Come insegnare ai nostri figli a farsi il letto da soli in ogni stagione dell’anno!

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Insegnamo a nostro figlio a fare il letto nella maniera corretta, in ogni periodo dell’anno, con il caldo, con il freddo e con le temperature miti un letto fatto come si deve ci aiuta a riposare meglio e a evitare di prendere malanni.

Cosa serve per completare questa guida:

- coperte;
- lenzuola;
- cuscini;
- federe;
- piumotti;
- Coprimaterasso;
- materasso;
- coperta elettrica.



Istruzioni

  • 1
    Oggi tratterò un argomento che a volte viene un po lasciato da parte, ma che secondo me ha una grande importanza nella vita domestica di tutti i giorni. L’argomento in questione è il letto: come prepararlo? Come farlo? Come insegnarlo al nostro bimbo?
  • 2
    Oggi giorno con la vita che va tutta di fretta, la freneticosità del lavoro, della vita quotidiana in ogni suo istante ci fa perdere di vista le buone abitudini di una volta, una di queste è rifarsi il letto, perchè la matina quando ci svegliamo è tutto scombinato.
  • 3
    Quando dormiamo inevitabilemte ci muoviamo ci giriamo e spostiamo lenzuola e coperte da una parte e dall’altra, si sovrappongono scivolano l’una sull’altra e poi non coincidono mai bene in questo modo alcune zone del letto resrtano scoperte.
  • 4
    Il letto andrebbe aperto bene quando si ci alza la mattina in modo che prenda aria per tutto il giorno, quindi la sera o comunque quando si torna a casa, anche al pomeriggio o a pranzo va benissimo bisognerebbe procedere a rimetterlo in sesto.
  • 5
    Se hanno perso l’abitudine gli adulti a rifare il letto, figuriamoci i bambini che non hanno avuto e non hanno mai voglia di farlo pr conto loro, ma è una cosa che dobbiamo insegnargli a fare in modo tale che siano più autonomi.
  • 6
    Innanzitutto vediamo per bene cosa ci servirà per preparare il nostro letto in ogni occasione:

    lenzuola pulite (grandi in base al letto che dovremo preparare)
    coperte, plaid, piumoni. (Se è il caso anallergici)
    copriletto (variopinti)
    cuscini
    federe per cuscini (magari in coordinato con le lenzuola o il copriletto)
    coprimaterasso
  • 7
    Cominciamo con il togliere le le coperte vecchie, le lenzuola vecchie e le federe vecchie dal letto, mettiamole da parte in modo tale che poi le potremo mettere in lavatrivce per lavarle, le coperte possimao riutilizzarle tanto non stanno a contatto con il nostro corpo.
  • 8
    Quindi potremo accartocciare le lenzuole sporche come viene viene, o appallottolarle, o metterle addirittura dentro le federe dei cuscini per fargli occupare meno posto prima di lavarle e mettere da parte invece le coperte.
  • 9
    In ogni stagione dell’anno il letto va fatto in modo particolare in dipendenza del freddo del freddo eccessivo, del caldo o ancora del caldo eccessivo, quindi varierà la composizione del nostro letto in base alla primavera, all’estate, all’autunno o al’inverno.
  • 10
    Il letto in primavera:
    in primavera la temperatura di giorno si stabilizza più o meno sui 23 gradi, mentre di notte magari può scendere ancora fino a 14 la sera quindi fa abbastanza caldo, ma la mattina fa fresco e quelle ore di sonno sono fondamentali per tutto il resto della giornata.
  • 11
    Dobbiamo quindi dormirle bene e ben protetti da eventuali colpi di freddo per non prendere malanni, l’ideale è avere o una trapunta da mezza stagione, o un pled da usare anche come copriletto magari se ha un bel disegno da sfoggiare.
  • 12
    Ci serviranno quindi per una buona preparazione del letto della stagione primaverile:

