Come fare un campo di lavoro all’estero

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

La guida spiega come fare campi di lavoro estero.

Istruzioni

  • 1
    Per frequentare un campo di lavoro all’estero, occorre avere un età anagrafica di almeno 16 anni ed è possibile partire in tutti i periodi dell’anno a seconda delle proprie esigenze personali. È inoltre possibile scegliere la destinazione che si preferisce e il progetto che più ci piace e non occorre una precedente esperienza o delle qualifiche particolari, occorre solo buona volontà, dedizione e impegno.
  • 2
    Possono quindi partecipare proprio tutti e sicuramente è anche un’ottima occasione di crescita sia da un punto di vista professionale che personale. I campi si dividono in stage e volontariato, e si può certamente affermare che entrambi costituiscono comunque una buona occasione di imparare nuove attività e arricchire il proprio essere.
  • 3
    In genere è meglio partire per almeno un mese, ma non sempre coloro che si iscrivono sono disponibili per questo tempo, quindi spesso è possibile praticare i campi anche per molto meno tempo, considerando anche il tipo di esperienza che riguardano e la loro importanza.
  • 4
    Durante i campi è possibile avere a propria disposizione uno staff che ci aiuta durante il nostro soggiorno in tutte le problematiche che ci si presentano. Sicuramente questa esperienza può anche essere molto utile per responsabilizzarci e soprattutto per incontrare volontari che provengono da ogni tipo di paese e quindi venire a contatto con molteplici culture.
  • 5
    Per chi invece ha un’età compresa tra 16 e 19 anni può partecipare ai progetti di volontariato estivo, che solitamente durano circa 2 settimane. I gruppi di volontari estivi sono costituiti da soggetti che provengono sopratutto dall’Europa e dall’America e svolgono sia lezioni di teoria che di pratica ma anche moltissime attività e qualche escursione, perciò sono delle esperienze molto utili sia dal punto di cista lavorativo che umano.
  • 6
    Questi campi estivi sono rivolti proprio ai soggetti più giovani, poiché permettono di stare lontano da casa il meno possibile e hanno un costo abbastanza contenuto proprio perché vengono appunto pagati dai loro genitori.
  • 7
    Questi campi estivi sono rivolti proprio ai soggetti più giovani, poiché permettono di stare lontano da casa il meno possibile e hanno un costo abbastanza contenuto proprio perché vengono appunto pagati dai loro genitori. ste esperienze permettono di essere inseriti nei gruppi di giovani e quindi migliorare il rapporto sociale di questi ragazzi e sperimentare professioni e progetti del tutto nuovi.
  • 8
    Alcuni esempi di campi estivi sono le missioni umanitarie che associano ai corsi di lingua relativi al paese di destinazione l’opportunità di conoscere la coltura del paese e offrire un ingente contributo alla realtà locale, molto spesso tramite l’assistenza di bambini disagiati.

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up