Come fare una versione di latino

1 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 voti
Foto Come fare una versione di latino
Condividi

Da sempre il problema della maggior parte dei ragazzi che vanno a scuola è quello di fare le versioni di lingua latina o greca e di risolvere i dogmi matematici.

Istruzioni

  • 1
    Purtroppo queste non sono materie che si possono scegliere ma si trovano già nel piano di studio del proprio istituto. Vedremo con i seguenti passi come poter svolgere in tutta tranquillità una versione.
  • 2
    La prima cosa da fare, fondamentale per riuscire a capire di base il concetto della versione, è leggere il titolo. Il titolo ci dirà qual’è il soggetto principale della versione e cosa avviene. Se il titolo di trova in latino non dimenticate mai di tradurlo.
  • 3
    Il secondo passo che si deve fare è leggere per intero la versione. L’italiano è una lingua neolatina per cui delle parole dovrebbero risultarvi un po’ familiari. è Normale che ci sono verbi coniugati in particolari tempi e per questo serve uno studio approfondito di quest’ultimi.
  • 4
    La terza cosa da fare è molto importante: si devono individuare tutti i verbi presenti in ogni singola frase e sottolinearli,. Sarebbe utile scrivere sul verbo la persona, il tempo e il modo e solo successivamente trovare il significato sul dizionario.
  • 5
    Solitamente in quasi tutte le frasi troviamo delle proposizioni o antecedenti che ci fanno capire se ci troviamo davanti a dei complementi particolari, avverbi o proposizioni subordinate come ad esempio una proposizione consecutiva, finale o narrativa.
  • 6
    Si prosegue cerchiando questi antecedenti in modo da riconoscere le proposizioni subordinate e arrivando quindi , per analisi logica, a quale siano quelle principale. Dovrebbe essere poi facile anche trovare il tempo delle subordinate (temporale-causale).
  • 7
    Adesso si deve cominciare ad entrare nel vivo della versione proseguendo nell’analisi dei singoli termini distinguendo i vari casi e se sono singolari o plurali. La sequenza da seguire è questa: soggetto- predicato-complemento. Solo dopo aver individuato questo si può procedere con i vari casi.
  • 8
    Dopo essersi fatti una chiara idea della grammatica si può cominciare ad aprire il dizionario per cominciare la famosa opera di traduzione. L’unica cosa che potrebbe far sorgere qualche problema è la coniugazione dei verbi.
  • 9
    La coniugazione dei verbi va inevitabilmente studiata a memoria o nel caso dei più furbi si potrebbe ricorrere a dei metodi un po’ più illegali. Comunque seguendo queste semplici istruzioni vedrete che vi rimarrà più semplice e sicuramente più piacevol fare una versione di greco o latino che sia.

Tags

, , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up