    lenzuola sia disotto che di sopra
    coprimaterasso (meglio se di quelli con angoli elasticizzati)
    cuscini (magari quelli anatomici)
    federe per cuscini
    una coperta leggera, o un plaid
    spray igienizzante antiacaro
  • 13
    Una volta tolte le lenzuola che dobbiamo lavare, procediamo con innanzitutto con lo spruzzare con lo spray igienizzante antiacaro tutta la superficie del materasso, quindi mettiamo prima di tutto il coprimaterasso incastrando bene gli angoli elasticizzati ai bordi del materasso.
  • 14
    Dopo il coprimaterasso sarà il turno del lenzuolo da materasso, ne esistono di 2 tipi, quello senza angoli elasticizzati, che è identico al lenzuolo superiore e quello con angoli elasticizzati simile alla fin fine al coprimaterasso che abbiamo appena messo.
  • 15
    Scegliete quello che preferite e, se avete scelto quello ad angoli elasticizzati basterà sovrapporlo semplicemente al coprimaterasso appena poggiato, se avete scelto quello tipo lenzuolo, allora procedete a rimboccarlo bene sotto al materasso in modo da stenderlo bene senza pieghe.
  • 16
    Passato il passaggio delle lenzuola inferiori metteremo il lenzuolo superiore, va adagiato direttamente sopra quello inferiore, stendetelo bene e fatelo strabordare bene dai lati, di sotto e di sopra in modo da poterlo aggiustare bene.
  • 17
    Cominciamo quindi a stendere bene il lenzuolo e a lisciarlo con la dovuta cura in modo che non faccia pieghette fastidiosissime sulla sua superficie, quindi rimbocchiamo bene per ora solo la parte che straborda da sotto.
  • 18
    Passiamo quindi a distendere sul letto la nostra bella coperta leggera, o il plaid, poggiamola sopra il lenzuolo superiore in modo che anche essa strabordi dai lati e da sotto, ma non da sopra, anzi da sopra deve risultare sfalsata rispetto al lenzuolo.
  • 19
    Rimbocchiamo ora la coperta, dal sotto in modo che anche lei sia rimboccata come il lenzuolo, quindi rimbocchiamo tutto anche da un lato e dall’altro sia lenzuolo sia coperta, partendo dal basso verso l’alto e, prima di completare di infilare tutto sotto il materasso, rivoltiamo il lenzuolo sopra la coperta dalla parte superiore.
  • 20
    Ora prendiamo il o i cuscini e non ci resterà altro da fare che metterli all’interno delle loro federe pulite, per farlo prendiamoli e infiliamoli nelle federe per una parte quindi alziamo le federe e facciamoli scivolare dentro come in un sacco, adagiamoli sul letto e voilà, il nostro letto in modalità primaverile sarà prontissimo.
  • 21
    Il letto in estate:
    in estate si raggiungono temperature altissime che a volte sfiorano i 40 gradi, è molto importante quindi sia di notte sia di giorno avere un letto pronto ad ospitarci senza opprimerci per farci addormentare facilmente e farci riposare al meglio.
  • 22
    Dobbiamo attrezzare al meglio il letto per dormire al fresco, ma mai scoperti perchè fa male e si rischia di non dormire o ancor peggio prendere malanni in estate, un bel lenzuolo estivo è quello che ci servirà per riposare come re.
  • 23
    Ci serviranno quindi per una buona preparazione del letto della stagione estiva (stagione ricordo caldissima e a volte anche molto umida):

