poi nell’ anello del corpo. Effettua su ogni zampa una torsione ad orecchio. Ripeti la torsione su ogni zampa ponendo attenzione che le torsioni siano tutte alla stessa distanza dal corpo.
  • 10
    Per realizzare il pesce palla, oltre ad un palloncino modellabile, occorre un palloncino tondo abbastanza grande (circa 25cm). I due palloncini devono essere possibilmente di due colori diversi. Gonfia un palloncino ed effettua una torsione ad anello lasciando liberi circa 10cm. Gonfia un palloncino di dimensioni adeguate per l’ anello. Inseriscilo dentro facendo attenzione ad agganciare i palloncini. Disegna gli occhi e la bocca con un pennarello indelebile.

Tags

, ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up