Come gestire le preferenze energetiche in gnewsense

2 votes, average: 4,50 out of 52 votes, average: 4,50 out of 52 votes, average: 4,50 out of 52 votes, average: 4,50 out of 52 votes, average: 4,50 out of 52 voti
Condividi

Impostare la configurazione energetica nel sistema operativo di casa linux per adeguarlo alle proprie esigenze

Istruzioni

  • 1
    Gnewsense è una distribuzione linux tra le più leggere e come consumi energetico e logorio hardware non teme confronti con altri sistemi operativi. Vediamo, comunque, come impostare differentemente la configurazione energetica, in modo tale da adeguarla alle nostre esigenze.
  • 2
    Innanzitutto, dalla schermata del desktop, tramite la bassa superiore, posizioniamoci nel menù “strumenti”, e poi selezioniamo la voce preferenze. A questo punto, nel nuovo elenco, clicchiamo sulla voce impostazioni energetiche, oppure power management preferences.
  • 3
    Si dovrebbe aprire una nuova finestra con due schede, oppure tre nel caso in cui stiamo adoperando un portatile. Le prime due schede, in ogni caso, relativamente a computer fisso e portatile, sono simili, quindi è sufficiente analizzarne una.
  • 4
    On ac power/on battery: sono le prime due schede di cui vi dicevo pocanzi. Si presentano entrambe organizzate in due differenti sezioni, actions e display, impostabili in maniera distinta, in modo da poter configurare un comportamento differente del computer nei due casi.
  • 5
    Actions: abbiamo la possibilità, tramite un cursore, di scegliere il comportamento del computer nel momento in cui rimanga inattivo. In particolare è possibile settare i minuti di attesa prima delle sospensione e della disattivazione dei dischi.
  • 6
    Display: con la stessa modalità della precedente opzione, ovvero tramite un cursore e una scala graduata, è possibile settare il tempo di inutilizzo dopo il quale disattivare lo schermo. In maniera predefinita dovrebbe essere impostato a 40 minuti.
  • 7
    General: è la seconda scheda della finestra (oppure la terza se utilizzate un computer portatile). Anch’essa si presenta divisa in più sezioni, in particolare tre, ma in questo caso è in comune qualsiasi tipo di computer e alimentazione utilizziate.
  • 8
    Actions: qui è possibile scegliere e impostare il comportamento del computer nel caso in cui siano premuti, rispettivamente, i pulsanti di alimentazione o di sospensione. In entrambi i casi è possibile scegliere, tramite un comodo menù a tendina, se procedere con l’ibernazione, con la sospensione oppure chiederlo di volta in volta.
  • 9
    Notification area: permette di scegliere se visualizzare sempre, oppure in nessun caso, l’icona relativa all’alimentazione nell’area della notifica. È Consigliato abilitare tale opzione nel caso in cui si utilizzi il computer con alimentazione da batteria, in modo tale da monitorarne lo stato.
  • 10
    Extras: presenta una sola opzione, già abilitata in maniera predefinita, che avverte tramite una notifica sonora di un eventuale errore di sistema, oppure nel caso in cui la batteria del portatile sia in esaurimento. È Possibile, comunque, disabilitarla, togliendo il segno di spunta.
  • 11
    Terminata la personalizzazione delle propria configurazione relativamente alla gestione dell’alimentazione, non resta che cliccare sul pulsante chiudi per fare in modo che la finestra venga chiusa e le impostazioni vengano immediatamente applicate e rese effettive.

Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up