    lenzuola sia disotto che di sopra leggere estive (in cotone)
    coprimaterasso (meglio se di quelli con angoli elasticizzati)
    cuscini (magari quelli anatomici)
    federe per cuscini in cotone anche loro
    spray igienizzante antiacaro
  • 24
    Anche in questa stagione gli acari degenerano e li ritroviamo ovunque, quindi una volta disfatto il letto procediamo con lo spray antiacaro igienizzante a spruzzare bene tutto il materasso prima di coprirlo con le nostre lenzuola.
  • 25
    In estate fare il letto è molto più facile, dovremo solamente mettere innanzitutto il nostro coprimaterasso, spruzzare magari anche lui, quindi coprirlo con il lenzuolo inferiore, e in fine coprire tutto con il lenzuolo superiore.
  • 26
    Una volta coperto tutto, infiliamo i cuscini nelle federe leggere di cotone, mettiamo i cuscini alla testa del letto e rimbocchiamo un pochino le lenzuola in modo da lisciarle e stenderle per bene sul letto e il gioco è fatto.
  • 27
    Il letto in autunno:
    in autunno il letto deve essere fatto molto bene, le temperature all’inizio dell’autunno sono ancora abbastanza altine, e alcune volte di notte fa ancora caldo, ma a volte la temperatura scende bruscamente, sarebbe meglio fare quindi un letto a strati.
  • 28
    Dobbiamo in questa stagione, sia essere pronti ad eventuali colpi di freddo improvvisi dovuti a bruschi cali della temperatura, magari per acquazoni autunnali, ma anche poterci scoprire se servisse nelle giornate ancora calde per dormire bene e riposare al meglio.
  • 29
    Ci serviranno quindi per una buona preparazione del letto della stagione autunnale:

    lenzuola sia di sotto che di sopra in cotone
    coprimaterasso (sempre con angoli elasticizzati)
    copriletto colorato
    cuscini (magari quelli anatomici)
    federe per cuscini in cotone
    una coperta in pile leggera
    spray igienizzante antiacaro
  • 30
    Innanzitutto provvediamo alla solita igienizzazione grazie al nostro spry anti acaro anallergico, igienizzante, spruzzato bene (mi raccomando ricordiamo sempre di guardare se è ancora valido come scadenza altrimentio non avrà effetto) procederemo a preparare il letto.
  • 31
    Mettiamo come al solito il coprimaterasso, un’altra bella spruzzata di spray e quindi mettiamo il lenzuolo basso con angoli elasticizzati, sopra mettiamo il lenzuolo superiore sempre nella stessa maniera delle altre stagioni.
  • 32
    Ora viane la variazione rispetto a tutte le stagioni appena viste, prima di mettere la coperta leggera in pile, metteremo il copriletto, quindi metteremo sopra la coperta, rimboccheremo tutto, ma solamente in basso, lasciando il resto del letto aperto, quindi rivolteremo il lenziolo superiore sopra copriletto e coperta.
  • 33
    Infoderiamo i cuscini e il letto in questo modo sarà pronto, se arriveranno giornate fredde lasceremo la copertina di pile leggera a proteggerci, se arriverà nuovamente un’ondata di caldo tardiva allora non faremo altro che avvolgere la copertina verso il basso così da rimanere con lenzuolo e copriletto.
  • 34
    Il letto in inverno:
    in inverno la temperatura esterna va anche sotto zero, e dato che è buona abitudine non tenere i termosifoni accesi di notte, allora è meglio fare il letto in modo da proteggersi bene da questo brutto freddo che può causare malanni sgradevoli e duri a guarirsi d’inverno.
  • 35
    Dovremo coprire bene il letto in modo tale che quando ci entreremo dentro sia bello asciutto, e che possa trattenere bene il nostro calore corporeo per non prendere freddo e non svegliarci nel cuore della notte con i brividi e i piedi ghiacciati.
  • 36
    Per preparare bene il nostro letto per la fredda stagione invernale dovremo quindi procurarci assolutamente:

