Come farsi passare il singhiozzo

2 votes, average: 5,00 out of 52 votes, average: 5,00 out of 52 votes, average: 5,00 out of 52 votes, average: 5,00 out of 52 votes, average: 5,00 out of 52 voti
Condividi

Una breve guida con consigli per combattere il singhiozzo

Istruzioni

  • 1
    Il singhiozzo è dovuto da contrazioni involontarie del diaframma, il muscolo che si contrae con la nostra respirazione e questo sintomo è molto fastidioso, soprattutto se persiste per molto tempo, causando conseguenze spiacevoli.
  • 2
    Ci sono delle situazioni che possono far insorgere il singhiozzo, come la dilatazione dello stomaco dovuta ad una introduzione veloce di cibo e bevande. Anche gli sbalzi di temperatura e l’assunzione di troppi alcolici possono scatenare il singhiozzo.
  • 3
    Tenete presente che anche un forte disagio emotivo e tensione aumentano l’introduzione di aria nel diaframma che potrebbe scatenarsi in singhiozzo. Dunque per prevenirlo è necessario seguire alcune semplici regole;
  • 4
    è dunque opportuno evitare l’assunzione di troppi alcolici e mangiare in modo poco frettoloso. Se siete soggetti al singhiozzo evitate cibi troppo caldi o troppo freddi per non causare sbalzi di temperatura nelle pareti dello stomaco.
  • 5
    Il singhiozzo può durare da pochi secondi a qualche minuto, ma in casi più gravi ad esempio se legati a patologie potrebbe durare anche per ore rendendo il malessere molto fastidioso e poco gestibile.
  • 6
    Il rimedio più immediato è quello di trattenere il fiato e restando in apnea per qualche secondo. Questo sistema induce il diaframma a rilassarsi e ridecendo così gli spasmi delle contrazioni muscolari.
  • 7
    Un’altro rimedio potrebbe essere quello di bere rapidamente piccoli sorsi d’acqua o del succo di limone. I classici rimedi della nonna indicano di inghiottire rapidamente un cucchiaino di zucchero o un cucchiaio di aceto.
  • 8
    Sono comunque tutti sistemi per bloccare la contrazione del diaframma e cercare di ripristinare il movimento idoneo del muscolo. Tenete presente che se il singhiozzo è particolarmente persistente è d’obbligo consultare il medico.
  • 9
    In alternativa è necessario recarsi direttamente al pronto soccorso per sottoporsi ad esami di accertamento, come una radiografia. In questi casi verranno somministrati farmaci rilassanti e sedativi per riportare la situazione in modo normale.
  • 10
    L’importante è non sottovalutare il problema e se vedete che il problema persiste e il tempo si prolunga non naggiungete altri metodi fai da te ma recatevi immediatamente da un medico per togliere questo fastidioso malessere.

Tags

, , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up