    coperte in lana e/o piumoni.
    Fodera per piumone.
    Plaid
    lenzuola di sopra e di sotto (magari in lino che sono un po’ più pesanti)
    coprimaterasso (sempre con angoli elasticizzati)
    cuscini (magari quelli anatomici)
    federe per cuscini in cotone
    spray igienizzante antiacaro
  • 37
    Anzitutto diamo sempre la nostra passata di spry antiacaro, anche se d’inverno acari ce ne sono molto meno na bottarella non fa mai male, quindi mettiamo il nostro coprimaterasso con angoli elasticizzati e stendiamolo bene bene.
  • 38
    Stendiamo bene il nostro lenzuolo di sotto sul coprimaterasso, e sopra di esso sempre ben steso, il nostro lenzuolo, quindi a seconda di cosa preferiamo e del fatto che potremo essere allergici alle piume d’oca o meno, possiamo scegliere fra 3 alternative.
  • 39
    Le tre alternative sono: il piumino in piuma d’oca che se non si è allergici e non si sopporta avere troppo peso addoso la notte è perfetto perchè assicura calore e leggerezza, oppure il piumone sintetico, che è un pochino più pesante ma va bene anche per chi è allergico alle piume d’oca, in fine una bella coperta di lana e un plaid se vogliamo un po’ di peso addosso.
  • 40
    In ogniuno dei 2 casi di piumone procederemo a mettere il pimino d’oca o quello sintetico sopra al lenzuolo, quindi rimboccheremo tutto sotto il materasso in modo da chiudere bene il letto e rivoltereo il lenzuolo sopra il piumone.
  • 41
    Per quanto riguarda invece il sistema di combinazione coperta di lana più plaid, metteremo sopra il lenzuolo la coperta di lana che ci tiene ben caldo, quindi spopra la coperta il plaid che impedisce alla coperta di impolverarsi tutta e assicura ancora caldo e protezione.
  • 42
    In fine sempre i nostri cuscini, che andranno foderati sempre con federe in cotone per stare più comodi possibile, per la stagione invernale c’è gente che usa federe in pile, oppure mette direttamente cuscini in piuma d’oca, ma io preferisco sempre quelli anatomici.
  • 43
    Se si è oltremodo freddolosi si può oiptare addirittura per fare una combinazione piumone più plaid, il piumone sotto e il plaid sopra, poi se si vede che non fa proprio un inverno rigidissimo e non si muore di freddo allora si può arrotolare verso i piedi il plaid.
  • 44
    Nel caso si viava in posti molto freddi, c’è anche la possibilità di aggiungere coperte elettriche al letto, di solito si mettono sottoil lenzuolo sopra al coprimaterasso, e si attaccano alla presa solo quando siamo in casa, poco prima di andare a nanna in modo da scaldare il letto.
  • 45
    In alternativa alla coperta elettrica si piossono utilizzare differenti sistemi più sicuri e tradizionali per riscaldare il letto nei mesi invernali prima di andare a nanna, il più usato è quello della borsa del’acqua calda da mettere nel letto con acqua calda dentro.
  • 46
    Una cosa molto importante è premunirsi, per preparare bene il letto in ogni stagione, di un materasso confezionato a dovere in modo che abbia un lato estivo, di solito imbottito in cotone e un lato invernale imbottito invece in lana.
  • 47
    Si può verificare questo chiedendolo direttamente al costruttore, o molte volte leggendo l’etichetta che è applicata sopra un lato del materasso, se c’è scritto invernale, o c’è un simbolo di fioccco di neve allora l’altro lato sarà quello estivo.
  • 48
    Naturalmente gireremo il materasso dal lato estivo o dal lato invernale in base alla stagione innanzitutto, cioè in estate e in inverno, invece in primavera o in autunno potremo scegliere in base alle nostre preferenze e in base a dove viviamo che lato scegliere.
  • 49
    Allora adersso che abbiamo insegnato tutte le basi di ogni stagione per fare il letto a nostro figlio insegnamogli anche che per il bene di una corretta igiene è sempre meglio cambiare di frequente le lenzuola e le federe dei cuscini, soprattutto d’estate quando si suda di più.
  • 50
    Spero con questa guida di avervi trasmesso la voglia di insegnare al vostro figlioletto quanto sia utile e salutare imparare a fare il letto nella maniera più corretta possibile, cerchiamo in tutti i modi di tramandare questo valore nel modo corretto mi raccomando.

Tags

, , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up